Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Superfollow by Twitter: tweet a pagamento

Twitter ha trovato un modo per monetizzare post e contenuti andando oltre la pubblicità. Avrete già letto del lancio di Superfollow. Come funziona questo nuovo servizio? Lo scopriamo in questo articolo.

Twitter ha trovato un modo per monetizzare post e contenuti andando oltre la pubblicità. Avrete già letto del lancio di Superfollow. Come funziona questo nuovo servizio? Lo scopriamo in questo articolo.

L’idea di Superfollow

Twitter vuole di più. Anzitutto vuole guadagnare da post e contenuti condivisi sulla sua piattaforma. Un desiderio che viene anche dai suoi utenti più seguiti, come aziende e celebrità.

L’idea di Superfollow nasce da questa esigenza. Un servizio in abbonamento, con contenuti a pagamento, che consentirà agli utenti VIP di proporre contenuti extra, non visibili dai profili free.

superfollow twitter
Twitter lancia superfollow, una nuova funzionalità per gli utenti che si iscrivono in abbonamento.

Tra i contenuti a pagamento che si potranno offrire ci sono le newsletter per la promozione di offerte ed eventi o ancora i video promozionali dedicati ai nuovi prodotti o alle limited edition.

Un richiesta che viene dagli utenti

Come abbiamo accennato non è solo Twitter ad aver voluto il Superfollow. Era da tempo che molti degli utenti chiedevano alla piattaforma un modello in abbonamento per poter creare e proporre contenuti top level solo per pochi.

Una tendenza che nasce anche dal numero crescente di creators e influencer che utilizzano gli strumenti social a pagamento per monetizzare la loro popolarità online.

Una nuova fonte di guadagno, sia per loro che per Twitter. Un escamotage che andrà a lavorare in B2B con la pubblicità online creata sulle esigenze degli utenti, come accade su Facebook e Google.

Come funziona Superfollow

Superfollow vedrà crescere le entrate di Twitter e degli utenti VIP. Questo perché i ricavi verranno condivisi tra la piattaforma di Jack Dorsey e le celebrità e aziende che decideranno di diventare utenti top level.

Questo incentiverà tutti i content creators ad investire nel social del pulcino cinguettante. Non solo. Questi specialisti del social saranno spronati a creare nuove tipologie di contenuto, che siano adatte a questo social network e siano competitive con gli altri presenti sul mercato.

La società di Dorsey ha inoltre dichiarato che verranno creati dei gruppi speciali. Un pò come i gruppi chiusi di Facebook, anche gli utenti di Superfollow potranno seguire i loro principali interessi tramite gruppi selezionati e aperti solo a coloro che s’intendono di quell’interesse.

Come abbonarsi

Anzitutto se non avete Twitter, scaricatelo. Iniziate a seguire i profili dei vostri brand preferiti o delle vostre celebrities del cuore.

Con pochi dollari al mese potrete a breve abbonarvi a queste nuove funzioni di Twitter. Si abbiamo parlato di dollari, perché Superfollow non sarà subito a disposizione di tutti i Paesi. 

Con l’abbonamento potrete accedere ad un’area riservata in cui coloro che seguite vi proporranno contenuti non visibili ai profili gratuiti.

superfollow gruppi come facebook
Una delle idee legate alla funzionalità supefollow è quella dei gruppi privati, da utilizzare solo dagli utenti top level. Un pò come i gruppi chiusi di Facebook.

Come ogni altro servizio in abbonamento tramite app, potrete disdire il vostro abbonamento in qualsiasi momento. Quindi potrete provare il servizio e se non vi piace disdirlo.

Il lancio del progetto

Le notizie raccolte online ci dicono che tra pochi mesi Superfollow sarà disponibile negli USA. La data del lancio effettivo però non è ancora certa.

Al momento è stato solo presentato il progetto ad analisti ed investitori e si sa che al momento ha destato anche un vigoroso dibattito sul ruolo reale degli utenti.

Forse, dopo aver cacciato dalla piattaforma una personalità come Donald Trump, Twitter sta vivendo un momento delicato in cui non sono poche le polemiche sulla libertà di stampa ed espressione.

Superfollow si farà, questo è certo, ma il momento è delicato e Dorsey e il suo staff stanno lavorando per recuperare consensi.

Speriamo che questa novità rispetti le aspettative ed aiuti l’azienda a ritrovare stabilità. Il pronostico a livello di guadagni è quello di arrivare a ricavi sopra i 7,5 miliardi di dollari entro il 2023.

 

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.