Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

CarCloud, l’auto in abbonamento con un app

CarCloud

Sembra proprio che il futuro del mondo sia in abbonamento. Nessuno compra più musica, si ascolta in streaming su apposite app. I film in dvd sono spariti, così come i libri cartacei, si possono avere librerie vastissime con pochi euro al mese. E così via, niente si compra più davvero. Le nostre case si svuotano di tutto ciò che è superfluo e la nostra vita è scandita dalle scadenze che automaticamente si prendono i soldi dell’abbonamento. Oggi scade Netflix, domani Spotify o ancora applicazioni tipo Perlego. Sono già molti anni che esiste il car sharing e tutti, anche se non ne facciamo uso, sappiamo di cosa si tratta. Adesso, anche nel settore delle auto a noleggio, arrivano gli abbonamenti. CarCloud è l’applicazione che ti permette di prendere l’auto in abbonamento.

Leasy CarCloud

Leasy CarCloud è il primo servizio di automobili in abbonamento sul territorio italiano. Si affaccia su un mercato già sperimentato e ampiamente comprovato, quello dell’economia a subscription, una realtà che coinvolge numerosissimi settori in tutto il mondo.

CarCloud
CarCloud, l’auto in abbonamento

Leasy CarCloud nasce da una collaborazione tra Fca Bank e Leasys e i servizi sono concentrati, ovviamente, sulle automobili Fca.

Le vetture messe a disposizione sono sette, tutte prelevabili nelle principali città italiane, nei 150 Leasys Mobility Stores convenzionati, o direttamente nella propria abitazione, con un costo aggiuntivo. Il servizio si divide in due abbonamenti, entrambi attivabili direttamente su Amazon, con abbonamento mensile.

Gli abbonamenti CarCloud

Come dicevamo una volta attivato l’abbonamento possiamo ritirare le vetture, interscambiabili tra di loro, in qualsiasi Leasys Mobility Store italiano o usufruire del servizio di consegna a domicilio con un costo aggiuntivo di 39 euro.

CarCloud, l'auto in abbonamento
Sette vetture disponibili con CarCloud

I servizi, utilizzabili sia da privati che da partita iva, sono due: il CarCloud 500 e il CarCloud Renegade e Compass.

Il tutto parte da un’iscrizione su Amazon dal costo di 199 euro per CarCloud 500 e di 249 euro per CarCloud Renegade e Compass. Il tutto completamente digitale e senza nessuna lenta e noiosa burocrazia.

Dopodiché si sceglie tra le due opzioni di abbonamento. CarCloud 500 ha un costo mensile di 249 euro e dispone dei modelli 500, 500X, 500L, 500L Wagon, 500L Cross. CarCloud Renegade e Compass, invece, ha un costo mensile di 349 euro e dispone dei modelli Jeep Renegade e Jeep Compass.

In entrambi i casi le vetture sono interscambiabili tra di loro, si possono lasciare nei parcheggi a loro adibiti, in aeroporti, stazioni o sparsi nelle grandi città italiane e ritirarne un’altra ovunque.

È possibile anche passare dall’abbonamento CarCloud 500 al CarCloud Renegade e Compass, con un costo aggiuntivo di 99 euro.

Infine, in entrambi i casi abbiamo a disposizione 1500 chilometri al mese, più assicurazione, bollo auto, manutenzione, garanzia, ecc, incluso nel prezzo.

Auto in abbonamento

Cos’è il Cloud? In informatica il cloud ha reso accessibile ovunque file e contenuti multimediali, senza che essi siano fisicamente presenti su un computer. Il concetto è stato riadattato in tutti i settori. Stiamo, infatti, vivendo una vera e propria rivoluzione dove si cerca di dematerializzare tutti i beni fisici che diventano in realtà servizi.

CarCloud
L’automobile in abbonamento su Amazon

È così che nasce CarCloud, seguendo l’onda del momento. Il possesso dei beni ha costi talvolta insostenibili, e perché dobbiamo sostenere tali spese quando capita che spesso non utilizziamo il bene per un determinato periodo di tempo.

L’automobile in abbonamento, così come tutti i servizi di subscription, ci da la possibilità di utilizzare quello che ci serve quando ci serve. Non avremo nemmeno più bisogno di un garage.

E, ovviamente, un servizio che guarda al futuro in questo modo, non può perdersi in un bicchiere d’acqua e per rimanere al passo con i tempi ben presto arriverà un terzo abbonamento, quello dell’elettrico, con l’aggiunta Plug-in Hybrid, Mild Hybrid e l’attesissima Fiat 500 eco.

This post is also available in: English

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.