Nintendo Switch: un’occhiata alle caratteristiche della nuova console di casa Kyoto

A partire dal 3 marzo ha fatto la sua comparsa nei negozi la nuova Console della casa di Kyoto, Nintendo Switch.

Switch può essere definita una console innovativa, molto diversa dalle precedenti, e nasce con l’dea di realizzare un concept ibrido (a metà strada tra hardware casalingo e console portatile) e dinamico, adattabile a diverse concezioni di gaming.

Il corpo centrale della console è costituito da un tablet solido e compatto dal design minimal ed elegante. Il peso contenuto e le dimensioni non eccessive gli conferiscono una grande ergonomia.

Sul bordo superiore del tablet troviamo il pulsante ON/OFF, i tasti regolatori del volume, una presa d’aria per la ventilazione, un jack per le cuffie e lo slot per le Game Card.

Lateralmente sono presenti due guide metalliche mediante le quali è possibile inserire e rimuovere i controller, in basso al display trovano spazio le piccole casse, mentre sul retro è posta un’aletta che funge da sostegno per tenere Switch in posizione verticale, al di sotto della quale è presente l’apposito alloggiamento per le mini SD. Unica nota negativa è il display molto delicato e facilmente soggetto a graffi e lesioni.

Nintendo Switch presenta una dashboard molto semplice e lineare: sul display, infatti, vengono mostrati solo i giochi installati sulla console e quello inserito. In basso sono presenti le icone relative alle nuove uscite, al negozio online, alle impostazioni varie e alla galleria di catture effettuate dallo schermo.

L’interfaccia della console è rapida e scattante, e i caricamenti dei giochi richiedono tempi brevissimi, così come gli aggiornamenti.

Sebbene lo schermo touch sia molto reattivo e sensibile, la luminosità non risulta essere eccellente al di fuori dell’ambiente casalingo, soprattutto a causa dei riflessi. Da questo punto di vista, quindi, Switch perde punti se utilizzata all’aperto.

La batteria della console si esaurisce dopo circa tre ore di gioco continuativo, nel caso di software più esigenti dal punto di vista prestazionale, mentre in caso di titoli meno onerosi l’autonomia tende a migliorare.

Nota negativa è la memoria interna, 32 GB per essere precisi, di cui 4 destinati al sistema operativo; da qui la necessità di affidarsi alle mini SD per espandere lo spazio di archiviazione o, in alternativa, di acquistare giochi in formato fisico.

L’elemento distintivo della nuova console di Nintendo è sicuramente rappresentato dai Joy-Con, una coppia di controller leggeri e minuti, che possono essere agganciati al tablet, nella versione Pro, o inseriti nel Grip, un supporto metallico che trasforma i Joy-Con in un classico joypad.

L’elemento caratterizzante dei controller è la tecnologia Rumble HD, che simula piccoli movimenti e altre particolari sensazioni nella mano del giocatore.

I Joy-Con possono essere utilizzati in coppia, ma anche separatamente per il multiplayer locale. Nonostante essi lascino molto a desiderare a livello di ergonomia, offrono molto di più dal punto di vista della dinamicità: i Joy-Con possono essere utilizzati, infatti, per sessioni di gioco più tradizionali, sia in versione Pro che Grip, per il gaming motorio e, come già detto, per le sessioni multiplayer.

A differenza del tablet centrale i controller presentano una maggiore durata della batteria, ma per ricaricarli devono essere lasciati connessi alla console.

All’interno della confezione di Nintendo Switch è presente la docking station, il supporto che permette di connettere il segnale della console al televisore. La base di plastica satinata, presenta un vano con l’attacco per il cavo dell’alimentazione, un HDMI e ben tre porte USB standard.

Switch si presenta come una pura console utilizzata esclusivamente per il gioco, dato che non offre (almeno per il momento) né un browser per la navigazione in Internet, né alcun tipo di servizio accessorio.

Per quanto riguarda la line-up, per ora, essa lascia un po’ a desiderare dal punto di vista della quantità piuttosto che da quello della qualità.  Al momento del lancio, infatti, i titoli proposti sono Snipperclips, 1-2 Switch, The Legend of Zelda: Breath of the Wild, FAST RMX, Super Bomberman R, The Binding of Isaac: Afterbirth, I Am Setsuna.

Di seguito riportiamo in dettaglio le specifiche tecniche.

Dimensioni: 102mm x 239mm x 13,9mm (con Joy-Con collegati)

Peso: 297 grammi (398 con i Joy-Con collegati)
Schermo: touch screen capacitivo LCD da 6,2 pollici con risoluzione 1280×720
CPU/GPU: Processore NVIDIA Tegra (CPU quad core ARM Cortex A57 a 2GHz, GPU NVIDIA Maxwell da 256 CUDA core fino a 1GHz)
Memoria: 32 GB di spazio di archiviazione
Batteria: agli ioni di litio (4310 mAh) non removibile
Connettività: Wireless LAN (IEEE 802.11 a/b/g/n/ac)/Bluetooth 4.1
Uscita video: risoluzione massima tramite HD
MI e collegamento al TV – 1920×1080 a 60 fps
Uscita audio: supporta PCM lineare 5.1
Slot compatibile con schede microSD, microSDHC e microSDXC
Altoparlanti Stereo
Presa audio Uscita stereo
Porta USB Type-C
Accelerometro, Giroscopio e sensore di luminosità