Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

The Sims: tutte le versioni disponibili

Il videogioco più famoso di simulazione di vita della EA Games.

Alcuni personaggi di The Sims 4

Era il febbraio del 2000 quando The Sims veniva pubblicato: era il primo gioco che simulava la vita in maniera così reale. Un mondo virtuale dov’era possibile scegliere molte caratteristiche dei personaggi, che si dovevano poi accudire e gestire, costruendo loro case, mandandoli a lavoro e facendoli innamorare. Ad oggi il gioco è stato realizzato per varie piattaforme: MacOs, Nintendo, GameCube, PlayStation, Xbox, Microsoft Windows, Game Boy, Wii.

The Sims

Il gioco era realizzato con una grafica mista 2D e 3D. Ricchissimo di oggetti personalizzati, ben presto è diventato il gioco più venduto della storia per i PC, con un pubblico di ogni età e genere.

Sul gioco erano preinstallate alcune case e famiglie, ma era possibile personalizzare qualsiasi cosa. I sims possiedono denaro (i simoleon) e parlano una lingua inventata.

the sims
Schermata del gioco The Sims

La peculiarità del gioco, già presente nella prima versione, è la presenza delle barre che indicano i bisogni dei personaggi. Fame, igiene, energia, relazioni, confort, vescica (anche i “simmini” devono andare in bagno), divertimento e ambiente, devono essere tenute a livelli accettabili per far procedere il gioco.

Per cui è necessario mantenere il sim pulito, ordinato, con qualche amicizia. Ma è anche importante farlo riposare (e se non avete voglia di aspettare che dorma, potete mettere il tempo a velocità massima così che ci impieghi meno tempo per ricaricarsi).

I sims poi si devono trovare un lavoro, a meno che di non usare qualche trucco per farli diventare milionari. Ci sono lavori per tutti i gusti però: dalle 10 possibilità iniziali (che comprendevano tra le altre: atleta, crimine, politica, scienza), con le espansioni si aggiungono altre possibilità.

Vivere alla grande per esempio introduce il fannullone, l’hacker e il paranormale, mentre Cuccioli, che passione! permette di diventare veterinario, cuoco o di lavorare nel circo.

I sims possono anche morire, solitamente il caso più probabile è la morte per incendio (i rilevatori di fumo in casa non funzionano mai), oppure per colpa di un elettrodomestico che costa poco e da la scossa facilmente o ancora addormentandosi in piscina.

Le espansioni e le versioni mobili

Altre espansioni oltre a Cuccioli che passione! e Vivere alla grande, sono House Party dedicato alle feste, Hot Date dedicato al romanticismo. Nell’espansione In vacanza invece è possibile andare su un isola con spiaggia e montagne alloggiando in alberghi o campeggi.

Poi: Superstar aggiunge il quartiere dov’è presente lo Studio Town con set cinematografici, studi di registrazione, ricco di celebrità come Marilyn Monroe. E ancora Magie e incantesimi che prevede combattimenti tra maghi e numeri di magia, ogni espansione prevede un set di nuovi oggetti e ambienti.

The Sims
Una schermata del gioco The Sims FreePlay

Successivamente è stato pubblicato The Sims 2 con una grafica completamente 3D, che resettava un po’ il game play delle espansioni di The Sims.

Le otto espansioni di The Sims 2 sono: University Nightlife, Funky Business, Pets, Seasons (che introduce il tempo atmosferico, le stagioni e la possibilità di coltivare), World Adventure, FreeTime (dedicata al tempo libero, con attività creative e intellettuali) e Live with Friends (che permette di vivere in appartamenti con più famiglie).

The Sims 3 invece comprende ben undici espansioni, tra le più interessanti c’è Generation (per esplorare tutte le fasi della vita), Supernatural (per giocare con licantropi, vampiri e fate) e Into the future (con macchine volanti e città futuristiche).

Dall’uscita di The Sims 4 non si parla più di espansione ma di game pack, perché l’aggiornamento è più piccolo di una vera e propria espansione.

Fin’ora ne sono uscite sette tra cui: Gita all’aria aperta, Vita da genitori, StrangerVille. L’ultimo Regno della Magia è uscito questo 10 settembre.

The Sims FreePlay nasce per gli smartphone ed è molto simile alla versione base di The Sims 4, si scarica gratuitamente dal proprio store.

Mentre The Sims Mobile è una versione che racchiude entrambe le caratteristiche di The Sims 4 e di Freeplay, aggiungendo però la possibilità di giocare multiplayer.

La comunità

La forza di The Sims è sicuramente la comunità che si è creata intorno, grazie alla possibilità di creare e personalizzare oggetti, piante, alberi, negozi, vestiti.

Ma non solo: è possibile anche scambiarli e caricarli sulla propria piattaforma di gioco. Sono stati creati anche programmi appositi per modificare e creare gli oggetti come Home Crafter, SimShow e Art Studio della Maxis.

This post is also available in: English

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.