Arriva Spark, il social network di Amazon

Che Amazon fosse un colosso in costante crescita lo si sa da tempo… ma sono addirittura due le notizie degli ultimi giorni che ci ricordano in modo inequivocabile quale direzione stia prendendo il mercato dell’e-commerce.
Jeff Bezos, l’amministratore delegato di Amazon, è l’uomo più ricco del mondo: ha scavalcato Bill Gates nella classifica dei miliardari di Forbes con una fortuna di 92,3 miliardi di dollari, ovvero quasi due miliardi di dollari in più dei 90,8 del patron di Microsoft.
Un segnale davvero storico dopo anni di predominanza dell’uomo più potente in Microsoft.

Bezos detiene il 17% delle azioni della società da lui fondata nel 1994 e lo storico sorpasso arriva con la volata in borsa dei titoli Amazon, saliti del 40% dall’inizio dell’anno mentre il valore delle azioni Microsoft è leggermente sceso. Un sorpasso che non arriva a caso. Amazon ha ormai una capitalizzazione di 500 miliardi di dollari ed è tra le aziende con il maggior valore di mercato.

La seconda grande notizia, che conferma l’importanza dell’azienda sul mercato delle vendite on line e sottolinea la tensione dell’azienda verso la conquista progressiva di nuove fette del web, è la nascita di Spark, il social network targato Amazon.
Spark è un luogo d’incontro virtuale dedicato allo shopping, rigorosamente online.

Spark consente ai membri di mostrare prodotti e permetterne l’acquisto all’interno delle sue piattaforme.

Il social network di Amazon è attualmente disponibile solo negli Stati Uniti per i membri di Amazon Prime. La semplice visualizzazione e navigazione tra le pagine Spark è accessibile a tutti gli utenti di Amazon, mentre la partecipazione attiva a questo social network per appassionati di e-commerce richiede necessariamente la disponibilità di un account a pagamento Amazon Prime.
L’obiettivo di Spark è spingere gli utenti a condividere foto e video di prodotti.

Spark, infatti, permette di caricare immagini e taggare i prodotti presenti all’interno di esse se disponibili sullo store Amazon. In questo modo è possibile veicolare nuovi utenti verso l’acquisto del prodotto raffigurato.

Registrandosi al social network per la prima volta, l’utente è invitato a selezionare almeno cinque temi a cui si è interessati così da visualizzare solamente immagini attenenti all’interesse manifestato. La possibilità di scelta fa riferimento a temi che spaziano dallo sport all’arredamento, dalla moda alla cucina e molto altro.
Viene così creato un feed di contenuti pertinenti forniti da altri utenti, dai quali è possibile comprare semplicemente cliccando sui link e sulle foto con l’icona della busta della spesa.
Attualmente il social network di Amazon è disponibile solo per iOS.
L’interfaccia ricorda molto da vicino le più importanti piattaforme di sharing di immagini, Instagram e Pinterest. L’espressione di gradimento verso un’immagine è rappresentata da un sorriso, proprio come accade su Facebook.

Nell’app di Amazon, aprendo il menu basta scorrere verso destra per trovare l’icona di Spark nel feed di notizie del menu e fare clic sulla scheda per iniziare.

Un portavoce dell’azienda ha dichiarato: “Abbiamo creato Spark per consentire ai clienti di scoprire e raccogliere storie e idee della community“.
Amazon ha anche invitato editori, influencer e blogger a pubblicare su Spark. I loro post sono identificati con un hashtag sponsorizzato.
Spark rappresenta il primo passo di Amazon nel mondo dei social network che, per come si configura al momento, rappresenta un ambiente virtuale per un sistema di consigli di acquisto sotto forma di community.
Il tentativo di Amazon di lanciare un proprio social è una mossa che non stupisce affatto da una società che investe in molteplici settori e non ha certo paura di proporre novità che possono risultare più o meno interessanti.
Non ci resta che vedere se il popolo del web apprezzerà o meno il nuovo social network.

Condividi


Potrebbe piacerti anche Altri di autore