Apple e le auto a guida autonoma

È ufficiale: la prima Apple Car potrebbe vedere la luce a breve

Il settore dell’automotive è in fermento: il Department of Motor Vehicles della California, infatti, ha concesso ad Apple l’autorizzazione per testare le auto a guida autonoma direttamente su strada.

Honda FCEV Concept.

Da anni si rincorrono indiscrezioni sul settore relativo alla tecnologia dell’autopilot e finalmente Apple è riuscita a gettare la prima pietra miliare nella gara della produzione delle auto a guida autonoma ricevendo l’approvazione della richiesta di test dei primi prototipi da parte delle autorità statunitensi. I primi rumors relativi all’interesse di Apple per il settore dell’automotive self-driving risalgono al 2015 quando si diffusero le prime voci relative a un progetto segreto, dal nome Titan, relativo alla progettazione di veicoli elettrici a marchio Apple. L’azienda di Cupertino non confermò mai ufficialmente la notizia, ma pare che il progetto venne abbandonato a seguito dell’uscita dall’azienda dell’ingegnere responsabile, Steve Zadesky.

Gli studi sul mondo dell’automotive, però, non furono abbandonati da Apple che negli ultimi anni ha iniziato a concentrarsi sul progetto relativo alle auto a guida autonoma. La notizia in merito a ciò si diffuse a dicembre 2016 quando venne inviato all’ente per la sicurezza stradale negli USA un documento firmato da Steve Kenner, managing director dell’integrità del processo produttivo di Apple.

All’interno di questo documento, infatti, venne fatto specifico riferimento alla volontà di sviluppare l’innovativa tecnologia self-driving da parte dell’azienda di Cupertino.

Secondo le norme attualmente vigenti negli Stati Uniti, infatti, è necessario condurre le sperimentazioni al fine di evitare possibili incidenti in caso di malfunzionamenti del sistema.

Non è ancora chiaro se il colosso di Cupertino si occuperà della progettazione in toto dei modelli di auto a guida autonoma o se curerà solo lo sviluppo del software necessario a rendere la guida delle auto davvero totalmente self-driving.

È la prima volta che Apple ha fatto richiesta per ricevere l’autorizzazione a questo tipo di test. Per ottenere permessi di questo tipo è necessario, da parte dall’azienda, presentare una documentazione molto dettagliata corredata da specifiche tecniche molto precise e informazioni dettagliate relative ai modelli impiegati nei test. Tali elementi fanno presupporre che l’azienda di Cupertino abbia già realizzato i prototipi di auto a guida autonoma pronti per essere utilizzati sulle strade californiane.

Non si hanno ancora notizie in merito alle tempistiche di implementazione e realizzo dei test da parte di Apple e, soprattutto, in relazione alle novità in serbo per un mercato, di fatto, ancora nascente.

Pare che non solo Apple sia al lavoro per la creazione delle auto a guida autonoma e che la gara, in realtà, veda in campo grandi società, case automobilistiche e startup concentrate sullo studio della tecnologia autopilot in grado di rendere superfluo il pilota sulle vetture destinate al mercato privato: anche altri colossi come Tesla, Google, BMW, Honda, Ford e Nissan stanno investendo molto nel settore. Apple, infatti, non è l’unica società ad aver ricevuto il permesso per testare su strada la tecnologia self-driving: sono 30 in totale i nomi che compaiono nell’elenco del dipartimento per i veicoli a motore dello Stato.

Tesla, in particolare, dispone già di un pacchetto upgrade della tecnologia autopilot chiamato Hardware Two disponibile al costo di 8.000 dollari. Tale pacchetto pare avere tutte le caratteristiche di un vero e proprio pilota automatico dedicato alle auto elettriche.

Aspettiamo quindi di vedere i nuovi veicoli self-driving in carreggiata a condurre tutte le sperimentazioni del caso. Pare che Apple stia lavorando sui Suv Ibridi Lexus RX450h del 2015 con sei guidatori pronti a gestire le sperimentazioni. Nessun commento è stato fatto, ad oggi, da parte dell’azienda di Cupertino. L’unica dichiarazione pubblica legata ai veicoli venne rilasciata dallo stesso Ceo Tim Cook che parlò di una possibile integrazione di iPhone all’interno dei veicoli che vada oltre l’infotainment. La speranza è quella di poter mettere sul mercato le auto a guida autonoma entro il 2020, anche se sembra essere una previsione un po’ ottimista.

Dimostrazione Autopilota della Tesla
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

Accedi con



This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.