The Legend of Zelda Breath of the Wild: recensione gioco

Nintendo si sa, ha un gusto particolare per i grandi classici e The Legend of Zelda Breath of the Wild ne è un chiaro esempio.
Il gioco, infatti, è il titolo di lancio di Nintendo Switch e, a poco più di due settimane dalla sua uscita, è riuscito già a far parlare di se in maniera estremamente positiva.
Il nuovo Zelda riesce ad unire appassionati della saga e nuovi videogiocatori, in un turbine di avventura, emozioni e dettagli incredibili.

Trama

La trama di questo The Legend of Zelda Breath of the Wild, è la più classica, e quella che ha accompagnato questa serie di videogiochi famosissima nel corso degli anni.
Ancora una volta, infatti, il videogiocatore vestirà i panni di Link, eroe di altri tempi, il quale, risvegliatosi in una grotta dopo un lungo sonno, dovrà andare all’avventura per ritrovare la principessa Zelda.
Il cliché, nonostante sia quello già proposto negli altri titoli del brand, riesce a coinvolgere sin dalle prime ore di gioco il player che difficilmente riuscirà a staccarsi da quel mondo incredibilmente realizzato.
Il nemico comune sarà Ganon, il quale ha intenzione di distruggere tutto ciò che lo circonda e far sprofondare il mondo conosciuto in una paralisi di dolore e sconforto.
Toccherà ancora una volta a Link cercare di risolvere la questione e far si che tutto ritorni alla pace e all’armonia.
Come detto, l’enfasi e la narrazione, aumentano sempre più man mano che si va avanti nella storia, proiettando il videogiocatore in un mondo realizzato in maniera impeccabile. Ogni personaggio è caratterizzato in maniera molto attenta e precisa e contribuisce a creare situazioni, dialoghi e intrecci che meritano di essere vissuti in pieno.

Gameplay

The Legend of Zelda Breath of the Wild si propone, a differenza dei titoli più datati, come un vero e proprio open world.
Nintendo, in questo, si è dimostrata incredibilmente perspicace e ha voluto fornire all’utenza un titolo che fosse alla pari con quelli proposti da altre console.
La mappa di questo Zelda è praticamente immensa, forse una delle più grandi, e offre la possibilità al gamer di esplorarla in ogni sua parte.
Immense praterie, boschi, laghi, fiumi, rovine e tanto altro ancora aspettano il giocatore in questo titolo.
Naturalmente, è possibile sia viaggiare a piedi per godersi il paesaggio in tutta la sua pienezza, sia in sella ad un cavallo selvatico, il quale va ammaestrato e registrato alle proprie stalle.
Grazie alla paravela, inoltre, è possibile planare da luoghi particolarmente alti e come montagne, torri o precipizi.
L’esplorazione ricopre un ruolo di un certo rilievo in questo gioco. Particolare attenzione, infatti, è stata dedicata ai sacrari e alle torri, le quali, una volta esplorate, permettono di visualizzare punti di interesse specifici sulla mappa.
Le attività che è possibile svolgere in questo Breath of the Wild sono veramente tantissime e promettono di regalare al player numerose ore di gioco.

Armi e combattimento

In The Legend of Zelda Breath of the Wild, il videogiocatore ha a disposizione tutta una serie di armi che riguardano sia il corpo a corpo (spade, bastoni ecc.) sia gli attacchi a distanza (archi e frecce).
Per quanto riguarda la difesa, invece, ci sono numerose tipologie di scudi tra le quali scegliere.
Ogni arma è diversa e modifica anche quelle che sono le caratteristiche legate alla schivata e alle combo. Link, inoltre, ha a disposizione un rallenta-tempo, il quale permette di sferrare una serie di attacchi più lunga e dannosa per il nemico.
In questo gioco, come ogni GDR che si rispetti, ha un ruolo fondamentale anche l’abbigliamento e il cibo/pozioni, necessari per rigenerare la propria vita in maniera più o meno immediata.

Considerazioni e voto finale

The Legend of Zelda Breath of the Wild, secondo il nostro parere, presenta numerosi pregi quali:

  • Mappa immensa.
  • Trama e narrazione coinvolgenti.
  • Grafica eccellente.
  • Longevità molto elevata.

Ma, in pratica, nessun difetto particolarmente rilevante se non quello, di essere, forse, un tantino dispersivo per chi non è abituato a GDR open world di questo tipo.
Pertanto il voto finale è 9.8, per un titolo che, al di la dell’amore per un brand affermato come Zelda, rispecchia un gioco che rasenta la perfezione.