Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Apple entra nella corsa al 5G

Apple e il 5G

Alla fine anche Apple è entrata, inevitabilmente, nella corsa al 5G, la connettività veloce di ultimissima generazione. Tre dovrebbero essere i modelli iPhone che disporranno della nuova tecnologia, ma non saranno i soli. Anche il nuovo MacBook Pro integrerà il la nuova connessione veloce.

Il 5G è in arrivo per il 2020

Non poteva essere altrimenti. Il 5G è ormai un elemento essenziale per tutti i prodotti che saranno commercializzati a partire dalla seconda metà del 2020. Erano già diversi mesi che si vociferava dell’arrivo del primo iPhone 5G e ora sembrerebbe che questi rumor si siano trasformati in una realtà.

Che il 2020 sarà l’anno del 5G è ormai evidente, così come era chiaro che l’azienda di Cupertino non si sarebbe fatta attendere ancora a lungo prima di entrare in gara.

Nonostante, inizialmente, Apple aveva dichiarato di non avere alcuna fretta di integrare la nuova connessione veloce nei propri device, sembra essere stata costretta a una forte inversione di tendenza, per lo meno per fronteggiare la concorrenza.

Così l’azienda di Cupertino ha deciso di convertirsi all’irrefrenabile ondata del 5G e nel 2020 presenterà ben tre iPhone e un MacBook Pro con essa.

L’acquisizione della divisione modem smartphone di Intel

Tutto ciò, però, è stato possibile solamente dopo l’acquisizione della divisione modem smartphone di Intel da parte di Apple. Ciò ha garantito alla compagnia più risorse da investire nella corsa al 5G. L’azienda guidata da Tim Cook ha inoltre stretto una partnership con Global Unichip, con lo scopo di realizzare il primo modem Apple con la nuova tecnologia, da integrare in alcuni prodotti a partire dal prossimo anno.

Apple e il 5G
Modem Intel 5G

Adesso Apple ha più risorse per sviluppare i suoi telefoni 5G dopo l’acquisizione della divisione modem di Intel. Ci aspettiamo che il prezzo dei telefoni Android 5G scenda attorno ai 249-349 nella seconda metà del 2020”, sostiene Kuo, analista specializzato nell’azienda Apple. Il quale, inoltre, sostiene che, proprio a partire dal prossimo anno, il 5G sarà un elemento indispensabile sui nuovi smartphone.

Tre nuovi iPhone 5G

Le prime indiscrezioni parlavano di due iPhone 5G, in arrivo per Autunno 2020. Ma Tim Cook rivela l’inversione di marcia e annuncia che, a partire dalla seconda metà del prossimo anno, tutti i nuovi iPhone saranno dotati della nuova tecnologia.

Ciò vuol dire che tutti e tre gli iPhone che dovrebbero uscire nell’autunno 2020 saranno dotati della nuova connessione veloce.

Apple e il 5G
In arrivo tre iPhone 5G

I modelli in uscita, infatti, sono tre: uno con uno schermo da 5,4 pollici, uno con schermo da 6,7 pollici e un terzo, con schermo 6,1 pollici. Quest’ultimo è un modello low cost, come spesso è già successo, per mettere anche ad una fascia medio bassa di acquirenti di avvicinarsi al mondo Apple. Proprio quest’ultimo modello, infatti, era stato inizialmente escluso dal 5G, ma alla fine ci si è dovuti ricredere e tutti e tre i modelli usciranno con provvisti della nuova tecnologia.

Questo perché la concorrenza è spietata e gli smartphone con la nuova connessione veloce saranno disponibili per tutti le tasche.

Tuttavia, per poter contenere i costi, i primi due modelli supporteranno sia le frequenze sub-6GHz sia quella mmWave. Mentre il terzo modello supporterà solamente la prima.

MacBook Pro

Infine il prossimo computer portatile Apple subirà cambiamenti sostanziali. Prima tra tutte è, ovviamente, il supporto della nuova connettività. L’obiettivo del 5G è, infatti, superare il WiFi e permettere una connessione costante sui portatili.

Apple e il 5G
In arrivo un MacBook Pro 5G

Il nuovo MacBook Pro avrà uno schermo da 16,5 pollici e una nuovissima tastiera con attuatori a forbici.

La novità più importante rimane ovviamente legata al connettività. Non è la prima volta che Apple pensa a inserire la connettività cellulare su un computer portatile. Ma all’epoca esisteva il 3G ed era decisamente troppo lento per lo scopo. Oggi con il 5G tutto cambia e i vecchi progetti possono finalmente essere attuati.

This post is also available in: enEnglish

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.