Recensione Asus ZenFone 5

A quanto pare Asus ZenFone 5 rappresenterà secondo la casa costruttrice un punto di svolta rispetto ai modelli precedenti. Come in molti ricorderanno già nel 2014 uscì uno smartphone con il medesimo nome ma, mentre in quel caso il 5 era in riferimento alla grandezza dello schermo, questa volta sta ad indicare la generazione.
Presentato in Italia pochi giorni fa, andiamo a vedere in linea di massima cosa aspettarsi da questo specifico cellulare.

Confezione e forma

Volendo partire dalla confezione di questo Asus ZenFone 5 c’è da dire che essa si presenta molto interessante ed offre, come di consueto, un alimentatore 5V/2A, un cavo USB e un paio di cuffie con adattatori.
In più l’azienda mette a disposizione in omaggio una cover in silicone adatta proprio alle forme del telefono.
Proprio riguardo l’ergonomia di questo smartphone bisogna sottolineare che il retro è costituito completamente in vetro intervallato solo da due fotocamere, poste sui lati, le quali appaiono leggermente sporgenti. Il vetro regala un effetto di riflesso della luce davvero molto interessante.Asus ZenFone 5

Oltre a questo il design del cellulare non è tra i più originali, e anzi si rifà ad altri modelli, pur presentando una cura per i dettagli davvero notevole.
Tutto sommato comunque uno smartphone compatto e bello da vedere allo stesso tempo con tasti laterali comodi e semplici da utilizzare.

Fotocamera e display

Interessantissime le specifiche tecniche di questo Asus ZenFone 5 per ciò che riguarda la fotocamera ed il display.
Nello specifico è dotato di due fotocamere: una da 12 megapixel stabilizzata otticamente e la seconda da 8 megapixel con apertura grandangolare a 120 gradi.
Le modalità di scatto non portano sostanzialmente nulla di innovativo, per lo meno con la modalità manuale, la super risoluzione da 48 megapixel e la modalità sfocatura, cose già viste con il predecessore.
Tra le novità più importanti sicuramente un sensore per il calcolo dello spettro e un AI scene detector che ha il compito di comprendere cosa stiamo inquadrando per andare a migliorare le prestazioni della fotografia. Tuttavia c’è da dire che non è possibile disattivare questa funzione nel caso il risultato non ci soddisfi.

Per quanto riguarda il display questo smartphone porta in dotazione un 6,2 pollici Full HD in tecnologia Super IPS. Parliamo di un ottimo schermo che offre un riscontro luminoso e ben tarato per quanto riguarda i colori.
Nelle impostazioni inoltre è possibile andare a selezionare un’opzione di taratura automatica dei colori i quali si adattano perfettamente a quelli ambientali.
La luminosità automatica infine lavora bene nelle varie condizioni di luce.

Specifiche e prezzo

Per ciò che riguarda il software, Asus ZenFone 5 arriva sul mercato con l’aggiornamento alla versione 8.0 di Android Oreo. L’interfaccia è stata di molto migliorata rispetto ai modelli precedenti con tantissime funzionalità aggiuntive e una resa visiva decisamente migliore.
Poco convincenti le Zenmoji, delle simpatiche faccine che si animano con la nostra faccia, così come lo sblocco facciale il quale, seppur funzioni nella maggior parte dei casi, non è sempre così rapido e responsivo come ci si aspetterebbe.
Questo smartphone monta una batteria da 3300 mAh la quale permette di giungere tranquillamente alla fine della giornata anche con un utilizzo particolarmente intenso. Tuttavia risulta quasi sempre obbligatorio doverlo ricaricare durante la notte.Asus ZenFone 5
A tal proposito ci sono diverse modalità di ricarica. Oltre a quella tradizionale c’è quella rapida che è possibile effettuare anche con il caricatore in dotazione e la modalità Ai ricarica la quale dilata il tempo di ricarica in base alle nostre abitudini.

Infine per quanto riguarda il prezzo Asus ZenFone 5 viene lanciato in Italia al prezzo di €399. Tutto sommato è un buon prezzo che denota il fatto che questo smartphone, pur non essendo un top del settore, ha tutte le carte in regola per potersela giocare.

Asus ZenFone 5

This post is also available in: enEnglish