Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Stadia: la piattaforma di videogiochi in streaming di Google

Google ci riprova ancora e, questa volta, per capovolgere il mondo video ludico lancia Stadia, una piattaforma di videogiochi in streaming. Ormai sono in molti quelli che prediligono lo streaming.

Appena dieci anni fa era impensabile, ma oggi, con le connessioni veloci e ultraveloci, basta un click per vedere film, ascoltare musica e presto anche giocare.

Senza scaricare nulla e sovraccaricare i nostri device, il futuro è in streaming. Esattamente come già lavorano Spotify e Netflix.

La presentazione di Stadia

Al GDC (Game Developers Conference) a San Francisco, lo scorso 19 Marzo, Google ha tolto il velo di mistero attorno al suo ultimo progetto e ha ufficialmente presentato Stadia.

Si tratta di portare il videogioco ad un altro livello, svincolarci dal legame che ci tiene legati alle console e giocare ovunque su qualsiasi dispositivo.

Stadia
Phil Harrison presenta Stadia al GDC di San Francisco

 

Come per le altre piattaforme di streaming, Stadia ci offre la possibilità di giocare su qualsiasi device in nostro possesso, smartphone, tablet, pc, televisione, utilizzando il joystick dedicato, ma, in alternativa, mouse e tastiera o lo stesso device.

Il nostro obiettivo è rendere questi giochi disponibili con risoluzioni fino a 4K e 60 frame al secondo con HDR e suono surround”, annuncia Phil Harrison, Vice Presidente e GM di Stadia.

Tuttavia la piattaforma non uscirà prima della fine dell’anno e solamente per pochi paesi selezionati: Stati Uniti, Canada e parte dell’Europa.

Stadia è destinata a portare i videogiochi in streaming alla massa, ma un piccolo passo alla volta. Ha prima bisogno di essere conosciuta e testata a fondo. Dopodiché, così come è stato per film e musica, abbandoneremo le vecchie pile di videogiochi e gli scaffali stracolmi, per portare tutto in streaming.

La rivoluzione dello streaming

Lo streaming ha rivoluzionato il mondo del cinema e della musica. Ogni contenuto è a portata di click. Possiamo vedere e rivedere o ascoltare e riascoltare i nostri contenuti preferiti praticamente all’infinito e abbandonare il dubbio se comprare o meno qualcosa e se poi non dovesse piacerci.

Tutto ciò è ormai divenuto la normalità. Nessuno ricorda più quando per ascoltare la musica dovevamo comprare un cd alla discoteca o per vedere un film bisognava comprarlo, o al massimo, noleggiarlo da Blockbuster.

Eppure tutto ciò avveniva appena una decina di anni fa, forse meno.

Stadia
Stadia

Le nostre stesse case hanno assistito alla veloce, seppur lenta considerando i tempi digitali, rivoluzione dello streaming. Quello che una volta era il mobile della televisione, stracolmo di dvd o, addirittura vhs, ora è scomparso, rimanendo con un solo sottile schermo appeso alla parete.

Gli unici mobili che rimangono, sono quelli che si trovano nelle case dei videogiocatori. Perché per il mondo videoludico è ancora così tremendamente difficile staccarsi dalle care console fisiche e passare al digitale.

Eppure è difficile stare al passo, ogni giorno la tecnologica si sviluppa, la grafica, la quantità di dati, così che appena acquistata la nostra console è già obsoleta. Come ovviare a questo problema? Google ritiene che la soluzione potrebbe proprio essere Stadia.

Stadia libererà i videogiocatori dai limiti delle console e dei PC tradizionali”, continua Harrison.

Stadia e Youtube

Abbiamo riflettuto profondamente su cosa significhi essere un giocatore e abbiamo lavorato per far convergere due mondi distinti: le persone che giocano ai videogiochi e le persone che amano guardarli. Stadia solleverà le restrizioni sui giochi che creiamo e giochiamo e sulle comunità che li apprezzano”.

Stadia
La piattaforma può essere utilizzata su ogni device

Stadia sarà, quindi, integrato con Youtube, per avvicinare ulteriormente gli utenti ai propri youtuber preferiti.

Se stiamo ad esempio guardando un video del nostro beniamino che gioca a uno specifico videogioco, basterà fare click sul pulsante “gioca ora” e Stadia lo lancerà istantaneamente, senza download, senza installazione, niente.

Utilizzando la vasta esperienza, la portata e gli investimenti decennali di Google, rendiamo Stadia una piattaforma di gioco potente per giocatori, sviluppatori e creatori di contenuti Youtube di tutte le dimensioni. Stiamo costruendo un parco giochi per ogni immaginazione”, conclude Harrison.

Tuttavia il mondo video ludico è ancora riluttante ad accettare la rivoluzione streaming, staremo a vedere se Stadia riuscirà a stravolgere anche questo mondo.

This post is also available in: enEnglish

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.