Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Hogwarts Legacy: cosa c’è da sapere

Nell’inverno del 2022 arriva per il grande pubblico il videogioco Hogwarts Legacy ispirato al magico mondo di Harry Potter. Scopri cosa c’è da sapere sul gioco

Un frame del gioco tratto dalla pagina Instagram ufficiale del videogioco @hogwartslegacy

Il mondo dedicato al mago più amato di sempre, Harry Potter, continua a crescere. I fan aspettano infatti con attesa l’uscita del nuovo film prequel (I segreti di Silente) e non solo questo. Sony PlayStation e Warner Bros hanno infatti confermato che alla fine del 2022 uscirà il videogioco Hogwarts Legacy. Scopriamo quello che si sa di questo progetto.

Thank you for reading this post, don't forget to subscribe!

Hogwarts Legacy: la storia del videogioco

Sviluppato da Portkey Games e Avalanche Software, Hogwarts Legacy è pronto a far tornare in prima persona tutti gli amanti di Harry Potter nel magico mondo di Hogwarts. Disponibile per PlayStation 5, PlayStation 4, Xbox Serie X/S, Pc e Nintendo Switch il videogioco racconterà di una storia inedita, diversa da quella di libri e film della saga.

Tutto si svolgerà nell’universo magico di fine ‘800 quando i goblin si stanno preparando a una ribellione accanto a maghi oscuri pericolosi. Oltre a conoscere quindi personaggi nuovi come il professor Eleazar Fig o il mago oscuro Victor Rookwood in questo modo si approfondiranno anche personaggi rimasti in secondo piano come appunto i goblin e gli elfi.

Non è escluso poi che l’avatar possa relazionarsi in qualche modo con alcuni volti legati alla saga originale che abbiamo imparato a conoscere e amare. Citiamo ad esempio la presenza di Pix, della cucina degli elfi e della Stanza delle Necessità.

hogwarts legacy
Un frame del gioco tratto dalla pagina Instagram ufficiale del videogioco @hogwartslegacy

L’avatar del videogioco e i luoghi da esplorare

L’avatar che ogni utente si troverà a interpretare in Hogwarts Legacy è uno studente sopravvissuto a una circostanza straordinaria e misteriosa con una storia ancora sconosciuta.

Il protagonista entra nella scuola di magia di Hogwarts solo al quinto anno e questo grazie ad un’ammissione tardiva offertagli viste le grandi capacità magiche e il suo legame con la Magia Antica (legame a cui i nemici saranno molto interessati).

La storia del protagonista non si svolgerà solo all’interno della scuola di Hogwarts ma avrà uno sguardo più ampio anche al suo esterno come ad esempio verso la Foresta Proibita o il villaggio di Hogsmeade.

Se all’interno del castello infatti si potranno sviluppare le proprie abilità magiche tramite giochi, indovinelli e lezioni con relativi test; tramite scope e ippogrifi si potrà infatti uscire dal castello e esplorare il mondo magico che circonda la scuola.

Tramite ippogrifi o scope si potrà esplorare ciò che si trova fuori dal castello come si vede da questo frame del gioco tratto dalla pagina Instagram ufficiale del videogioco @hogwartslegacy

Come è strutturato il videogioco

I progressi tecnologici per quanto riguarda il mondo dei videogiochi hanno reso tutte le grafiche in Hogwarts Legacy di qualità maggiore, più vive, precise e soprattutto molto dettagliate. Questa migliore qualità si noterà soprattutto nei combattimenti che saranno molto dinamici e intriganti.

Oltre a questo sarà poi possibile anche un’alta personalizzazione del gioco. Si potranno ad esempio acquistare oggetti e materiali nuovi per l’avatar. È bene sottolineare poi che anche se sarà possibile interagire con gli altri studenti di Hogwarts che saranno controllati dai CPU in quanto non è prevista una modalità di gioco multiplayer.

Hogwarts Legacy: le ultime informazioni

Per chi si chiedeva se in nella creazione di Hogwarts Legacy fosse stata coinvolta anche la creatrice del mondo magico, J.K.Rowling, Warner Bros fa sapere la storia non è stata creata dalla scrittrice. Nonostante questo però la Rowling e il suo team hanno collaborato con le case produttrici del videogioco per essere sicuri che il prodotto finale sia fedele all’universo da lei creato.

Ultimo aspetto da sottolineare è che non mancheranno lezioni di volo, gare con le scope, lezioni nelle diverse aule della scuola e la presenza della Sala Grande e delle Sale Comuni delle quattro case.

Presente anche il Cappello Parlante. La scelta della casa però potrà essere fatta liberamente dall’utente e questo renderà il test del Cappello una formalità e una semplice conferma.

Insomma siete pronti a immergervi nuovamente nella magia di Hogwarts?

Potrebbe piacerti anche

I commenti sono chiusi.