Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Il futuro dei device è la trasparenza?

trasparenza

Smartphone pieghevoli, 5G, schermi ultrafini, televisori 8K, ultra hd, trasparenza. Quante parole, passano veloci, sono le nuove tecnologie, quelle che dopo un mese sono già obsolete, durano un attimo e spesso nemmeno ce ne accorgiamo. Un attimo siamo tutti concentranti ad ammirare la magia del touch screen e un attimo dopo ci sembra già tutto così monotono e scontato.

Come facciamo a sapere davvero cosa ci attende il futuro dei device? Troppe cose, troppa voglia di fare, talvolta alcune novità passano in secondo piano, senza farsi notare e finiscono nelle nostre case senza nemmeno sapere da dove siano arrivate.

Siamo tutti concentrati sugli schermi pieghevoli, ammaliati da quella che sembra una magia impossibile, e, quasi, nemmeno ci siamo resi conto che questa non è l’unica grande proposta dal mondo tecnologico. Forse i device del futuro, oltre ad essere pieghevoli, ultra sottili e incredibilmente performanti, saranno anche trasparenti.

Lo schermo trasparente di LG: smartphone

Il brevetto depositato da LG consisterebbe in uno schermo, non solo pieghevole, ma anche trasparente. Il brevetto non è nemmeno così recente. Esso, infatti, risale al 2015. Il prototipo pensato da LG consisterebbe in uno smartphone con un pannello interamente flessibile e trasparente, ad eccezione della parte che contiene l’hardware e la batteria, la quale sarà in plastica o metallo.

Il brevetto è stato depositato e la tecnologia per realizzarlo sembrerebbe già esistere. Ciò nonostante, mentre assistiamo quest’anno all’uscita del tanto atteso schermo pieghevole, per la trasparenza dovremmo attendere ancora un po’.

Lo schermo trasparente di LG: televisore

Se per quanto riguarda gli smartphone LG rimane un po’ indietro con la pratica, rispetto alla teoria, con i televisori sembra, invece, inarrestabile. All’ISE 2019 di Amsterdam ha, infatti, presentato il Trasparent OLED Signage. Lasciamo da parte le idee che vedono come protagonisti i piccoli device e passiamo a qualcosa di più concreto e incredibile.

Il televisore trasparente LG - trasparenza dei device
Transparent OLED Signage

L’idea è quella di offrire il prodotto a negozi ed esposizioni, i quali posizioneranno il display trasparente davanti ai prodotti, i quali saranno comunque visibili. Sullo schermo passeranno video e immagini.

“Le tecnologie Information Display di nuova generazione che mostriamo ai visitatori di questa edizione di ISE sono senza dubbio alcune delle soluzioni più all’avanguardia dell’intero settore. Alla base dei nostri display OLED e dei prodotti LED per il Digital Signage c’è la tecnologia LG, unica e proiettata verso il futuro. Grazie alle nostre innovazioni possiamo offrire le migliori soluzioni a clienti di tutti i settori”.

Lo smartphone trasparente di Sony

LG non è l’unico a pensare che il futuro dei device sia la trasparenza. Lo smartphone trasparente Sony avrà due pannelli OLED che possono passare dall’essere un normale display ad essere un telefono cellulare invisibile. Lo schermo sarà, inoltre, pieghevole.

Queste sono le indiscrezioni di casa Sony, anche se ancora non vi è nulla di ufficiale. Ma a cosa serve uno smartphone trasparente? A rendere la realtà aumentata ancor più immersiva o a non ostacolarci la vista dell’ambiente circostante mentre utilizziamo il device, ad esempio.

Se i progetti di LG e Sony sembrano, seppur entusiasmanti, ancora distanti dalla realtà, sappiate che un principio di smartphone trasparente già esiste. Lo troviamo nel Huawei Mate 20 Pro e nel OnePlus 6T. Entrambi nell’area dedicata allo sblocco dello schermo tramite impronta digitale, questo si presenta leggermente trasparente. Per quale motivo? La trasparenza facilita la lettura delle impronte digitali.

Il televisore trasparente Samsung

Infine, anche Samsung intraprende la strada della trasparenza, con i nuovi televisori QLED. Questa volta, tuttavia, non stiamo parlando di vera e propria trasparenza, ma più che altro di mimetizzazione. Queste smart TV, infatti, sono implementate con la funzione Ambient Mode, trasformando il televisore in un oggetto di arredo vero e proprio, mostrando le news o l’orario o, addirittura, riproducendo la texture della parete, rendendolo quasi invisibile.

Sono in molti, quindi, a trovare estremamente interessante la trasparenza, chissà che questa non sia la caratteristica principale dei device del prossimo futuro.

This post is also available in: enEnglish

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.