Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Il Signore degli Anelli, la serie: importanti novità dal set

In occasione della fine delle riprese la produzione rivela novità importanti

Parte in questi giorni il conto alla rovescia per l’attesa serie tv tratta dall’epica saga de Il Signore degli Anelli. Pochi giorni dopo la fine delle riprese della prima stagione, la piattaforma ha svelato su Twitter due informazioni importanti. La pubblicazione della data di uscita della serie e della prima foto ufficiale ha mandato in visibilio milioni di fan

La prima foto ufficiale pubblicata da @LOTRonprime su Twitter

Parte in questi giorni il conto alla rovescia per l’attesa serie tv tratta dall’epica saga de Il Signore degli Anelli. Pochi giorni dopo la fine delle riprese della prima stagione, la piattaforma ha svelato su Twitter due informazioni importanti.

Innanzitutto il profilo @LOTRonprime ha pubblicato la prima foto ufficiale, che ritrae un scena del primo episodio in cui un attore di spalle guarda Telperion e Laurelin, le due antiche fonti di luce create dai Valar per illuminare tutta la Terra di Mezzo prima dell’esistenza del sole e della luna.

Insieme alla foto, l’annuncio della data di uscita dell’adattamento dell’opera di J.R.R. Tolkien: il 2 settembre 2022. A partire da quella data, nuovi episodi della serie saranno rilasciati settimanalmente in tutti i paesi in cui il servizio streaming è disponibile.

Molto però è ancora da scoprire, a partire dal titolo ufficiale, non ancora rivelato. Lo show infatti non porterà il nome che gli è stato attribuito provvisoriamente. Ne verrà scelto uno nuovo per distinguere a dovere la serie televisiva dai film della saga, incentrati su un’altra storia.

La fine delle riprese della serie de Il Signore degli Anelli

Il programma segnava la fine delle riprese il 5 agosto, data che la produzione è riuscita ad anticipare al 30 luglio. Il cast ha festeggiato la chiusura del progetto con un party, prima di fare ritorno a casa. È stato un lungo viaggio, considerando che alcuni membri sono rimasti in Nuova Zelanda per ben 20 mesi.

Si dice che nelle prossime settimane verranno girate scene aggiuntive a Londra, ma le informazioni a riguardo sono ancora poco chiare. Intanto gli attori, come Trystan Gravelle e Lloyd Owen, hanno deciso di pubblicare online, soprattutto su Twitter, scatti dal set, mostrando la spettacolare natura selvaggia della Nuova Zelanda.

Si tratta di un’avventura durata anni: gli ultimi mesi infatti hanno visto la produzione alle prese con il Covid e le relative limitazioni. Se l’acquisto dei diritti da parte della piattaforma streaming era avvenuto a novembre 2017, la prima stagione giungerà sugli schermi di tutto il mondo solo dopo cinque anni. Ma siamo ancora all’inizio: il progetto è notoriamente più ambizioso e prevede numerose stagioni.

Il Signore degli Anelli la serie
La foto pubblicata su Twitter a fine riprese da Trystan Gravelle

Il budget e la trama

L’accordo iniziale stretto con la Tolkien Estate and Trust, l’editore HarperCollins e la New Line Cinema prevede la creazione di cinque stagioni, con un potenziale spin-off. Si tratta di un investimento davvero incredibile, un budget stellare che ha fatto molto chiacchierare.

Se inizialmente si pensava che la prima stagione sarebbe costata “solo” 250 milioni di dollari, i piani sono stati largamente disattesi. Si dice infatti che per appena otto episodi siano stati sborsati 464 milioni di dollari, quasi il doppio della cifra stimata. Amazon dunque non bada a spese e punta a rivaleggiare con il successo del Trono di Spade, arrivando a spendere per cinque stagioni circa 1 miliardo di dollari. Così Il Signore degli Anelli la serie entrerebbe nella storia come il prodotto televisivo più costoso di sempre.

Per quanto riguarda la trama, si dice che lo show porterà per la prima volta sullo schermo le leggende della Seconda Era della storia della Terra di Mezzo. Quindi il dramma sarà ambientato migliaia di anni prima degli eventi de Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli e vedrà l’ascesa del più grande villain generato da Tolkien, Sauron. La serie è descritta come un “dramma epico”, che si snoda seguendo personaggi nuovi e familiari affrontare il riemergere del male. Le cinque stagioni saranno dunque un prequel di quanto scritto da J.R.R. Tolkien nei libri.

Il cast

Per quanto riguarda i membri del cast, troviamo numerose personalità coinvolte provenienti da tutto il mondo. Partiamo dagli attori: sappiamo già chi sono, ma non quali ruoli interpreteranno. Tra i principali ricordiamo Cynthia Addai-Robinson (Arrow), Robert Aramayo (Il Trono di Spade), Owain Arthur, Maxim Baldry, Ismael Cruz Córdova, Charles Edwards (The Crown), Lenny Henry (Broadchurch), Joseph Mawle, Charlie Vickers (I Medici).

Fondamentale nominare anche gli showrunner ed executive producer: saranno J.D. Payne e Patrick McKay. I due, finite le riprese, hanno dichiarato contenti: “Come direbbe Bilbo, ‘Penso di esser pronto per iniziare una nuova avventura’. Vivere e respirare la Terra di Mezzo per tutti questi mesi è stata l’occasione di una vita e non vediamo l’ora che anche i fan abbiano la possibilità di guardare ciò che abbiamo realizzato”.

Secondo fonti attendibili inoltre, i registi della prima stagione sarebbero tre. J. A. Bayona si è occupata della doppia premiere, mentre il resto del lavoro è stato diretto da Wayne Che Yip e Charlotte Brandstrom. I fan più accaniti avranno però notato un grande assente: nel team creativo non è stato incluso Peter Jackson, regista delle pellicole cinematografiche. Si è parlato a lungo del suo coinvolgimento: Jackson aveva infatti dichiarato di essere disposto a leggere la sceneggiatura e offrire consigli agli scrittori. Eppure non è stato chiamato ma, nonostante questo, ha espresso l’emozione di poter guardare un adattamento di Tolkien come spettatore.

Il Signore degli Anelli la serie
Una delle foto dal set pubblicate da @LOTRonprime su Twitter che ritrae la regista Charlotte Brandstrom

Il Signore degli Anelli la serie: le tappe del progetto

Come già detto, il progetto per la creazione della serie è stato lungo e faticoso. Basi pensare che è iniziato quattro anni fa, nel 2017, con l’acquisizione dei diritti. A luglio 2018 Amazon ha poi assunto J.D. Payne e Patrick McKay come showrunner della serie, mentre l’anno successivo ha annunciato il team creativo.

Dal 2019 però, non abbiamo più ottenuto altre informazioni a riguardo. Il progetto è rimasto avvolto nell’ombra, senza che i fan conoscessero nè il cast nè la trama. Molti infatti pensavano che la serie avrebbe rimaneggiato la storia raccontata da Peter Jackson nella trilogia cinematografica, coinvolgendo anche alcuni degli attori principali.

Solo a inizio 2020 sono state rivelate nuove informazioni, come l’inizio delle riprese ad Auckland e parte del cast. Sfortunatamente però, la pandemia ha causato l’interruzione del progetto, ricominciato solo a fine anno. Nonostante tutto però ci siamo. Riprese finite, data di uscita annunciata, foto dal set pubblicate. Non ci resta che attendere. Nel frattempo, il primo film “La compagnia dell’anello” ha compiuto 20 anni e per l’occasione la trilogia di Peter Jackson è tornata al cinema, in versione restaurata.

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.