Informazione Tecnologica

Il nobel per la fisica 2017? Hanno vinto le onde gravitazionali

Il premio Nobel è un illustre riconoscimento che è stato istituito nel lontano 1901 da Alfred Nobel, il chimico svedese che ha inventato la dinamite. L’assegnazione del premio viene conferita annualmente alle figure che hanno conseguito i risultati più significativi nel proprio settore di ricerca e lavoro.

Onde Gravitazionali

Come viene assegnato questo prestigioso riconoscimento?

I premi Nobel vengono assegnati dalla Nobel Foundation con sede a Stoccolma. Gli ambiti di assegnazione del premio sono fisica, chimica, medicina, economia, letteratura e pace. Il processo di selezione dei vincitori è il medesimo per tutte le discipline. Tale nomina prevede dei passaggi ben precisi:

  • Nel mese di settembre dell’anno precedente alla consegna del premio, una commissione invia la richiesta di indicazione di un candidato meritevole a una ristretta cerchia di persone illustri che vanno dai soci della Royal Academy Svedese, a docenti delle Università dei Paesi Scandinavi a figure di accademici internazionali appartenenti a nazioni diverse
  • La commissione suddetta effettua una selezione delle figure nominate
  • Tali nominativi sono sottoposti alla valutazione di un ristretto gruppo di esperti
  • Si identifica, quindi , il nome del vincitore che viene annunciato in ottobre e premiato a dicembre
  • Tutti i premi vengono consegnati a Stoccolma con la sola eccezione del premio Nobel per la Pace che viene conferito a Oslo

Sono già stati resi noti alcuni dei vincitori del prestigioso premio per il 2017.

In particolare, il premio Nobel per la fisica è stato assegnato agli scienziati scopritori delle onde gravitazionali. I premiati sono un team di ricercatori che hanno lavorato fianco a fianco per scoprire ciò che viene teorizzato dalla teoria della relatività di Albert Einstein.

La scoperta concreta delle onde gravitazionali passa attraverso l’osservazione diretta del fenomeno. Tale osservazione è stata possibile grazie all’osservatorio statunitense LIGO, che ha permesso la prima rilevazione diretta delle onde gravitazionali nel settembre 2015.

Il rilevatore e i nomi degli scienziati

LIGO è stato realizzato grazie al fondamentale contributo degli scienziati Rainer Weiss, Bayy C. Barish e Kip S. Thorne, vincitori del premio Nobel per la fisica 2017. Nel dettaglio il premio Nobel per la fisica 2017 è stato conferito per metà a Rainer Weiss e per l’altra metà a pari merito a Barry C. Barish e Kip S. Thorne. Tutti e tre  hanno lavorato per quasi 40 anni per rendere possibile la prima osservazione delle onde gravitazionali.

Onde gravitazionali

Grande soddisfazione anche per l’Istituto nazionale di fisica nucleare che partecipa alla gestione dell’osservatorio di onde gravitazionali europeo VIRGO, nell’ambito della collaborazione LIGO-VIRGO.

Le onde gravitazionali hanno origine dalla collisione tra due buchi neri e osservarle non è stato per nulla facile. LIGO (acronimo di Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory) è il doppio interferometro che il 14 settembre del 2015 ha osservato per la prima volta le onde gravitazionali.

Aspetti tecnici

Il rilevatore LIGO è costituito da due tunnel perpendicolari lunghi 3 km ciascuno. I due tunnel disegnano una L, dal cui vertice parte un raggio laser, che viene diviso in due e percorre ciascuno dei due tunnel. In fondo a ogni tunnel c’è uno specchio che riflette all’indietro il laser. Nel punto dove i due raggi riflessi tornano a incontrarsi c’è un rivelatore. Se una perturbazione passeggera della gravità deforma leggermente uno dei due tunnel sul rivelatore appare un’onda di luce la cui frequenza è l’impronta dell’onda gravitazionale originaria. Dall’altra parte dell’oceano, in Italia, c’è Virgo, un interferometro che usa lo stesso principio di LIGO.

Un po’ di Italia nel premio Nobel

Piccola soddisfazione per l’Italia che vede la presenza di un giovane ricercatore della Brianza nello staff che ha scoperto le onde gravitazionali. Si tratta di Davide Gerosa, 29 anni, membro del team dei professori Thorne e Barish premiati, insieme a Weiss, dall’Accademia di Svezia per la rilevazione delle onde gravitazionali. Davide collabora come studioso post dottorato in California con la Caltech, prestigiosa università statunitense. Il suo campo di ricerca sono i buchi neri e le onde gravitazionali.

Onde gravitazionali