Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Fairphone, il nuovo eco-smartphone

Cambiare il mondo partendo dal settore dell'elettronica

I grandi produttori di smartphone cercano di essere più etici ed ecologici, ma a vincere il primato di eco-smartphone è un piccolo produttore nato nel 2013, che con il suo Fairphone ha davvero creato lo smartphone etico.

Fairphone

I grandi produttori di smartphone cercano di essere più etici ed ecologici, ma a vincere il primato di eco-smartphone è un piccolo produttore nato nel 2013, che con il suo Fairphone ha davvero creato lo smartphone etico.

Thank you for reading this post, don't forget to subscribe!

Fairphone: l’azienda che vuole cambiare il settore della telefonia

“Abbiamo a cuore le persone e il pianeta. È per loro che stiamo cambiando il settore dall’interno”.

Quello che questa piccola azienda, nata in Belgio nel 2013, si è prefissato è un obiettivo che guarda a un futuro migliore, per rendere il mondo un posto migliore, partendo dall’interno di un settore che è nel pieno della sua attività e che ancora fatica ad essere sostenibile.

Dalla terra alla tasca, il viaggio di uno smartphone è pieno di pratiche inique. Crediamo che un’industria dell’elettronica equosolidale sia possibile: cambiando le cose dall’interno dell’industria, stiamo dando voce a coloro che hanno a cuore tutto ciò” – dal sito di Fairphone.

Un telefono equosolidale, un mondo equosolidale, un futuro equosolidale

Fairphone ha creato uno smartphone equosolidale e lo ha fatto perché desidera un mondo equosolidale e spera in un futuro equosolidale.

Salvare il pianeta
Uno smartphone equosolidale per salvare il pianeta

Ma come fa un telefono ad essere equosolidale? Si parte dall’approvvigionamento dei materiali, passando per i diritti dei lavoratori, stabilendo nuovi standard per l’industria intera.

Non è un segreto: vogliamo cambiare il mondo”, recita il sito di Fairphone e non possiamo che lasciarci travolgere da tanto entusiasmo.

Come vuole cambiare il mondo l’azienda? Alzando il livello di consapevolezza delle persone e, in particolar modo, del settore dell’elettronica e dimostrando che realizzare uno smartphone eco-sostenibile è possibile.

Abbiamo a cuore il clima e il delicato ecosistema del nostro pianeta, abbiamo a cuore i diritti umani e la salute dei lavoratori. Abbiamo a cuore la progettazione di prodotti che durino di più e che siano più facili da riparare. E abbiamo a cuore la riduzione dei rifiuti e il miglioramento dell’efficienza per ricavare il massimo da quello che già abbiamo” – dal sito di Fariphone.

“Il cambiamento è nelle tue mani”

Il cambiamento è nelle tue mani ed è proprio lo smartphone realizzato da Fairphone, arrivato alla quarta generazione.

Fairphone smontaggio
Fairphone si può smontare con un piccolo cacciavite e riciclare ogni suo componente

Cosa ha di speciale Fairphone? L’azienda ha puntato tutto sul riciclo. Basta armarsi di un piccolo cacciavite, infatti, e smontare lo smartphone di tutti i suoi componenti, tutti sostituibili e riciclabili (il display, le fotocamere, gli altoparlanti, la batteria, la cover).

Ci si può unire alla community e partecipare alla missione dell’azienda per il cambiamento e c’è l’opzione ricicla i tuoi vecchi telefoni, per entrare nel sistema e cambiare il mondo.

Com’è Fairphone 4?

Come dicevamo, Fairphone è arrivato alla quarta generazione e quello che troviamo è uno smartphone di tutto rispetto, che nulla ha da invidiare a competitor più famosi.

Con un microprocessore Snapdragon 750G, lettore di impronte digitali integrato nel pulsante d’accensione, si presenta con un design snello, doppia SIM e ingresso jack da 3,5 mm.

Fairphone 4 ha un hardware di tutto rispetto, un display Lcd da 6,3 pollici Full HD+, due fotocamere posteriori da 48 megapixel con autofocus laser, un sensore anteriore da 25 megapixel, nascosto nel notch centrale. È equipaggiato con Android 11 e supporta il 5G.

Fairphone 4 è in vendita dal 25 ottobre a partire da 579 euro.

Completa il tutto una serie di prodotti ecologi made in Fairphone: i caricabatterie, le custodie protettive, le protezioni per lo schermo, i cavi USB, gli auricolari Wireless e il cacciavite in dotazione, per poter smontare e riciclare ogni parte dello smartphone.

I commenti sono chiusi.