Informazione Tecnologica

Call of Duty WW2: recensione gioco

Call of Duty WW2

Con Call of Duty WW2 torna una delle saghe di guerra più amate dai videogiocatori sinceramente delusi dall’ultimo titolo il quale, per diverse scelte degli sviluppatori, non era riuscito ad impressionare il pubblico come al solito.
Con questa ultima uscita il team di sviluppo sembra aver deciso di fare letteralmente un passo indietro riscoprendo quelle meccaniche che hanno reso Call of Duty uno dei giochi più emblematici e rappresentativi nonché uno dei precursori di tanti altri titoli moderni.
Vediamo quindi cosa ci riserva questo WW2.

Ambientazione e trama

Come detto, con questo Call of Duty WW2, Activision ha voluto fare un passo indietro e, dopo aver sperimentato le nuove tecnologie ed aver dato all’ultimo titolo uno stampo decisamente futuristico, con quest’ultima uscita si torna letteralmente con i piedi per terra.
L’FPS più giocato al mondo, infatti, torna a mostrarci immagini di vita reale con combattimenti realmente avvenuti e un crudo realismo che tanto piace agli appassionati e non solo.Call of Duty WW2
Nello specifico l’ambientazione come il titolo stesso suggerisce è la Seconda Guerra Mondiale mostrata nel modo più realistico possibile. Fortunatamente, e diversamente dal titolo precedente, gli sviluppatori hanno dato una grande importanza alla campagna single player caratterizzata da scene e filmati quasi cinematografici conditi da azione, dramma e tanto altro ancora.
Il protagonista delle vicende è il soldato Daniels delle truppe americane il quale insieme ai suoi commilitoni dovrà affrontare le spietate forze naziste.
Il punto di partenza della storia sono le spiagge della Normandia per poi continuare in un susseguirsi di avventure, scontri, difficoltà e pericoli.
La regia merita decisamente un elogio in quanto la storia procede a ritmo spedito dall’inizio alla fine lasciando il giocatore continuamente con il fiato sospeso. Un gioco insomma che si lascia giocare e trasmette quel gusto retrò che sicuramente mancava.

Grafica e meccaniche

Prima di parlare delle novità riguardanti questo Call of Duty WW2, che sono senza dubbio gli aspetti che più interessano, un appunto è necessario farlo riguardo la grafica. Mai come questa volta infatti il team di sviluppo ha dedicato un’attenzione particolare proprio a quello che è il comparto grafico dando vita ad un qualcosa di davvero interessante.
Oltre ai tanti filmati di stampo cinematografico, infatti, grande attenzione è stata rivolta anche alle mimiche facciali le quali permettono di fornire una certa espressività ai personaggi. In più ognuno di loro è caratterizzato in maniera più o meno importante rendendo il tutto ancora più realistico.Call of Duty WW2
Per quanto riguarda le meccaniche ed il puro gameplay ci sono diverse novità da notare. In particolare sono due quelle più interessanti collegate tra loro: la prima è che la vita non si rigenera più in maniera automatica, mentre la seconda riguarda le abilità dei compagni che è possibile utilizzare a proprio vantaggio. Tra queste abilità c’è tra l’altro anche quella di rigenerare la salute.
Per attivare le abilità è necessario eliminare quanti più nemici possibile in modo tale da caricare una piccola barra che ci darà accesso a queste skill. Oltre a rigenerare la vita potremo evidenziare i nemici a schermo, chiamare un attacco con il mortaio o far ricaricare tutte le nostre armi.
Delle novità che rendono il tutto decisamente molto più divertente e stimolante.

Considerazioni e voto finale

Come detto ampiamente questo Call of Duty WW2 si prospetta un gioco che cerca di tornare ai fasti del passato proponendo però meccaniche nuove e un comparto grafico interessante. I punti di forza di questo gioco infatti sono senza dubbio:

  • Grafica molto curata
  • Ambientazione coinvolgente
  • Filmati e storie di stampo cinematografico
  • Gameplay fluido e divertente

Tra gli aspetti da rivedere potremmo senza dubbio annoverare:

  • IA non sempre precisa
  • Difficoltà non elevatissima

In conclusione quindi un bel 8,5 sembra essere il voto più giusto per questo titolo che sarà senza dubbio in grado di accontentare i fan storici della saga e di avvicinarne di nuovi.

8.5
Più che Buono
  • Grafica 8.5
  • Ambientazione 8.5
  • Gameplay 8.5