Huawei svela Ascend P7. Il nuovo top di gamma sfida iPhone e Galaxy

hw_334683[1]L’azienda cinese lancia uno smartphone dalle caratteristiche tecniche importanti, con prezzo aggressivo. E punta sui selfie evoluti per mostrare la nuova fotocamera

“Parigi è la città più bella del mondo”. Esordisce così Joonsuh Kim, Vice President of mobile design di Huawei, davanti alla platea di giornalisti accorsi nella capitale francese per il lancio mondiale dell’Ascend P7, nuovo top di gamma dell’azienda cinese. Il sotto testo è facilmente intuibile: “Abbiamo scelto questo posto perché vi stiamo presentando il miglior smartphone sulla faccia della Terra”. Concetto, questo, ribadito dalle numerose slide mostrate nel corso della conferenza stampa tenuta oggi pomeriggio, con cui i vertici Huawei hanno messo spesso a confronto il nuovo prodotto con quelli che sono considerati i suoi direttii concorrenti: l’iPhone 5S di Apple e il Galaxy S5 di Samsung.

“Attualmente occupiamo il terzo posto nel mercato globale di smartphones – ha detto Richard Yu, CEO Huawei Consumer Business Group, nel corso dell’evento – Ma vogliamo fare meglio”. E l’Ascend P7, che arriva un anno dopo il lancio del suo predecessore, il P6 (4 milioni di pezzi venduti nel mondo), è il device pensato per rubare una consistente fetta di mercato ai competitor. Design, fotocamera, connettività: sono i tre elementi su cui Huawei ha puntato per “ridefinire l’eccellenza” dei suoi smartphone e per migliorare l’appetibilità del suo brand, cresciuto del 43% in un anno.

Design. A prima vista il P7 ricorda le ultime generazioni di smartphone Sony e Apple. Con dimensioni però uniche. Il nuovo top di gamma Huawei è ultra sottile: appena 6,5 mm di profondità, contro i 7,6 mm di un iPhone 5s e gli 8,1 mm di un Galaxy S5. “Quando abbiamo disegnato il P7 abbiamo pensato a come sarebbe stato impugnato – dice Joonsuh Kim – Stringendolo con una mano si possono raggiungere comodamente tutti i punti chiave”. Anche la distanza tra il bordo del device e lo schermo di 5 pollici, Full HD, è ridotta al minimo: ci sono appena 2,97 mm. La scocca unibody è di metallo (sette strati sovrapposti per proteggere il retro) e Joonsuj Kim sottolinea la precisione con cui sono stati realizzati tutti i dettagli e le curvature presenti alle estremità. Il dispositivo può contare sulla terza generazione di Gorilla Glass a protezione del display e del retro.

main_big[2]Fotocamera. Numerose le innovazioni riguardanti il comparto foto. Spiccano i 13 megapixel della fotocamera sul retro, ma anche quella anteriore, con i suoi 8 mp, è stata sensibilmente migliorata e tecnicamente conta più megapixel della concorrenza. Non sono solo le specifiche tecniche a stupire. L’Ascend P7 farà gola a fotografi amatoriali ma anche agli utenti di Instagram, Twitter e Facebook. “Ogni giorno vengono caricate sui social network circa 1 miliardo di foto e solo il 20% di queste proviene da smartphone – spiega Changzu Li – Per questo abbiamo pensato a uno telefono che garantisca a chi lo usi selfie di alta qualità”. Proprio così, Huawei cavalca la moda dei selfie coniando, per il suo prodotto, un nuovo termine: i “Groufies”, vale a dire selfie di gruppo. “Pensate a tutte le volte che una coppia di fidanzati o di amici si fa un selfie. Spesso il panorama alle loro spalle è invisibile perché i due occupano tutto lo schermo”. E così, per ovviare al problema, interviene il software del P7, che aggiungerà in un secondo momento il background. Una funzione, questa, che ha stupito e divertito i giornalisti in sala. Utile, sempre per i selfie, la nuova funzione smart preview, una piccola finestra che compare sul display del P7 e che consente a chi utilizza la fotocamera frontale di avere sempre lo sguardo fisso sull’obiettivo. Non sono mancati, anche in questo caso, i confronti con Apple, con slide che hanno evidenziato le immagini – soprattutto in presenza di poca luce – scattate col device Huawei.

Connettività. Come il suo predecessore, l’Ascend P6, anche il P7 è Dual sim, ma in Italia si potrà utilizzare solo una micro sim. Il top di gamma Huawei supporta inoltre la tecnologia 4G. Il sistema operativo utilizzato è Android 4.4.2 Kit Kat, su cui l’azienda cinese ha montato la propria interfaccia grafica, la Emotion UI, i cui colori soft “si ispirano a quelli presenti in natura”. Huawei promette una durata piuttosto lunga della batteria del dispositivo (2.500 mAh): due giorni di utilizzo normale. Ultima nota riguardante la memoria interna: i 16 GB in dotazione saranno espandibili grazie allo slot previsto per Micro SD. Ascend P7 sarà disponibile a un prezzo appetibile per un mercato in continua ridefinizione. “In Italia riusciremo acommercializzarlo da metà maggio, ad un prezzo di 399 euro”, dice Daniele De Grandis, direttore esecutivo di Huawei Device Italia. “Nel nostro Paese contiamo di raddoppiare le vendite del P6, arrivando nel 2014 a 200mila prodotti in mano ai clienti”.

Potrebbe piacerti anche

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.