Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Risparmiare la batteria dell’iPhone: cinque trucchi per farlo

Ecco alcuni consigli per far durare di più l'energia del telefono

Lo smartphone è ormai per noi un compagno di vita: lo teniamo sempre in mano e lo usiamo per qualsiasi cosa. Per questo è fondamentale che funzioni per lunghi periodi di tempo. Una batteria in buono stato è per tutti tra le richieste primarie in un telefono. Ecco cinque piccoli trucchi per risparmiare la batteria dell’iPhone

Lo smartphone è ormai per noi un compagno di vita: lo teniamo sempre in mano e lo usiamo per qualsiasi cosa. Per questo è fondamentale che funzioni per lunghi periodi di tempo. Una batteria in buono stato è per tutti tra le richieste primarie in un telefono. Una batteria al massimo delle sue potenzialità può arrivare a coprire un’intera giornata di lavoro, soprattutto se parliamo di modelli più sofisticati (Plus e Max). Eppure, sarà capitato a tutti di restare a corto di carica! Quindi risulta importante imparare a gestire l’autonomia nel modo migliore. Ecco cinque piccoli trucchi per risparmiare la batteria dell’iPhone.

Risparmiare la batteria iPhone
Spesso è necessario usare caricatori portatili a causa della scarsa durata della batteria

Il risparmio energetico

Il primo consiglio per risparmiare batteria è sicuramente quella di attivare il “risparmio energetico”, una funzionalità inclusa in iOS. Sebbene questa si attivi in modo automatico al raggiungimento del 20% del livello della batteria, è possibile inserirla manualmente nelle Impostazioni. È necessario selezionare la voce “Batteria” e portare accendere l’interruttore accanto alla dicitura “Risparmio energetico”.

Una volta attivata questa funzione, l’icona della batteria cambierà colore da verde a gialla. In questo modo la durata della batteria verrà incrementata di circa il 40%. Il solo problema del risparmio energetico è la limitazione di alcune funzionalità del sistema operativo: il controllo di nuove e-mail viene eseguito con meno frequenza, il comando vocale Ehi Siri non è disponibile, le app non aggiornano i propri dati in background, lo schermo si blocca automaticamente dopo 30 secondi.

Risparmiare la batteria iPhone: la luminosità dello schermo

La seconda dritta per risparmiare energia potrà sembrare sciocca, ma spesso risulta veramente efficace. Si tratta di ridurre la luminosità dello schermo. Gli iPhone di solito la regolano automaticamente in base alla luce presente all’esterno. Ma cambiarla manualmente è semplicissimo: per impostare un livello di luce medio-basso occorre premere sull’icona delle Impostazioni e selezionare le le voci “Accessibilità “ e “Schermo”. A questo punto basta portare su OFF l’interruttore “Luminosità automatica”.

Così è possibile modificare a proprio piacimento la luminosità ogni volta che è necessario dal centro di controllo iOS. Con un solo movimento, lo swipe dall’angolo in alto a destra dello schermo al basso, si potrà scegliere la gradazione desiderata usando la barra di regolazione contrassegnata dall’icona del sole.

Risparmiare la batteria iPhone
A volte è necessario ridurre la luminosità dello schermo per risparmiare energia

Disattivare la localizzazione

Il terzo modo per aumentare la durata della batteria del nostro iPhone è disattivare la localizzazione. Senza che ci pensiamo infatti quasi tutte le applicazioni se ne servono, soprattutto i social network. La localizzazione geografica mette a dura prova la batteria. Così bastano pochi click sulle Impostazioni ed è possibile disattivarla temporaneamente.

Occorre selezionare la voce “Privacy” e cliccare “Servizi di localizzazione”. Si aprirà così un elenco di applicazioni, da cui selezionare quelle per cui non si vuole essere localizzati. Se si preferisce disattivarle tutte, è sufficiente portare su OFF l’interruttore accanto alla voce “Servizi di localizzazione”.

Risparmiare la batteria iPhone: il mantenimento

Un altro consiglio da tenere conto riguarda il mantenimento costante della batteria. È importante infatti seguire alcune regole per caricare sempre l’iPhone in modo ottimale, così da far durare di più la sua energia. Una buona pratica sta nel mantenerlo tendenzialmente tra il 40% e l’80%, evitando di farlo scaricare completamente prima di connetterlo al cavo.

Non è necessario lasciare il telefono troppe ore sotto carica: questa pratica potrebbe danneggiarlo. Inoltre è sempre bene servirsi di cavi in buono stato.

Risparmiare la batteria iPhone
È fondamentale ricaricare il telefono in modo ottimale

Le applicazioni di maggior consumo

Infine è possibile identificare le applicazioni che consumano la percentuale maggiore di batteria. Di conseguenza si potrà procedere disinstallandole o scegliendo di usarle meno. La verifica può essere svolta in pochi passaggi.

Dopo essere entrati in Impostazioni, bisogna cliccare su “Batteria” e “Utilizzo batteria”. Da qui sarà visibile l’elenco delle applicazioni in questione, da quella che consuma di più a quella che consuma di meno, con l’indicazione dei consumi in percentuale.

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.