Star Trek Discovery: la nuova serie tv di Netflix

Star Trek è una delle serie che, nel corso degli anni, ha avuto maggior successo ed è riuscita ad appassionare milioni di persone in tutto il mondo.
Proprio per questo Netflix, la nota emittente a pagamento, ha deciso di inaugurare una nuova serie tv basata proprio sulla famosissima saga che si intitolerà Star Trek Discovery e sarà da considerare come un vero e proprio prequel alle vicende che ormai tutti noi conosciamo.
Sono previsti per questo nuovo progetto degli ascolti naturalmente da record in virtù proprio del successo planetario che la saga ha avuto negli anni passati.

La trama generale

Come già accennato Star Trek Discovery sarà da considerare come un vero e proprio prequel ambientato in particolare ben 10 anni prima di Enterprise e un centinaio di anni dopo il primo contatto tra il pineta Terra e Klingon.
Grazie al trailer diffuso qualche giorno fa da Netflix è stato possibile individuare quelli che saranno grossomodo i personaggi principali della saga.
In particolare si può notare il primo ufficiale Michael Burnham interpretato da Sonequa Martin-Green (The Walkin Dead), capitano della Discovery, il quale entra in contatto con nuovi mondi e nuove astronavi con la minaccia della guerra che incombe in maniera sempre più forte.

Star Trek Discovery

In più viene mostrata anche una coppia padre figlio i quali sembrano poter essere riconducibili a Sharek e Spock, ancora bambino, e che intrattengono discorsi del tipo: “Non imparerai mai il vulcaniano”, “la tua lingua è troppo umana”.
Un mix di personaggi e situazioni che sembra promettere realmente bene e che, con ogni probabilità, riuscirà a regalare ancora emozioni a tutti gli appassionati della saga.
La trama, infatti, riprende un avvenimento solo accennato nella serie Star Trek classica ma mai effettivamente approfondito a dovere.

Cosa aspettarsi

Star Trek Discovery, secondo quanto trapelato fino ad ora, sarà costituito da 13 episodi incentrati come detto sulle avventure dei personaggi principali ai quali si aggiungeranno anche altri membri dell’equipaggio tra cui numerosi alieni.
La serie sarà disponibile, solo su Netflix, a partire dall’autunno 2017 anche se non è stata ancora annunciata la data ufficiale.
Dopo ben 50 anni dalla prima premiere della serie classica, Star Trek torna finalmente sugli schermi per portare nuove avventure senza perdere quello che è stato il trend della prima saga assolutamente indimenticabile.
Da quanto si evince dal trailer, infatti, anche Discovery sarà basato sui valori e sulla visione del futuro alla quale tutti noi siamo ormai profondamente affezionati, anche se sarà proposta dal punto di vista e attraverso gli occhi di personaggi del tutto nuovi.
In ogni caso il successo della nuova saga è senza dubbio assicurato e si pone l’obiettivo di accontentare e deliziare una doppia fascia di pubblico.

Da un lato ci sono i nostalgici e gli appassionati della saga i quali, grazie all’Enterprise e al suo equipaggio, è riuscita a sognare e a vivere meravigliose avventure, dall’altro c’è anche il pubblico più giovane e quello che si approccia a questo mondo per la prima volta, il quale è favorito da una realizzazione tecnica senza dubbio molto più moderna e al passo con i tempi.

La saga, infatti, è prodotta da Bryan Fuller, attualmente alle prese anche con American Gods e da Alex Curtzman già responsabile dei film reboot della saga attualmente in onda al cinema. Dei produttori esecutivi che, quindi, conoscono bene le argomentazioni trattate, ai quali si aggiungono anche Heater Kadin, Gretchen J. Berg & Aaron Harberts, Akiva Goldsman, Rod Roddenberry e Trever Roth.
Le premesse sono quindi molto buone e promettono di regalare, con ogni probabilità, una delle serie Netflix più belle e coinvolgenti fino a questo momento, non resta altro da fare che attendere l’uscita ufficiale e godersi le nuove avventure della Discovery e del suo equipaggio.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.