Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Pico 4: il visore di TikTok

ByteDance sfida Meta con il suo nuovo visore Vr

Pico 4

Pico 4 si presenta come il visore che sfiderà Meta e il suo Quest 2. È prodotto da ByteDance, la società di TikTok ed è uno stand alone, ovvero non ha bisogno di un computer o di altri device per funzionare. Scopriamolo.

Thank you for reading this post, don't forget to subscribe!

Presentazione di Pico 4

ByteDance è la società cinese proprietaria anche del social network TikTok e recentemente ha presentato il suo ultimo prodotto: il visore per la realtà virtuale Pico 4.

Pico 4
Pico 4

Si tratta di un dispositivo stand alone, di 295 grammi. Si indossa bene, anche con gli occhiali da vista sotto, ed è regolabile. Secondo chi lo ha già provato presenta qualche leggero difetto, ma accettabili, se consideriamo la fascia di prezzo.

La fascia di prezzo è infatti medio bassa per il prodotto: 429 euro per il modello da 128 GB. La community è ancora in fase di crescita.

Caratteristiche tecniche del nuovo visore di TikTok

Pico 4 è equipaggiato con un chip Snapdragon Xr2 e una GPU Adreno 650, con 8 GB di RAM e una batteria da 5300 mAh.

Le lenti sono ultra panoramiche a risoluzione 4k+ e frequenza di 90 Hz. Pico 4 dispone del sistema automatizzato per il distanziamento pupillare e l’audio integrato di tipo tridimensionale.

Il suono tridimensionale è studiato per un’esperienza immersiva a 360°. La qualità del microfono non è altissima, ma accettabile.

Il device ha una porta usb type-c, ma non un jack audio da 3.5 mm. La batteria dura circa 2 ore con un uso intensivo, ma è sufficiente perché dopo le due ore inizia il mal di vr. Tuttavia, grazie alla porta usb type- c posizionata comodamente su un lato, si può collegare alla ricarica anche mentre lo stiamo utilizzando.

Il visore è correlato con due controller ergonomici, un po’ piccoli ma funzionali.

Differenze con Quest 2

Siccome il maggior competitor di Pico 4 è Quest 2 è doveroso evidenziare le differenze proprio con quest’ultimo.

Pico 4
Pico 4

Dal punto di vista tecnico Pico 4 ha diversi punti a suo favore, a partire da 2 GB di RAM in più, una risoluzione più alta e un passthrough.

Quest’ultimo garantisce la visuale sull’esterno mentre stiamo indossando il visore, grazie alla fotocamera integrata. La qualità è a bassa risoluzione, ma a colori. In futuro potrebbe essere migliorata e apre le porte per nuove implementazioni dal punto di vista della realtà aumentata.

D’altro canto Quest 2 ha un parco titoli molto più ampio e una community vasta. Pico 4 ha una scelta più limitata e una community ancora in fase di realizzazione.

Pico 4: competitivo, ma carente di alcuni titoli fondamentali

Ci sono i titoli base presenti su quasi tutti i visori di realtà virtuale, come l’All in One Sports VR: Global, il quale è una raccolta di molti titoli sportivi, dal tennis al golf, alle freccette, dal bowling, al basket. O diversi titoli immersivi, come il gioco di pesca Real Vr Fishing.

Pico 4, inoltre, presenta molti titoli dei principali competitor, titoli che non sono presenti nella lista di Quest 2, come Wands Alliances o Walkabout Mini Golf. Tuttavia, si sente la mancanza di alcuni dei titoli più famosi e importanti, come Resident Evil 4 VR. Non sono escluse, però, nuove collaborazioni in futuro.

Il visore di TikTok, inoltre, presenta un’interfaccia semplice e gradevole, con un browser interno che ci permette di navigare sul web e aprire portali con contenuti Vr.

Molti giochi hanno la modalità multiplayer, tuttavia, non essendoci ancora una community molto vasta potremmo non trovare altri giocatori sul server europeo. Possiamo comunque spostarci sul server asiatico o su quello americano.

Alla fine è un prodotto con un ottimo rapporto qualità prezzo e un degno rivale del visore di Meta.