Pixel 2: tutte le novità sullo smartphone di casa Google

Pixel 2

Che il mondo degli smartphone sia in continuo fermento con nuovissimi prodotti ogni mese è un qualcosa di ormai risaputo. A quanto pare però, oltre alle aziende già note in questo settore, anche Google ha deciso di dire la sua con il nuovo Pixel 2 il quale, come emerso da diverse voci, presenterà delle caratteristiche davvero molto interessanti.
Sono molti gli rumors intorno a questo nuovo modello che con ogni probabilità punterà ad eguagliare quelle che sono le prestazioni di altri top di gamma o comunque ad offrire agli utenti qualcosa in più rispetto a quanto visto con gli smartphone di prima generazione.

Indiscrezioni e uscita

Le uniche indiscrezioni riguardanti Pixel 2 sono giunte da Evan Blass, noto leaker tecnologico, il quale ha condiviso un tweet indicando la probabile data di lancio del nuovo smartphone Google. Nello specifico le sue parole sono state: “Google’s second-generation Pixel handsets, powered by Snapdragon 836 SoC’s, will be unveiled on October 5th”.
Con ogni probabilità, quindi, il nuovo smartphone di casa Google sarà ufficialmente lanciato sul mercato intorno al 5 Ottobre precisamente un anno e un giorno dopo il lancio del Pixel e del Pixel XL avvenuti il 4 Ottobre 2016.
Una data che con ogni probabilità non è casuale ma è stata scelta accuratamente da Big G per aumentare l’hype intorno ad uno smartphone decisamente molto atteso.

Caratteristiche tecniche

Come ovvio che sia non si conoscono particolari dettagli relativi a Pixel 2 in quanto non sono state ancora diffuse notizie eccessivamente precise. Tuttavia stando sempre alle ultime indiscrezioni pare che sia la versione standard che quella XL presenteranno un processore Snapdragon 836 di Qualcomm con prestazioni che, a quanto pare, saranno davvero interessanti.
In più entrambi i modelli dovrebbero presentare uno speaker frontale e un frame in stile HTC U11 sensibile alla pressione con la quale lo smartphone è stretto, che permetterà di avere un controllo maggiore su tutto l’apparecchio.
In più è prevista la totale assenza dei jack da 3,5 mm per le cuffie e un modernissimo display da 4,97 o 5,99 pollici (a seconda del modello) con modalità always on.
A tutto questo si aggiungono naturalmente anche 4 GB di RAM i quali contribuiranno a garantire prestazioni decisamente ottimali e perfettamente rientranti in quelli che sono gli standard odierni.
Ciò che emerge in ogni caso da questa analisi tecnica è che Pixel2 potrebbe essere tranquillamente considerato come uno smartphone da prima fascia, in virtù delle caratteristiche presentate, anche se notizie relative i possibili prezzi non sono ancora trapelate.

Google e i progetti futuri

Con il lancio di Pixel 2 sono state confermate ancora di più le sensazioni riguardanti una volontà da parte del colosso Statunitense di affermarsi anche in un campo complicato e competitivo come quello degli smartphone. Nonostante questo però c’è da dire che l’azienda ha dimostrato di avere le carte in regola per rappresentare un concorrente interessante e “pericoloso” al tempo stesso.
Al di la dei nuovi smartphone, inoltre, sono emerse anche voci relative ulteriori progetti ai quali Google starebbe lavorando e che riguarderebbero prodotti completamente differenti  i quali, con ogni probabilità, saranno presentati immediatamente dopo gli smartphone.
In particolare si parla di un modello di computer portatile denominato Chromebook Pixel con sistema operativo Chrome OS del quale però non si hanno ancora ulteriori dettagli e una nuova versione del suo speaker da salotto denominata Google Home Mini la quale presenterà grosso modo le stesse funzioni della versione “senior”anche se con qualche limitazione e con un utilizzo relativamente più semplice.
In più sembra che in cantiere ci siano anche delle nuove cuffie che integrino perfettamente l’assistente vocale Google Assistant per prestazioni ancora superiori.