Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Freebie: novità social

Sapete cos’è un freebie? Se siete social addicted, sopratutto su Instagram avrete avuto modo di vedere qualche profilo che ne proponeva uno. In questo articolo scoprirete di cosa si tratta e a cosa potrebbero servirvi.

Se siete alla ricerca di cose sempre nuove da imparare il freebie è ciò che fa per voi. Vediamo insieme di che cosa si tratta, a cosa serve, ma sopratutto dove trovarli.

Cos’è un freebie?

Si tratta di un contenuto condiviso gratuitamente sui social – in particolare su Instagram – in cambio di un’interazione attiva sul profilo di chi ha creato il contenuto.

Può essere un video, uno sfondo fotografico per il vostro smartphone o ancora un file-guida per imparare qualcosa di nuovo su un determinato argomento.

freebie esempio
Un esempio di freebie proposti sul web sono quelli per scattare belle foto per il proprio blog.

L’importante è che sia gratuito (appunto “free”) e condivisibile in maniera universale, quindi in un formato che può essere letto da tutti i sistemi per pc o mobile.

Perché proprio Instagram

In molti li utilizzano anche sui propri siti internet. Molti blogger hanno la sezione “contenuti gratuiti” nella loro home, ecco, li potreste trovare dei freebie magari sotto forma di link drive.

Instagram però è al momento la piattaforma social più utilizzata per la condivisione di questi file. Perché? Beh, dietro alla creazione di questi contenuti c’è uno scopo ben preciso: creare interazione con il profilo che propone il contenuto gratuito.

freebie follow us on instagram
L’idea del freebie è lasciare il contenuto gratuito a chi compie un’azione sul profilo. Serve per creare interazione.

Avrete notato che molti profili Instagram propongono freebie in cambio di piccoli gesti per spingere sulle interazioni con il proprio profilo. In molti richiedono apertamente un commento al post, o ancora la condivisione con tag nelle storie. Si tratta di una strategia ormai collaudata per far sì che l’algoritmo di Instagram si muova a mostrare quanto più spesso a nuovi utenti il profilo in questione.

Freebie e altri social

La creazione di questi contenuti comunque non è utile solo alla strategia di engagement di Instagram. Anche su Pinterest ad esempio, sta diventando molto utile proporre link con contenuti gratuiti per rimandare le persone al proprio sito internet.

In questo caso non viene richiesta alcuna azione sul social da cui parte la proposta. Ma quando si arriva al sito per ottenere il contenuto spesso viene proposto un form da compilare per iscriversi alla newsletter del sito. In questo caso è molto importante creare una strategia appetibile che spinga le persone ad andare anzitutto sul sito e poi ad iscriversi alla newsletter, quindi il lavoro di engagement sarà sicuramente più complicato, ma per certi versi più utile.

freebie e newsletter
Il freebie si può utilizzare anche per spingere gli utenti ad iscriversi alla newsletter del proprio sito.

Nel caso di Instagram spesso le persone adottano la strategia del follow/unfollow solo per ottenere il freebie desiderato. Nel caso del link di Pinterest che porta al sito invece, l’utente sarà maggiormente incentivato ad iscriversi alla newsletter perché prima ancora di arrivare li per il freebie si è interessato alle tematiche del sito. Diciamo che si tratta di una scelta più consapevole da parte dell’utente, che rimarrà iscritto alla newsletter perché lo ha scelto, piuttosto che seguire un profilo solo perché voleva un “regalino”.

La qualità del contenuto è importante

C’è freebie e freebie. La qualità del contenuto che si propone è molto importante ai fini della fidelizzazione dell’utente al proprio sito e/o al proprio profilo.

Anche se si tratta di un contenuto gratuito, se il freebie è di qualità scadente o non utile all’utente come credeva, si verificherà un effetto boomerang a livello delle interazioni. Infatti, un utente insoddisfatto, esattamente come accade nel mondo della vendita di prodotti e servizi, è un utente che smette di seguirti e che non parla bene di te.

Avere delle recensioni negative o ancora peggio, avere tanti followers che però non interagiscono con te è forse la cosa meno producente. Ci deve essere qualità e trasparenza. Per questo, quando si decide di promuover un contenuto gratuito, si deve anzitutto lavorare bene sulla qualità del contenuto: avere foto ed informazioni inerenti al tema interessanti e accattivanti, ma sopratutto nuove, possibilmente uniche. Solo così potrai differenziarti e far sì che il freebie faccia la differenza per il tuo profilo.

 

This post is also available in: English

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.