Assassin’s Creed Origins: recensione gioco

Dopo un lunghissimo anno sabbatico una delle saghe video ludiche più conosciute in assoluto torna alla ribalta con un titolo, Assassin’s Creed Origins che rappresenta probabilmente uno dei punti più importanti fino a questo momento.
Come già visto nelle anticipazioni il gioco infatti sembrava avere tutte le carte in regola per portare qualcosa di innovativo nelle case dei videogiocatori e sembra proprio esserci riuscito sotto diversi punti di vista.

Trama e contesto

Tutta la trama di questo Assassin’s Creed Origins è incentrata intorno a Bayek personaggio caratterizzato in maniera particolare da un solo ed unico sentimento: la vendetta.
La storia di questo nuovo titolo infatti è decisamente coinvolgente e almeno due spanne sopra a qualsiasi cosa vista sino a questo momento. In un Antico Egitto caratterizzato in maniera a dir poco perfetta, infatti, ha luogo lo “scontro” tra le due fazioni che diverranno successivamente gli Assassini e i Templari.
A differenza degli altri titoli in questo è presente anche un altro personaggio Aya, moglie del protagonista, la quale in alcune occasioni è resa anche meglio del sanguinoso marito ed è in grado di rubare la scena più di una volta.
L’intera storia è suddivisa in 4 capitoli più un epilogo per un totale di oltre 30 ore di gameplay da gustare fino all’ultimo secondo. La trama infatti è coinvolgente ed in grado di tenere il giocatore letteralmente incollato allo schermo vista l’incredibile attenzione rivolta nei confronti di contestualizzazione, sviluppo della storia in se e per se e colpi di scena. Il tutto garantisce un climax sempre crescente che esplode letteralmente sul finale.
Come detto la trama è ambienta in un Antico Egitto reso al massimo delle possibilità odierne. Tutto dalle case più piccole, alle grandi abitazioni fino anche alle immense piramidi è reso in maniera così dettagliata e precisa che spesso lascia letteralmente a bocca aperta.
Comparto grafico e narrativo promosso a pieni voti per un titolo che non dimenticheremo facilmente.

Gameplay

Com’era prevedibile dopo i mezzi flop dei titoli precedenti anche il gampelay di Assassin’s Creed Origins ha subito delle modifiche importanti.
L’aspetto che è stato completamente rivoluzionato è il combat system il quale abbandona le caratteristiche dinamiche appartenute ai titoli precedenti per presentarsi in maniera molto più tattica. In linea di massima è possibile agganciare il bersaglio con gli stick e attaccare utilizzando uno schema che prevede attacchi leggeri o pesanti, parata, schivata e arco.
Il nostro personaggio sarà equipaggiabile con un’accoppiata di arma leggera più arma pesante (le quali variano tra spade, asce, mazze, lance ecc.) e arco.
Purtroppo però c’è da fare due annotazioni relativamente proprio il sistema di combattimento. La prima riguarda i combattimenti in mischia con un gran numero di nemici. In questo caso infatti non sempre è necessario agganciare l’avversario ma a volte converrà molto di più lanciarsi letteralmente a capofitto nella mischia.
La seconda menzione riguarda l’IA dei nemici. Purtroppo sia nella fase stealth che in quella action i nemici risultano essere poco svegli e facilmente evitabili con un minimo di arguzia. Questo però non toglie la fluidità e la giocabilità in queste situazioni, sicuramente di molto migliorata rispetto ai titoli precedenti.

Voto finale

Assassin’s Creed Origins è senza dubbio un titolo dalle mille sfaccettature che garantisce ore di gameplay divertenti ed appassionanti.
Come visto presenta numerosi pregi tra cui:

  • Comparto grafico eccezionale
  • Ambientazione meravigliosa
  • Trama coinvolgente

E alcuni difetti come:

  • IA non troppo sveglia
  • Aya molto più caratterizzata di Bayek
  • Combat System scontato sotto alcuni punti di vista

In conclusione quindi si può affermare che questo titolo meriti decisamente un 9 in quanto è senza dubbio uno dei migliori Assassin’s Creed di sempre in grado di risollevare un brand che da qualche anno a questa parte non era più in grado di regalare le emozioni alle quali ci aveva abituato.

9
Distinto

9

  • Grafica 9
  • Trama 9
  • Giocabilità 9
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

Accedi con



This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.