Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Come viaggiare con la realtà virtuale

Viaggiare in questo 2020 è diventato una chimera. Impossibile e se possibile forse non ne vale nemmeno la pena, tanto è lo stress nel fare ogni cosa. Possiamo rimandare ancora un po’, e tornare a viaggiare in sicurezza, domani. Ma non per questo dobbiamo toglierci tutti i piaceri della vita. Viaggiare in sicurezza si può, anche oggi. Si può da casa, con la realtà virtuale. Scopriamo come.

Viaggiare con la realtà virtuale

Viaggiare in questo 2020 è diventato una chimera. Impossibile e se possibile forse non ne vale nemmeno la pena, tanto è lo stress nel fare ogni cosa. Possiamo rimandare ancora un po’, e tornare a viaggiare in sicurezza, domani. Ma non per questo dobbiamo toglierci tutti i piaceri della vita. Viaggiare in sicurezza si può, anche oggi. Si può da casa, con la realtà virtuale. Scopriamo come.

Cosa occorre per viaggiare con la realtà virtuale

La realtà virtuale ha fatto passi da gigante e se ancora non possiamo entrare in un mondo fittizio come quello di Ready Player One, poco ci manca.

Molti, moltissimi, hanno trovato stratagemmi tecnologici per sopravvivere alla pandemia da Covid 19 che ha completamente stravolto le nostre abitudini. Le nostre abitudini sono state sì stravolte, ma grazie alla tecnologia non dobbiamo rinunciare a nulla, nemmeno a viaggi.

Viaggiare con la realtà virtuale
Con la realtà virtuale possiamo viaggiare in totale sicurezza, in ogni angolo del pianeta, e non solo

Per viaggiare con la realtà virtuale occorre, ovviamente, un visore. Va bene qualsiasi visore per viaggiare, dai più economici ai più esclusivi, dal semplice Google Cardboard al più complesso Sony PlayStation VR, fino al top di gamma, che in questo caso è probabilmente rappresentato dai vari Oculus.

Dopodiché ci basta aprire i vari store e cercare le applicazioni che ci permettono di viaggiare stando comodante, e in totale sicurezza, a casa nostra.

L’importante non è la destinazione ma il viaggio

Niente di più vero, e lo sa bene la compagnia aerea giapponese First Air che offre viaggi aerei in realtà virtuale. Avete capito bene. Quindi, se siete degli amanti del viaggio in aereo e se esso è parte integrante della vostra vacanza, tanto quanto le candide spiagge, i musei e le città d’arte questo è ciò che fa per voi.

First Air
Esiste una compagnia aerea giapponese che vende biglietti per viaggi in realtà aumentata

Quanto è stressante prendere un aereo in piena pandemia? Con il programma in realtà virtuale di First Air possiamo comprare il biglietto, sederci sul nostro posto prenotato, insieme agli altri passeggeri e, addirittura, ordinare un pasto.

Il servizio è in realtà in funzione già dal 2017 ma, come afferma la compagnia stessa, nel 2020 le vendite dei biglietti è aumentata del 50%.

Viaggiare con la realtà virtuale grazie a Google Earth

Partiamo da Google Earth. Chi non ha mai esplorato ogni angolo, anche i più remoti, del mondo, grazie alla piattaforma più famosa nel suo genere.

Google Earth
Google Earth è il primissimo passo per iniziare a viaggiare in realtà virtuale

Google Earth è disponibile anche per la realtà virtuale, ma è compatibile solamente con i visori Oculus Rift, di Facebook, e Vive di Htc.

Accanto a Google Earth troviamo Google Arte e Cultura, che utilizza la tecnologia Street View e che ci porta a visitare alcuni dei siti più belli e importanti del mondo. Dalle piramidi di Giza alle rovine di Machu Picchu, fino al Taj Mahal.

National Geographic Explore VR

Un’altra app interessante da utilizzare con la realtà virtuale per viaggiare in totale sicurezza è National Geographic Explore VR. Qui vestiremo i panni di un vero inviato di uno dei magazine di viaggi più famosi al mondo.

National Geographic VR Experience
Tra le gelide acque dell’Antartide grazie all’app National Geographic VR Experience

Potremo esplorare l’Antartide, navigare tra gli iceberg, salvare una colonia di pinguini. O catapultarci nell’antica città Inca di Machu Picchu, ricostruita digitalmente così come era un tempo.

L’applicazione, però, è disponibile solamente per Oculus Quest.

Visitare i siti turistici più famosi con la realtà virtuale

Sono moltissime le nazioni, i parchi, i siti archeologici, i musei, che hanno messo a disposizione degli utenti veri e propri tour virtuali in realtà virtuale. Cosa avevi in programma per questo 2020? Volevi fare un tuffo nella storia visitando il più grande sito archeologico del mondo o rimanere estasiato di fronte il Gran Canyon?

Possiamo visitare Pompei grazie all’applicazione Pompei App VR che ti porterà non solo a visitare le attuali rovine, ma ti mostrerà come era la città prima dell’eruzione del Vesuvio. Potremo entrare all’interno di un’antica villa romana, visitare due dei magnifici giardini della città e fare un tuffo alle terme.

Pompei VR
Benvenuti nell’antica città romana di Pompei. Come era vivere lì prima dell’eruzione?

Ci sono poi The Gran Canyon VR Experience, che ci porterà a bordo di un kayak, Patagonia, che ci farà scalare il Monte Fitzroy, in Argentina. Atene VR, Rome VR, Everest VR e, addirittura, Chernobyl VR, per esplorare proprio ogni angolo della Terra. Ma non solo, infatti, viaggiare in realtà virtuale ci permette di oltrepassare i limiti di un viaggio reale. NASA VR, infatti, ci porta all’interno della Stazione Spaziale Internazionale!

Niente è irraggiungibile. Oggi, con la tecnologia, ogni cosa è solo a un visore di distanza

This post is also available in: English

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.