Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Heroes International Film Festival

Heroes International Film Festival, appuntamento super per chi è interessato a conoscere i mille modi di fare cinema nel 2021 (e nel futuro). Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Conoscete l’Heroes International Film Festival? Si tratta di una tappa annuale imperdibile per tutti coloro che hanno voglia di scoprire come si fa cinema.

Heroes International Film Festival, seconda edizione

Dallo scorso 20 novembre per 2 giorni consecutivi si è svolta la seconda edizione dell’Heroes International Film Festival presso la Casa del Cinema di Roma.

Un appuntamento che da la possibilità non solo agli appassionati di cinema, ma anche a tutti coloro che vogliono avvicinarsi a questo mondo lavorativo di conoscere progetti nuovi in campo cinematografico e come vengono realizzati.

heroes international film festival
L’Heroes International Film Festival è un evento arrivato alla sua seconda edizione che promuove il cinema 2.0

Un evento che promuove le attività e le virtù del nostro territorio italiano e che come tanti altri mette al centro le risorse umane che contribuiscono a realizzare lo spettacolo cinematografico del nostro Paese.

Come nasce un film? Questa è una delle domande principali che si pone chi partecipa a questo evento. La risposta sta nei progetti portati avanti dalla nuova generazione di addetti ai lavori che risultano essere idee artistiche di livello, molto apprezzate e seguite anche all’estero.

Parola d’ordine: qualità

L’Heroes International Film Festival sottolinea la qualità del prodotto filmico della penisola attraverso il lancio di nuove visioni: film e cortometraggi in cui tutto ciò che ruota intorno alla macchina da presa è studiato nei minimi dettagli.

Noi italiani sappiamo fare cinema a partire da scenografie d’effetto, costumi creati ad hoc, unici nel loro genere e direzioni artistiche davvero creative, che al momento trovano anche espressione in talenti digitali fuori dal comune.

heroes film festival la macchina da presa
L’Heroes International Film Festival è un appuntamento con la macchina da presa e ciò che vi si nasconde dietro

Max Giovagnoli, direttore artistico della manifestazione, ha ricordato come l’Italia sia il paese straniero con più Oscar per le “maestranza”, ovvero per tutto ciò che ruota intorno alla realizzazione del film, al di là del film stesso inteso come storia, regia ed interpretazione dei personaggi.

Giovagnoli ha poi ricordato in sede di conferenza stampa che questa seconda edizione del festival avrebbe avuto come focus le opere di genere, dal fantasy all’horror movie, per passare anche dalla science-fiction fino all’action thriller. Un articolato programma di proiezioni che è piaciuto tantissimo agli avventori del festival.

Seconda edizione Heroes Film Festival: il tema

Il tema principale di questa seconda edizione dell’Heroes International Film Festival è stato “Eroi per caso”. Sono state mostrate le proiezioni indipendenti in arrivo in sala o su piattaforma home video a pagamento.

Tra i titoli maggiormente apprezzati troviamo L’uomo dei ghiacci (USA/Canada, 2021) e Tales of Tomorrow (Brasile, 2020).

heroes international film festival come nasce un film
Come nasce un film “moderno”? L’Heroes Intenational film festival ce lo racconta con produzioni indipendenti che vengono da tutto il mondo

Due pellicole molto diverse tra loro che mostrano come il cinema possa essere fatto sempre di più anche con poco, soprattutto se si hanno a disposizione risorse umane qualificate che sanno ben lavorare con il digitale.

L’uomo dei ghiacci è un film diretto da Jonathan Hensleigh (Armageddon, The Punisher, Die Hard), con protagonista Liam Neeson. Un action-thriller ambientato nel nord del Canada in cui Neeson interpreta un autista di camion alle prese con un mission impossible: salvare dei minatori intrappolati.

Il film, oltre a mostrarci un’interpretazione ricca di suspence e adrenalina, in cui Neeson è come al solito calzato a pennello nel ruolo dell’eroe senza macchia e senza paura, mostra anche un lavoro su scenografia, costumi e fotografia che ricorda molto alcuni film cult dei primi anni 2000.

Tales of Tomorrow

Il secondo film che vi citiamo riprodotto durante l’Heroes International Film Festival è Tales of Tomorrow. Un film diretto dal regista Pedro de Lima Marques, con protagonisti Bruno Barcelos e Duda Andreazza.

Perché lo citiamo? Perché ci risulta essere stata una delle visioni più quotate di questa edizione. 

Un film di nicchia, che narra la storia futuristica di una città del 2165. Porto 01, ultimo luogo sulla Terra in cui si possa avere a che fare con la civiltà umana, viene messa sotto assedio. Sarà necessario l’aiuto di un eroe; uno studente delle superiori di nome Jeferson che vive nel “lontano” 1999.

Una produzione fantascientifica che ha dato la possibilità di mettere in luce il lavoro di molti esperti del cinema digitale che attualmente lavorano in Brasile con standard al passo con quelli di altri paesi.  Una produzione indipendente che già dalla sua messa in distribuzione durante il secondo lock down del 2020 ha riscosso molto successo.

In sede dell’Heroes International Film Festival ha reso possibile una connessione tra coloro che vogliono lavorare nel cinema 2.0 e coloro che questo tipo di cinema lo fanno già da diversi anni.

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.