Whatsapp Business: tutto dipende dal bot

WhatsApp Business

La messaggistica istantanea, come appare ormai chiaro a tutti, rappresenta senza alcun dubbio la nuova frontiera del commercio. Soprattutto Whatsapp, il quale potremmo definire capostipite di tutte le altre app di questo tipo, ha assistito ad un incremento assolutamente esponenziale con milioni e milioni di utenti in tutto il mondo.
Non è un mistero infatti che gli sviluppatori stiano parlando già da un po’ di Whatsapp Business una nuova piattaforma con caratteristiche molto particolari.
Cerchiamo di scoprirne di più.

Di che si tratta

Whatsapp Business come il nome stesso suggerisce è una piattaforma del tutto innovativa dedicata in particolar modo alle piccole e medie imprese.
In Italia questo tipo di piattaforma è già disponibile anche se attualmente è scaricabile solo dagli utenti Android.
Il funzionamento è molto semplice: qualsiasi azienda ha ad oggi la possibilità di aprire un account business su Whatsapp permettendo ai potenziali clienti di trovare facilmente informazioni utili riguardo i servizi offerti, il tipo di attività, l’indirizzo, il sito web ecc.

L’idea agli sviluppatori è giunta a seguito di alcuni “sondaggi” che hanno permesso di acquisire statistiche interessanti. Ancora prima della versione business, infatti, il 69% delle piccole imprese ha affermato di riuscire a comunicare meglio attraverso Whatsapp e ben il 52% ha affermato addirittura che questa app ha contribuito alla propria crescita da un punto di vista commerciale.
La versione business, pertanto, metterà a disposizione tutta una serie di servizi come messaggistica rapida per rispondere alle domande più frequenti e messaggi mirati alla presentazione dell’attività.

Chatbot e… SMS

Proprio riguardo le cosiddette risposte automatiche c’è da fare una piccola precisazione in quanto saranno probabilmente uno degli elementi predominanti di questa nuova versione di Whatsapp Business. In particolare parliamo di chatbot in grado di formulare delle risposte ben specifiche per due scopi precisi:

  • Rispondere a quesiti: tramite un’analisi di quelle che sono le domande più frequenti poste dagli utenti riguardo determinati argomenti sono state sviluppate delle risposte ad hoc.
  • Descrivere un servizio/offerta: i chatbot possono essere utilizzati anche per mostrare informazioni riguardo la propria azienda e descrivere prodotti, servizi e attività in generale.

Una curiosità a questo proposito riguarda invece quello che è l’utilizzo degli SMS. A quanto pare infatti, seppur si proceda come detto verso bot sempre più performanti e precisi, l’utilizzo dell’SMS in ambito commerciale risulta molto efficace.
Secondo gli Osservatori del Politecnico di Milano, infatti, gli SMS risultano uno strumento in forte crescita. Le motivazioni secondi gli esperti risiederebbero nel fatto che ormai gli utenti non sono più abituati a riceverli e, proprio per questo, quelli per scopi commerciali sarebbero notati di più.

Sviluppi futuri

Come detto, nonostante ancora non abbia un successo importante, Whatsapp Business è una piattaforma destinata con ogni probabilità ad una crescita esponenziale proprio in virtù delle incredibili potenzialità che possiede.
Nello specifico è utile soffermarsi su quelli che potrebbero essere gli utilizzi futuri prendendo come esempio un’altra piattaforma incredibilmente diffusa: We Chat.
We Chat è un app di messaggistica che, in particolar modo in Cina, conta milioni di utenti attivi e connessi quotidianamente. Partita anch’essa come chat di messaggistica istantanea si è lentamente trasformata in uno strumento di business.
Gli utenti infatti la utilizzano principalmente per operazioni finanziare a tutti gli effetti. Sull’app è possibile scambiare denaro tra gli utenti tramite il sistema peer to peer ma anche altri tipi di transazioni come il pagamento delle bollette, biglietti per mezzi come treni e bus, pagamento di multe e sanzioni, acquisti online, pagamenti di ristoranti e tanto altro ancora.
Con ogni probabilità l’obiettivo di Whatsapp è proprio quello di ottenere i medesimi risultati, resta solo da vedere quanto questo andrà a modificare quella che “l’alberatura” originale dell’applicazione a tutti noi cara.

This post is also available in: enEnglish

Potrebbe piacerti anche

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.