Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

App trova auto: c’è Ritrovami

Un articolo dedicato a tutti coloro che sono costretti a parcheggiare lontano da casa o dall’ufficio l’auto e poi non la ritrovano dopo una stressante giornata di lavoro. Ecco le app trova auto che fanno per te.

Oggi parliamo della app trova auto, ovvero, quelle applicazioni per smartphone che ti aiutano a ritrovare dove hai parcheggiato l’auto.

App trova auto: usa Google Maps

Prima di parlarvi di quella che sembra essere l’app trova auto più scaricata degli ultimi mesi, è bene fare una premessa: se non ricordi dove hai parcheggiato la tua auto puoi farti aiutare da Google.

app trova auto google maps
La prima tra le app trova auto è sempre Google Maps. Alcuni aggiornamenti però non la farebbero funzionare come si deve su alcuni smartphone.

L’assistente di Google, infatti, può aiutarti nei casi in cui ti sei perso durante una gita a piedi, non conosci la zona e non ricordi dove hai parcheggiato la tua automobile. L’importante è aver attivato la geolocalizzazione sullo smartphone. A questo punto le cose che puoi fare sono due: primo chiedere a Google di mettere un puntino su Google Maps nel punto in cui hai parcheggiato prima ancora di allontanarti dall’auto, oppure, se ti sei mosso in fretta e hai dimenticato di segnare il parcheggio sulle mappe, premere il tasto home del tuo telefono e chiedere all’assistente di Google “Dove ho parcheggiato l’auto?”. 

Google infatti, tiene conto in modo automatico di tutti i tuoi spostamenti e si accorge se ti stai muovendo in macchina o a piedi, perciò è in grado di ricordare quando ti sei fermato con la macchina e poi ha cominciato a camminare, riconducendoti al posteggio della tua auto.

Ritrovami! L’app trova auto del momento

Ritrovami! è l’applicazione per smartphone più scaricata del momento se sei solito dimenticarti dove hai parcheggiato. Pensiamo soprattutto a chi svolge lavori in cui ci si muove molto e spesso non si conoscono le destinazioni di arrivo.

app trova auto ritrovami
Ed ecco Ritrovami! l’app trova auto più scaricata degli ultimi mesi.

Può essere utile anche a chi è costretto la sera a parcheggiare lontano da casa e sempre in un posto diverso perché magari vive in centro storico. Spesso la mattina dopo è dura ricordare dove si è lasciato la macchina. Con Ritrovami! puoi farcela.

A questo punto non resta che scoprire come funziona e perché è utile scaricarla in aiuto o sostituzione al nostro assistente Google che sempre più spesso viene considerato l’unico aiuto in nostro soccorso in situazioni problematiche. In realtà non è sempre così.

Come funziona Ritrovami!?

Semplice. Attivate il GPS prima di partire. Attivate Ritrovami! e lei terrà conto dei vostri spostamenti, segnando il percorso con le coordinate in background. Al momento della sosta vi invierà una notifica ricordandovi di mettere un punto sul parcheggio, mostrandovi anche il percorso che avete fatto per raggiungere il punto di destino in cui state per lasciare l’auto.

Quando tornerete verso il parcheggio vi basterà aprire di nuovo l’app trova auto e cliccare su “Ritrovami!”. Vi mostrerà il percorso più veloce per raggiungere la vostra auto.

Perché installare questa app trova auto?

Perché non sempre Google Maps viene in nostro soccorso. Purtroppo, alcuni degli ultimi aggiornamenti dell’applicazione più usata per orientarsi al mondo, hanno rimosso alcune funzionalità, per questo alcuni telefoni potrebbero non avere a disposizione la caratteristica di cui parlavamo sopra, relativa al tracciamento dei percorsi.

Ritrovami! potrebbe essere un’ottima soluzione alternativa. Forse è per questo che si trova in cima alle classifiche tra le app più scaricate riguardanti l’automobile. Non solo. Negli app store è valutata 4 stelle e mezzo perché viene costantemente aggiornata.

Un’applicazione molto basica, che la rende facile da utilizzare e poco pesante da tenere sul proprio dispositivo. Adatta soprattutto a chi non ha smartphone ultramoderni.

Di app trova auto ce ne sono tantissime online. Ritrovami! è solo una delle vostre possibili scelte. L’importante è sempre ricordare che non sempre Google ci aiuta e che il primo computer in grado di stare al passo con noi stessi è il nostro cervello. per questo motivo, ricordate di allenarvi a non fidarvi troppo dello smartphone anche quando non ricordate dove avete parcheggiato l’auto.

This post is also available in: English

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.