Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Face ID con la mascherina: la nuova funzione dell’iPhone

Risolto il problema del riconoscimento facciale in tempo di pandemia

Apple ha notevolmente migliorato il proprio Face ID e, con l’ultimo aggiornamento, l’iPhone è in grado di riconoscerti anche con la mascherina. Scopriamone di più insieme.

Face id mascherina

Sono ormai diversi anni che utilizziamo il Face ID per sbloccare i nostri smartphone e questo è, senza dubbio, uno dei metodi migliori per proteggere i nostri dati personali. Tuttavia, negli ultimi due anni questo sistema si è rivelato non molto funzionale. Se siamo in giro e, come prevedono le norme anti-Covid, stiamo indossando una mascherina, non possiamo utilizzare lo sblocco con il Face ID.

Thank you for reading this post, don't forget to subscribe!

Sono ormai due anni che chi non ha alternative si ritrova ad inserire il codice manualmente per sbloccare lo smartphone o si abbassa la mascherina quando non si dovrebbe.

Alla fine ecco che forse è arrivata la soluzione al problema. Apple, infatti, ha notevolmente migliorato il proprio riconoscimento facciale e, con l’ultimo aggiornamento, l’iPhone è in grado di riconoscerti anche con la mascherina. Scopriamone di più insieme.

iOS 15.4

L’ultimo aggiornamento è stato reso da poco disponibile per tutti gli utenti Apple in tutto il mondo. Stiamo parlando di iOS 15.3 che milioni di utenti hanno scaricato proprio negli ultimi giorni per gli iPhone di ultima generazione.

Face ID con mascherina
Il nuovo aggiornamento porta una novità tanto attesa: il riconoscimento facciale con la mascherina

Nonostante questa versione sia appena uscita (o meglio sia stata appena resa disponibile per chiunque), la versione successiva, iOS 15.4 è già pronta.

Non si tratta ancora della versione definitiva che verrà resa disponibile a tutti più in là, ma solo della Beta. La versione Beta è uscita lo scorso 27 gennaio 2022, il giorno dopo l’arrivo di iOS 15.3 per tutti.

Quest’ultimo aggiornamento porta con sé una novità tanto attesa: il Face ID con mascherina. Dopo due anni, durante i quali gli utenti Apple si sono visti costretti a non poter usare la funzione in pubblico, finalmente l’azienda di Cupertino ha deciso di risolvere il problema. L’iPhone sarà il primo smartphone che consentirà di sbloccare lo schermo con la mascherina indossata.

Face ID con mascherina: i tentativi precedenti

Apple aveva già cercato di risolvere il problema con un sistema alternativo. La soluzione precedente, già disponibile da tempo, nelle precedenti versioni di iOS, prevedeva l’utilizzo dello dell’Apple Watch, ma non tutti gli utenti, purtroppo, ne possedevano uno.

È così che Apple ha iniziato a potenziare il proprio algoritmo di riconoscimento facciale fino a che non è riuscito a risolvere il problema.

Come funziona il Face ID con la mascherina

La funzione sarà disponibile solamente con gli ultimi modelli di smartphone (dal 12 in poi). Questo perché i nuovi modelli sono equipaggiati con avanzate fotocamere TrueDepth.

Face ID
Il Face ID con la mascherina sarà disponibile dall’iPhone 12 in poi

Queste sono indispensabili per lavorare con il nuovo algoritmo, addestrato ad identificare ancora più regioni intorno agli occhi.

Questo nuovo algoritmo di Face ID avanzato funzionerà anche con gli occhiali da vista, ma non con quelli da sole. È comunque incredibile che il sistema riesca a riconoscere il volto con indosso sia la mascherina che gli occhiali.

Tuttavia, Apple consiglia di effettuare la prima scansione senza occhiale, affinché l’algoritmo riesca a riconoscere più punti possibile attorno agli occhi.

Sarà efficiente quanto il precedente?

In molti hanno sollevato alcuni dubbi rispetto all’efficienza del Face ID con la mascherina. Sarà esso in grado di pareggiare, in fatto di efficienza, un normale sistema di riconoscimento facciale?

Apple non ha dubbi a riguardo: il nuovo sistema sarà allo stesso livello del precedente, con una percentuale d’errore di 1 su 1.000.000 tentativi.

L’unica accortezza che si richiede in più è quella di volgere lo sguardo direttamente all’obiettivo frontale. Con le versioni precedenti, invece, l’algoritmo era in grado di riconoscere il volto anche se il nostro sguardo era rivolto altrove.

In ogni caso si tratta di un aggiornamento molto atteso da tutti gli utenti che sarà nei prossimi mesi disponibile per tutti.

Potrebbe piacerti anche

I commenti sono chiusi.