iOS 11 o Android 8 Oreo? Tutte le novità

La sfida tra iOS 11, il nuovo sistema operativo di casa Apple, e Android 8 Oreo è ufficialmente aperta.
Le due case costruttrici, infatti, hanno messo in campo funzionalità e prestazioni decisamente molto interessanti che, mai come questa volta, promettono di mettere in seria difficoltà l’utenza riguardo la scelta, anche se, almeno per quanto riguarda “la mela”, le voci non sono ancora state confermate ufficialmente dagli sviluppatori e si parla solo di rumors e notizie ufficiose.
Scegliere tra l’uno o l’altro, in ogni caso, non sarà affatto facile.
In effetti, comunque, una situazione del genere era ampiamente prevedibile dopo la presentazione ufficiale di Android 8 Oreo da parte di Google.
La risposta di Apple, naturalmente, non si è fatta attendere con un concept che, in alcune sue sfaccettature, potrebbe presentarsi decisamente innovativo.

Nuove funzionalità

Google, grazie alla sua presentazione, è già riuscito a stupire, in maniera convincete, tutti gli esperti del settore, con una serie di funzionalità del tutto innovative riguardanti il nuovo Android 8 Oreo.
Quelle che più hanno colpito positivamente sono lo streaming audio tramite Bluetooth, i miglioramenti estetici in generale e l’ottimizzazione della batteria sotto diversi punti di vista.
Ciò che è apparso abbastanza chiaro, però, è che Google abbia ripreso alcune caratteristiche di iOS, come l’invio dei file tramite Wi-fi e gli indicatori numerici presenti sulle applicazioni.
Proprio in virtù di questi piccoli dettagli letteralmente copiati da Apple, non si esclude che, anche iOS 11, possa riprendere qualche caratteristica del nuovo sistema Android.
In effetti, le peculiarità sopracitate riguardo Android 8 Oreo, rappresentano, senza dubbio, dei punti di forza che Apple non vorrà assolutamente lasciare alla diretta concorrente.

Il concept di Birchler

Idee importanti su come potrebbe presentarsi il nuovo iOS 11 sono state prese dal concept di Birchler, il quale, nello specifico, ha fornito tre importanti suggerimenti per quanto riguarda la realizzazione del nuovo sistema operativo.
Il primo consiglio riguarda il posizionamento delle icone sullo schermo. Come tutti gli utenti Apple ben sanno, infatti, la posizione delle icone sui sistemi operativi iOS fino a questo momento è stata sempre molto limitata e vincolata.
Offrendo maggiore libertà, in questo senso, si potrebbe garantire all’utente una possibilità in più di gestire, autonomamente, il posizionamento di tutti gli strumenti più utili o utilizzati.
Il secondo consiglio riguarda un’ottimizzazione di quelle che sono le varie applicazioni di cui l’utente si serve quotidianamente.
Si tratta, nello specifico, di spostare in alto tre elementi, per quanto riguarda la schermata Home, in modo da avere la possibilità di restare sempre aggiornati senza dover, necessariamente, aprire l’applicazione o lo strumento corrispondente.
Infine, il terzo consiglio riguarda i Widget. Secondo il concept di Birchler, infatti, iOS 11 potrebbe essere accompagnato da una pagina dedicata proprio ai Widget con la possibilità di aggiungere e rimuovere diversi strumenti utili a proprio piacimento.
Ciò che è certo, comunque, è che, con o senza questi accorgimenti, il nuovo sistema operativo Apple darà sicuramente filo da torcere a Android 8 Oreo.

Conclusioni

In conclusione, dopo aver analizzato quelle che sono le nuove funzionalità di Android 8 Oreo e aver ipotizzato, invece, quello che potrà offrire iOS 11, si può tranquillamente affermare che, ciò che aspetta gli utenti, di una “fazione” o dell’altra, sarà sicuramente interessante.
Entrambe le case costruttrici, infatti, sono in continuo aggiornamento per fornire all’utenza soluzioni sempre più all’avanguardia ed ottimizzate anche per i nuovi modelli di smartphone.
Ciò che appare chiaro, comunque, è che entrambe, in un modo o in un altro, tentino di carpire ciò che di buono offre l’azienda rivale e di comprendere in che modo queste caratteristiche possono portare beneficio ai propri prodotti e servizi.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.