Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Olimpiadi su TikTok: il social del momento sbarca a Tokyo

Sono moltissimi gli atleti ad aver documentato i "dietro le quinte" di Tokyo 2021

TikTok è una piattaforma talmente famosa da essere diventata una specie di canale non ufficiale delle Olimpiadi! Ha rubato la scena agli evergreen Facebook e Instagram, proponendo un formato vincente che tiene incollati allo schermo.

I cinque cerchi che simboleggiano le Olimpiadi

Ormai si tratta del social network del momento: TikTok ha rubato la scena agli evergreen Facebook e Instagram, proponendo un formato vincente che tiene incollati allo schermo. Utilizzatissimo dai più giovani, crea continuamente nuovi trend, dettando le regole da seguire per finire virali.

A quale evento del momento poteva dedicarsi in queste settimane se non i giochi olimpici? Sono tantissimi gli atleti che hanno documentato con video spesso divertenti le loro avventure al villaggio creato a Tokyo per l’occasione. E noi utenti siamo sempre curiosi di vedere ciò che accade “dietro le quinte”. Dunque, in caso ve li foste persi, ecco qualche indicazione per recuperare i brevi filmati delle olimpiadi su Tiktok.

Le Olimpiadi su TikTok diventano virali

Anzitutto è necessario chiarire una cosa: il social che sta facendo impazzire il mondo è stato fondato solo cinque anni fa, nel 2016. Dunque alle scorse olimpiadi non esisteva ancora! La piattaforma per la condivisione video ha avuto un successo incredibile in pochissimo tempo, fino ad arrivare agli atleti più importanti del pianeta, soprattutto se di un’età compresa tra i 20 e i 30 anni.

L’obiettivo dei video dei campioni è mostrare una specie di “dietro le quinte” della loro vita nel villaggio olimpico, con toni leggeri e divertenti. Il duro allenamento degli sportivi non impedisce loro di creare video virali in cui coinvolgono noi, gente comune, nella propria routine giornaliera. Come si svolge la giornata di un supercampione?

Questa tendenza non è passata inosservata, tanto che si stima che la percentuale maggiore di copertura degli eventi più importanti delle Olimpiadi non arrivi dalle emittenti televisive, ma appunto da TikTok. Questo social infatti si presta a contenuti autentici e divertenti, a differenza di Instagram che pretende foto di qualità, e di Twitter, più legato all’informazione. Così gli utenti, attraverso questo “canale olimpico non ufficiale” (come lo definisce la BBC), possono guardare agli atleti con una prospettiva nuova.

Attenzione però: nessun atleta è autorizzato a pubblicare immagini delle competizioni. Quelle rimangono appannaggio delle emittenti televisive, che ne hanno acquisito i diritti. Il portavoce del Comitato Olimpico Internazionale Mark Adams ha infatti affermato: “Vogliamo incoraggiare tutti a condividere le immagini delle esibizioni, ma i video sono un’esclusiva delle emittenti che detengono i diritti tv”.

Il successo di TikTok

La piattaforma ha conosciuto un successo strepitoso: è il primo social non appartenente al gruppo di Zuckerberg a superare i 3 miliardi di download. I rivali Facebook, Instagram, Messenger e WhatsApp sono costretti a cedergli il passo, portando a casa sempre meno incassi.

Certo, la pandemia e il lockdown hanno fatto la propria parte: chiusi in casa e con la voglia di trovare una valvola di sfogo, milioni di utenti hanno deciso di ridere grazie ai video di questa piattaforma. E il download sono aumentati nonostante le polemiche e il divieto negli USA. Si stima che il giro d’affari intorno a TikTok sia di più di 900 milioni di dollari. Solo nel 2021.

Dunque non è strano che il social sia stato scelto da molti paesi per una campagna di sensibilizzazione sui vaccini anti Covid rivolta ai più giovani. E anche, ovviamente, come canale per la diffusione di notizie sulle Olimpiadi, da parte degli stessi protagonisti. Nonostante in Italia TikTok sia ben oltre la top 10 delle applicazioni più scaricate, rimane una delle protagoniste dell’anno.

Olimpiadi su TikTok
TikTok è tra i social più scaricati dell’anno

Olimpiadi su TikTok: chi seguire

Arriviamo così ai consigli sui profili da seguire per recuperare alcune curiosità sulle Olimpiadi 2021. Anzitutto, come non nominare l’account “generale” degli atleti italiani, @italiateam. Qui sono stati pubblicati video di Gianmarco Tamberi e Marcel Jacobs che esultano con i loro ori, Federica Cesarini e Valentina Rodini che si gettano in acqua dopo la vittoria, Leonardo Fioravanti che improvvisa un balletto imitando il suo sport, il surf.

Uno degli atleti italiani più seguiti è sicuramente lo schermitore argento Luca Curatoli che ha pubblicato sul suo profilo diversi video della vita a Tokyo, mostrando i gadget regalo forniti dal villaggio (un filmato riprodotto più di 700mila volte) e l’organizzazione della mensa. Anche il collega Enrico Berrè ha risposto ad alcune domande poste dai suoi 30mila seguaci, svelando alcune curiosità sulla vita durante le Olimpiadi.

Al di fuori dell’Italia, seguitissimo il nuotatore inglese Adam Peaty, che con un video in cui mostra la propria medaglia d’oro ha superato le tre milioni di visualizzazioni. Simile a lui, il collega neozelandese Lewis Clareburt. Pur non avendo vinto alcuna medaglia, si è divertito a mostrare ai centomila followers le aree del villaggio olimpico, insieme ai gadget ricevuti.

Infine, attivissima su TikTok è la cestista statunitense Erica Ogwumike. Decine di video la ritraggono a Tokyo, mentre mostra la propria routine rispondendo spesso a domande poste dai seguaci. Con il coinvolgimento anche delle compagne di squadra, sono moltissimi i balletti a cui assistiamo, leggendo in sovrimpressione alcune curiosità sul villaggio olimpico.

Olimpiadi su TikTok
Il profilo degli atleti italiani è @italiateam

Il trend dei “non campioni”

Dal grande coinvolgimento della piattaforma nell’evento sportivo, è nato un trend che spopola in tutto il mondo. Protagonista è stavolta la gente comune. Consiste nel fingersi atleti olimpionici che non sono riusciti a partecipare alla competizione di Tokyo per vari motivi (infortuni, malattie, problemi familiari).

Chiaramente è tutto falso: si tratta di un pretesto per mostrare le proprie scarsissime qualità sportive. Come sempre il tenore dei video è leggero e divertente e serve a renderci tutti protagonisti di questo enorme evento mondiale. Gli hashtag utilizzati sono #spiritoolimpico e il più generico #Tokyo2020. Le Olimpiadi su TikTok assumono così la portata di un fenomeno mondiale.

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.