I migliori servizi streaming in Italia (e dove vederli)

streaming

Da quando lo streaming è entrato a far parte delle nostre vite, la quotidianità relativa alle attività video-ludiche è cambiata in modo profondo. Nello specifico, si è evoluta verso una fruizione sempre più spesso “on demand”, e sempre più spesso delocalizzata sui dispositivi mobile.

Ma quali sono i migliori servizi sul mercato per quanto riguarda lo streaming? E su quali dispositivi è possibile utilizzarli? Ecco una veloce guida.

Le migliori piattaforme streaming in Italia

Il mercato dello streaming, nel nostro Paese, può contare su un numero ampio di piattaforme accessibili. I contenuti offerti di solito sono diversi, così come i costi degli abbonamenti: questo consente all’utente di scegliere il servizio che più si addice alle sue esigenze.streaming

Netflix

Al momento è la regina indiscussa delle serie TV e dei film fruibili da Internet. È un servizio che spicca soprattutto per via della presenza di alcune esclusive importantissime: tra i contenuti originali Netflix, per esempio, possiamo citare la serie BoJack Horseman. Il prezzo dell’abbonamento varia a seconda del pacchetto scelto e va da 7,99 euro a 13,99 al mese.

Amazon Prime Video

Si parla di un servizio alternativo a Netflix, anche in termini di costo. Qui basta abbonarsi per un anno a Prime, per avere accesso anche al sito di streaming (36 euro). Da sottolineare che anche Prime ha le sue esclusive, sebbene l’offerta sia inferiore in termini numerici rispetto a Netflix.

Infinity TV

In questo caso ci si trova di fronte alla piattaforma di proprietà Mediaset. Su Infinity si trovano serie molto interessanti come The Big Bang Theory. Il prezzo è di 7,99 euro al mese, ma le prime visioni non vengono incluse. In tal caso, infatti, occorre noleggiarle a parte.

Now TV

Di proprietà Sky. È la più cara, e l’abbonamento funziona a ticket (pacchetti) mensili. Con Now TV è possibile avere a disposizione anche diversi eventi sportivi, e il pacchetto in questo caso costa 6,99 euro.

Quali device sono compatibili con i servizi streaming

Innanzitutto è necessario chiarire un aspetto: per poter godere al meglio dell’esperienza offerta da questi siti di streaming è necessario avere una connessione stabile.

La fibra ottica, in questo caso, potrebbe essere la scelta giusta: i diversi operatori sul mercato, ad esempio Vodafone, offrono una vasta gamma di offerte con la possibilità di scegliere la migliore per te. Fatta questa doverosa premessa, ecco su quali dispositivi è possibile vedere i contenuti in streaming:streaming

Smartphone

Sicuramente il modo più agile per usufruire di un servizio streaming (puoi portarlo ovunque e vedere la tua serie preferita quando vuoi), ma lo schermo può risultare troppo piccolo e la connessione dati, in alcuni casi, potrebbe mancare (se si utilizza fuori casa).

Tablet

Lo schermo in questo caso è più grande e l’esperienza di visione migliora; comunque comodo da trasportare, ma per quanto riguarda la connessione anche in questo caso si ripetono gli stessi ostacoli dello smartphone.

PC

Un altro sistema sicuramente è quello di vedere film o serie TV in streaming attraverso il proprio PC, diventato ormai parte fondamentale della vita di molti di noi. Lo schermo è ancora più grande, ma insieme ai pollici aumenta anche la scomodità per il trasporto. Molto utile se utilizzato tra le mura domestiche (eventualmente può essere anche collegato al televisore tramite cavo HDMI).

Smart TV

Sicuramente il sistema migliore per chi desidera vedere contenuti in streaming da casa è sicuramente la Smart TV: con il wi-fi interno e la possibilità di scaricare le varie applicazioni, questo sistema permette una visione ad alta definizione, con uno schermo più grande e accompagnata da una connessione stabile.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.