Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

I nuovi Facebook Pay e Instagram Reels

Mark Zuckerberg cerca di riguadagnare terreno social

Instagram Reels

Ci sono novità tra i social più utilizzati del momento: Facebook e Instagram. Sulla piattaforma dedicata allo scambio di stati personali, ormai votata (sopratutto all’estero) allo scambio e alla vendita di oggetti, si affaccia un nuovo metodo di pagamento Facebook Pay. Mentre il social delle immagini per eccellenza lancia Instagram Reels una nuova funzione integrata nelle storie. Andiamo a vedere nel dettaglio queste novità del mondo gestito da Mark Zuckerberg.

Facebook Pay per pagamenti sicuri sui social network

Non si tratta solo di Facebook in realtà, infatti su tutta la scuderia di Mark Zuckerberg sarà possibile effettuare pagamenti digitali. Facebook Pay coprirà quindi sia WhatsApp che Instagram e permetterà di fare pagamenti sicuri senza uscire dalle app. La novità al momento è disponibile solo oltre oceano e, attualmente, solo per Facebook (compresa la piattaforma spin-off del social Messenger). Ma sembra che manchi davvero poco affinché questo servizio si estenda anche alle altre piattaforme come Instagram e WhatsApp. Successivamente, dopo un periodo di rodaggio, raggiungerà anche altri paesi al di fuori dell’America, come in Italia.

Instagram Reels e Facebook Pay
Facebook Pay permetterà di fare pagamenti più sicuri sui social di casa Facebook

Per poter utilizzare Facebook Pay è necessario scaricare l’app dallo store, infatti il servizio viaggia sui prodotti Facebook ma si sviluppa su un app dedicata. Non ci sarà infatti una sezione apposita sul social network ma è stata creata proprio un’applicazione a parte. Mark Zuckerberg promette che potrà supportare quasi tutte le carte di credito e di debito, ma sopratutto integrerà anche PayPal il metodo più utilizzato quando si parla di transizioni online. Inoltre sempre Zuckerberg sostiene che il servizio si basa su infrastrutture finanziarie già esistenti ma che risulterà separato rispetto al portafoglio Calibra e quindi a Libra. Quindi tra Facebook Pay e la nuova criptovaluta non c’è nessuna correlazione, per altro Libra sta anche avendo qualche difficoltà a trovare consensi del pubblico.

Ma cosa si potrà affettivamente pagare sulle piattaforme Facebook? Principalmente si potranno fare più facilmente donazioni per le raccolte di fondi, o per acquisti in-game, ma anche comprare biglietti per eventi e sopratutto pagare direttamente la merce acquistata dal Marketplace. Su Messenger invece si potrà traferire denaro ai propri contatti.

Secondo la vicepresidente del Marketplace and Commerce di Facebook, Deborah Liu, gli utenti potranno fare pagamenti più sicuri e semplici laddove ora vengono utilizzati altri mezzi di terzi.

Instagram Reels nelle storie per attirare più utenti

TikTok si sa sta facendo successo tra i giovanissimi grazie a brevi video musicali (ma non solo) in cui si imitano attori e cantanti, il suo successo è tale che Instagram si è sentito minacciato. Infatti molte sono le celebrità che si sono lanciate sul social da Will Smith a Michelle Hunziker. Zuckerberg è così corso ai ripari creando una nuova funzione Reels integrata direttamente nelle storie.

Instagram Reels
Instagram Reels riuscirà a conquistare gli utenti rubati da TikTok?

Instagram Reels permetterà di editare brevi video mettendo come sottofondo canzoni o altri filmati. I video così ottenuti oltre ad essere normalmente condivisi tramite messaggio diretto o nelle Stories. Ma potranno apparire anche in una sezione dedicata Top Reels, una sorta di mini TikTok insomma.

Un metodo consolidato quello di rubare idee vincenti per il colosso di Menlo Park, che in passato, minacciato da Snapchat, aveva introdotto proprio le Stories su Instagram, format poi condiviso anche su Facebook e WhatsApp (con però molto meno successo).

Attualmente questa nuova funzione è disponibile solo in Brasile, ma presto verrà rilasciata anche altrove, sarà disponibile sia per iOS che per Android.

This post is also available in: English

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.