Blackberry riparte in UK con Keyone

Blackberry è senza dubbio uno dei marchi relativi alla telefonia mobile più conosciuti in assoluto che però, nel corso degli ultimi anni, era stato un po’ messo da parte a favore di altri colossi come Apple, Samsung e i nuovi arrivati Huawei e Xiaomi.

Tuttavia, tra meno di un mese, sarà presentato in via del tutto ufficiale Keyone, il nuovo smartphone di casa Blackberry che promette di offrire una serie di caratteristiche davvero molto interessanti.
In particolare questa precisa mossa di mercato riflette la volontà da parte dell’azienda di tornare competitiva in un mercato che, fino a non molto tempo fa, l’aveva vista come una top indiscussa del settore.
Keyone, il quale sarà presentato il 31 Maggio in UK e negli Stati Uniti, potrebbe essere, in questo senso, il prodotto giusto per rilanciare un marchio considerato ormai datato e fuori da ogni tipo di competizione.

Caratteristiche e… tastiera

Ciò che salta subito all’occhio di questo nuovo Keyone è la presenza della classica tastiera qwerty ormai praticamente abbandonata da qualsiasi altro modello.
Lo smartphone di casa Blackberry, infatti, presenta ben 26 tasti fisici estendibili fino a 52 grazie alla possibilità di usufruire di una doppia funzione in base alla pressione su ogni singolo pulsante. Con un tasto, ad esempio, è possibile chiamare un contatto specifico in rubrica con un tocco lieve o aprire Google Maps con una pressione più prolungata.
Questo tipo di scelta, riguardo l’assegnazione di ogni singola funzione, è naturalmente a discrezione dell’utente il quale può decidere autonomamente che tipo di scorciatoia utilizzare.
Oltre alla tastiera, naturalmente, sono presenti anche altri tasti fisici come quello del Volume Up/Down, Lock per l’accensione e lo spegnimento e il tasto Blackberry Convenience Key il quale è totalmente personalizzabile ed utilizzabile per la funzione che più si preferisce.
Per quanto riguarda le caratteristiche puramente tecniche, questo nuovo device presenta un display touch da 4,5 pollici con una risoluzione da 1620 x 1080 pixel, supportato da un processore Snapdragon 625 e dal sistema operativo Android 7.1 Nougat il quale permette di utilizzare liberamente le app di Google Play con l’aggiunta di Blackberry Hub una piattaforma dedicata all’interno della quale saranno raccolti email, sms e account dei social network.
Per quanto riguarda la memoria, Keyone è integrato con una Ram da 3 Giga e da 32 Giga di memoria espandibile.

Sicurezza e fotografia

Uno dei punti sui quali Blackberry ha maggiormente puntato con questo Keyone è sicuramente la sicurezza del dispositivo e la tutela dell’utente.
Lo smartphone, infatti, oltre ai normali livelli di sicurezza impostabili dall’utente è integrato con il sistema Blackberry Security il quale permette di monitorare, in tempo reale ed in maniera costante, il dispositivo avvisando l’utente nel caso in cui la sicurezza fosse minacciata.
Importanti novità giungono anche dal punto di vista delle prestazioni relative alla batteria e alle fotocamere, interna ed esterna.
Nello specifico, il dispositivo è munito di una batteria da 3,505 mAh la quale, secondo quanto dichiarato dagli sviluppatori, sarebbe in grado di garantire una carica del 50% in soli 36 minuti. Ciò significa che, per quanto riguarda l’autonomia in se e per se, il cellulare può garantire anche un intero giorno senza doversi preoccupare di ricaricarlo.
Le fotocamere, allo stesso modo, sono decisamente performanti e all’avanguardia e contribuiscono a rendere Keyone un valido rivale di smartphone legati a marchi più conosciuti.
In particolare, infatti, quella esterna è da 12 Megapixel supportata dal sensore SONY IMX378, la quale permette di registrare video 4k a 30 fps. Quella interna, invece, è da 8 Megapixel e permette una registrazione video a 1080p.
Infine, parlando del lato puramente economico, Keyone si propone senza dubbio come uno smartphone di alta fascia con un prezzo che si aggira introno ai 549 Dollari, vale a dire 499 Sterline e 599 Euro, un segnale sicuramente forte nei confronti di dispositivi di pari livello.
A quanto pare Blackberry questa volta sembra fare proprio sul serio.