Vampyr: medicina e vampirismo in un videogame

Vampyr

Vampyr è senza dubbio uno dei giochi più attesi per questo 2018 con data di uscita fissata al 5 Giugno per PlayStation 4, XboxOne e PC.
A quanto pare si tratterà di un Action RPG che mostrerà aspetti interessanti sia per quanto riguarda la trama che per ciò che concerne il gameplay.
Vediamo allora cosa aspettarci da questo titolo.

Londra e i vampiri

I giocatori in questo Vampyr vestiranno i panni di Jonathan Reid un dottore impegnato nella Grande Guerra e di ritorno dal fronte. Tornato nella sua città natale, Londra, il dottore però scoprirà che essa è molto cambiata e, in generale, regna un grande caos.
Nello specifico la Londra del 1918 è una città devastata dal conflitto e dalla pestilenza e in questo ambiente malsano hanno potuto svilupparsi creature malvagie, società segrete e… caccia ai vampiri.
Lo stesso Reid dopo la manifestazione di vari sintomi si renderà conto di essersi trasformato in un vampiro con conseguenze tragiche. Si perché in questo stato vampiresco dovrà far conto ad una città in continuo fermento a causa della lotta dilagante al vampirismo, con una popolazione alla ricerca di tutti gli esemplari per eliminarli definitivamente.
Starà a Reid, quindi al giocatore, comprendere come sconfiggerli e allo stesso tempo sopravvivere.

Dualismo tra medicina e vampirismo

Ciò che appare evidente già dalle prime ore di gioco è il forte dualismo che la fa da padrone. Vampyr in effetti pone al centro di tutto il gioco un dottore il quale, contrariamente a qualsiasi altro vampiro, è alla ricerca di un modo per comprendere quella che è la “malattia” chiamata vampirismo.
Il desiderio di Jonathan è quello di comprendere le cause della malattia e, in maniera ancor più personale, chi è stato a infettarlo e renderlo così.
Tuttavia muoversi in questa Londra non sarà semplice in quanto, come detto, la caccia alla sua specie si fa sempre più dura e i mezzi utilizzati sempre più brutali.
Come se non bastasse, mentre da un lato il dottore tenta di analizzare l’intera situazione relativa il suo vampirismo in maniera razionale, dall’altra il suo istinto di vampiro inizierà a farsi largo portando a galla la sua inesauribile sete di sangue. Un uomo di scienza come lui si ritroverà a dover comprendere e contrastare questi istinti aiutato da altri della sua specie che gli spiegheranno come poter capire ed accettare i “sintomi” del vampirismo.
Un gioco pertanto che si basa, come detto, su un dualismo importante e che porrà un uomo di scienza in una situazione che forse non è da affrontare unicamente in maniera razionale.

Requisiti PC

Oltre alla trama e alla storia di questo Vampyr sono stati diffusi anche quelli che sono i requisiti minimi. Nello specifico DONTNOD Entertaiment ha deciso di diffondere, a pochi mesi dall’uscita del titolo, quelli che saranno i requisiti minimi per godersi al meglio la versione PC del gioco.
La buona notizia è che, almeno da quanto visto per ciò che riguarda i requisiti minimi, non saranno necessari PC di grandissima potenza anche se, per potersi godere il gioco al meglio, ci si dovrà munire di macchine abbastanza performanti.

I requisiti minimi per giocare a Vampyr sono:

  • Sistema operativo: Windows 7/8/10
  • Processore: Intel Core i3-2130 (3.4 GHz)
  • Memoria: 8GB di RAM
  • Scheda Video: 2GB, GeForce GTX 660/Radeon R7 370
  • Memoria: 20GB di spazio disponibile

Come detto però per potersi godere questo titolo su PC al 100% ci sono dei requisiti consigliati tra cui:

  • Sistema operativo: Windows 7/8/10
  • Processore: Intel Core i7-3930K (3.2 GHz)
  • Memoria: 16GB di RAM
  • Scheda Video: 4GB GeForce GTX 970/Radeon R9 390
  • Memoria: 20GB di spazio disponibile

This post is also available in: enEnglish

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.