Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Ubisoft e i mondi gioco… più grandi

Ubisoft lancia un appello (o forse una sfida): il mondo dei videogiochi ha bisogno di mondi più grandi. Vediamo di cosa si tratta in questo articolo e dove si andrà a finire.

Ubisoft lancia un appello (o forse una sfida): il mondo dei videogiochi ha bisogno di mondi più grandi. Vediamo di cosa si tratta in questo articolo, dove vi parleremo anche di Scalar, la nuova tecnologia per rendere i giochi più interessanti.

Ubisoft: Abbiamo bisogno di mondi più grandi?

Oggi nel mondo dei videogames non si fa altro che parlare di giochi Open World. Giochi in cui il gamer può muoversi liberamente nel mondo virtuale in cui si trova.

Questa tipologia di gioco lascia tanto spazio all’immaginazione e tanto spazio di movimento al giocatore, che si troverà di fronte obiettivi sempre più importanti. Non solo: la bellezza del gioco Open World è che il giocatore può interagire con l’ambiente e con ciò che vive in quell’ambiente virtuale.

ubisoft scalar nuova tecnologia
Ubisoft ha lanciato Scalar, una nuova tecnologia che promette di ampliare l’esperienza di gioco.

La domanda che tutti si pongono ultimamente è: quanto in là si può spingere un mondo virtuale aperto? I giocatori hanno veramente bisogno di questi spazi di gioco giganteschi che sembrano non avere una fine? Ubisoft ha risposto a questa domanda proprio qualche settimana fa.

Oggi vi parliamo di Scalar, la nuova tecnologia che amplierà il modo di vivere i videogiochi della casa francese (e i suoi spazi di gioco virtuale).

Ubisoft Scalar

La casa di produzione e sviluppo videogiochi francese ha annunciato giusto un mesetto fa di essere pronta a lanciare la nuova tecnologia Scalar.

Ubisoft Scalar era già stata presentata alla GDC, ovvero la Game Developers Conference tenutasi a San Francisco in marzo.

ubisoft scalar nuovi mondi aperti
Giocare senza doversi preoccupare dello spazio hardware. Oggi vediamo come Scalar aiuterà i giocatori con la sua tecnologia cloud computing.

Questa tecnologia cloud computing permetterà ai giocatori di sbloccare e rendere ancora più flessibili quelli che sono i mondi di gioco più famosi del gruppo Ubisoft.

L’obiettivo è ridurre la dipendenza dall’hardware per i gamers, fornendo così nuove e più ampie possibilità di sviluppo. Si supereranno i vincoli imposti dai tradizionali strumenti di gioco e si punterà a dare la possibilità di interagire tra giocatori con alcuni microservizi.

L’uso del cloud ormai è scontato

Relativamente a questa nuova tecnologia Ubisoft Scalar è bene far presente un concetto: oggi si da per scontato che si possa usare il cloud per qualsiasi cosa.

In realtà non è proprio così soprattutto per i video giochi. Facciamo in particolare un appunto su uno dei videogiochi più conosciuti di Ubisoft: Assassin’s Creed.

Di recente è saltato fuori che, grazie all’utilizzo di questa nuova tecnologia, potrebbe essere presente un nuovo capitolo-contenitore. Il nome di questo misterioso spazio di gioco sarebbe Infinity.

Dettagli su Infinity…

In realtà non ce ne sono molti. L’alone di mistero rimane soprattutto su come sarà questo capitolo. Una cosa è certa: grazie al cloud si potranno scoprire tante nuove possibilità di gioco in uno stesso mondo.

Questa possibilità dimostra una volta di più quanto Ubisoft sia talentuosa nel realizzare mondi di gioco in cui è facile perdersi.

Non solo. La casa di videogiochi francese sta davvero facendo il boom anche per il lavoro che sta svolgendo con i suoi progetti che rientrano nella materia NFT.

ubisoft nuovi mondi
Ubisoft lancia quindi una nuova sfida anche per andare a risolvere il problema del lancio di Quartz per la tecnologia NFT che non è andato proprio come speravano.

Anche se Ubisoft Quartz non ha avuto un debutto al top, non si smette di tentare. Infatti, nonostante l’idea fosse quella di creare una connessione attiva tra i giocatori e i mondi di gioco, l’esperienza di questi contenuti in-game NFT non è molto piaciuta.

Con questo nuovo lancio di Ubisoft Scalar ci si augura di aprire il dibattito sulla necessità di mondi di gioco diversi, sempre più responsivi ed interessanti. Soprattutto ci si augura che i gamers apprezzino le possibilità che il cloud potrà dare loro sul lungo periodo.

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.