Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Stampare in 3D: le migliori stampanti

Avete mai pensato di comprarvi una stampante 3d? Forse vi state chiedendo a cosa serva veramente, o forse pensate che sia uno strumento solo per professionisti del settore. In realtà, ne sono uscite diverse tutte molto interessanti, utili anche in casa.

La stampante 3D nasce a Berlino con l’intento rivoluzionario di permettere di stampare disegni in 3 dimensioni e renderli oggetti che si possono toccare con mano. Ad oggi ne esistono diverse versioni, alcune delle quali alla portata di tutti. Vediamo insieme le migliori per stampare in 3D.

Come stampare in 3D

La stampa 3D è una tecnologia additiva che permette di realizzare un oggetto strato dopo strato. Parte direttamente da un modello CAD 3D e ne esistono diverse tecnologie. Le differenze principali riguardano il modo in cui sono stampati gli strati.

stampare in 3d oggetti interessanti
Ci sono moltissimi oggetti che si possono stampare in 3D, tutti creati con polimeri complessi o materiali riciclati

Alcuni metodi usano materiali che si fondono, si sinterizzano, o si ammorbidiscono col calore per produrre gli strati. Altri depongono materiali liquidi che vengono fatti indurire con tecnologie diverse. Stampare in 3D è diventato semplicissimo.

Le migliori stampanti 3D

Possiamo indicarvene 3, alcune più professionali, altre più economiche e alla portata anche di chi vuole usarle in casa.

La prima in questione è la Anycubic Photon. Stampare in 3D non è mai stato così semplice come con questa macchina che è perfetta per chi è agli inizi e utilizza la resina. Ha un design solido e ben costruito.

È relativamente economica rispetto alle cugine che stampano in resina. Purtroppo rispetto alle stampanti DLP (Digital Light Processing) che sfruttano un proiettore UV che modellano ogni strato di resina, nel caso della Anycubic Photon si ha una risoluzione XY di 2560*1440 pixel e un volume di stampa di 115x65x155 millimetri. Per chi se ne intende non è il massimo, ma permette stampe di buona qualità.

Geeetech Prusa I3 Pro B

Per stampare in 3D con Greetech Prusa I3 Pro B si utilizza un file pdf che permette di gestire le fasi di montaggio, ma non solo. Legati ad essa sono disponibili dei video on-line a supporto del suo utilizzo. Video che a quanto pare sono necessari per utilizzarla correttamente senza commettere errori.

È un modello per professionisti: infatti il corretto montaggio e la calibratura richiede precisione e qualche ora di lavoro. Ad ogni modo i risultati sono estremamente appaganti e giustificano il montaggio un po’ più lungo del solito.

Gli oggetti creati con questa macchina sono impressionanti: hanno una qualità pari a quella delle macchine più costose e più professionali, anche se i tempi di realizzazione sono molto lunghi.

Stampare in 3D con la Flashforge creator Pro

Questa stampante 3D è un mostro tra le macchine professionali. Non è tra le più economiche, ma se siete un professionista nel settore dei progetti è lo strumento adatto per stampare in 3D.

Design di tipo chiuso, fondamentale per la stampa ABS, che nel settore è quella notoriamente più problematica, anche se la più vantaggiosa. L’ABS infatti è un filamento resistente al calore con fantastiche opzioni di lavorazione. Per questo è uno dei materiali preferiti da ingegneri e architetti; materiale che necessita però di un piano di stampa livellato perfettamente.

stampare in 3d superficie piana per ABS
Per Stampare in 3D è importante avere un piano di lavoro perfettamente piano, soprattutto se si una l’ABS come materiale

La Flashforge creator Pro ha una superficie di stampa piana, che permette una stampa a temperatura costante e regolare durante tutto il processo di creazione. L’idea è quella di evitare il distaccamento del pezzo di produzione dalla piattaforma.

Nonostante sembri una stampante perfetta, ha anche lei qualche difetto. Un esempio sono le imperfezioni di progettazione del design. Inoltre, richiede qualche intervento personale di personalizzazione ed ottimizzazione per poter regalare le soddisfazioni richieste.

Come stampa? Molto bene: particolari perfetti, senza bisogno di interventi e limature o rifiniture. Per gli amanti di modellazione della materia, di sculture e fai da te questo è l’oggetto adatto perché permette di lavorare con un materiale duttile che può essere modificato appena “sfornato”.

Stampante 3D, un oggetto per persone creative

Cosa abbiamo capito vedendo le proposte sul mercato per stampare in 3D? Che queste stampanti sono strumenti per persone creative o che lavorano nel campo della progettazione.

stampare in 3d cose creative
Un esempio di oggetti creativi da stampare in 3D sono i portachiavi.

Utile per architetti, geometri e ingegneri, le stampanti 3D sono macchine perfette per chi vuole cimentarsi nella scultura di oggetti di comune utilità o opere d’arte contemporanee.

Se siete un creativo e avete voglia di provare a lavorare con materiali diversi è venuto il momento di stampare in 3D per provare un nuovo modo di esprimersi.

This post is also available in: English

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.