Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Overshoot Day 2022, inizia il debito ecologico

Siamo in debito di cinque mesi con la Terra

Se c’è un momento dell’anno in cui davvero ci rendiamo conto quanto stiamo sfruttando il nostro Pianeta, quanto stiamo consumando instancabilmente tutte le risorse esistenti, quello è l’Overshoot Day. L’Overshoot Day è il giorno in cui l’umanità ha consumato tutte le risorse naturali che avremmo dovuto consumare in tutto l’arco dell’anno. Quest’anno questa ricorrenza è ricaduta il 28 luglio.

Overshoot Day 2022

Se c’è un momento dell’anno in cui davvero ci rendiamo conto quanto stiamo sfruttando il nostro Pianeta, quanto stiamo consumando instancabilmente tutte le risorse esistenti, quello è l’Overshoot Day. L’Overshoot Day è il giorno in cui l’umanità ha consumato tutte le risorse naturali che avremmo dovuto consumare in tutto l’arco dell’anno. Quest’anno questa ricorrenza è ricaduta il 28 luglio.

Thank you for reading this post, don't forget to subscribe!

La quantità di risorse che stiamo consumando dal 28 luglio in poi, e per tutto il tempo che rimane fino alla fine dell’anno, sono quelle che la Terra non sarà più in grado di rigenerare. Dal 28 luglio è iniziato il nostro debito ecologico e ciò è, senza dubbio, motivo di riflessione per tutti noi.

Che cos’è l’Overshoot Day?

Il pianeta Terra genera un tot di risorse l’anno che l’uomo consuma avidamente. L’Overshoot Day non è una data simbolica, una sorta di “la giornata dell’ambiente”. Assolutamente no, si tratta di una data reale.

Overshoot Day 2022
Overshoot Day 2022

È il giorno in cui il mondo ha esaurito tutte le risorse naturali che aveva generato nel corso di un intero anno. E da quel giorno in poi, il mondo, non sarà più in grado di rigenerare le risorse che comunque continuano a essere sfruttate dall’uomo.

Si tratta di un calcolo eseguito ogni anno dal Global Footprint Network, che stabilisce la data dell’esaurimento delle risorse. Il calcolo è molto semplice ed è la differenza tra la domanda di risorse e la quantità che la Terra mette a disposizione e che essa stessa può rigenerare nel corso di un anno.

Dal momento in cui inizia il debito ecologico l’umanità inizia a consumare quelle che dovrebbero essere le scorte per gli anni futuri, lasciando, di fatto, le generazioni future senza risorse.

Overshoot Day 2022 a confronto con gli anni precedenti

Detto ciò, capiremo quanto sia importante che questa data ricorra il più tardi possibile. Tuttavia, come potremmo immaginare, non è così. Al contrario, l’Overshoot Day è sempre in anticipo. Così anche quest’anno, che arriva con un giorno d’anticipo.

Overshoot Day 2022
Overshoot Day negli anni

L’Overshoot Day 2022 è arrivato il 28 luglio e da allora abbiamo già iniziato a consumare risorse che il pianeta non sarà in grado di rigenerare.

Per capire la gravità si usa, spesso, un’altra proporzione: quante Terre utilizziamo. Secondo il calcolo di quest’anno, l’umanità sta utilizzando 1,75 pianeti Terra.

Come dicevamo, nel 2021, l’Overshoot Day era arrivato il 29 luglio. Quest’anno quindi, è arrivato con un giorno d’anticipo.

E in Italia…

Ovviamente, quella di cui abbiamo appena parlato è una stima a livello mondiale. Ci sono molti paesi che non sono in debito ecologico e che, al contrario, nemmeno arrivano a consumare tutte le risorse che avrebbero a disposizione.

Overshoot Day 2022
Overshoot Day 2022

Purtroppo, dall’altro lato, vi sono moltissimi paesi in cui la ricorrenza dell’Overshoot Day arriva anche prima della data internazionale. Uno di questi è proprio l’Italia.

Abbiamo già visto questo trend negli ultimi anni. Ovvero, il fatto che l’Italia è sempre in anticipo di un paio di mesi rispetto all’Overshoot internazionale.

Quest’anno la ricorrenza è arrivata il 15 maggio. Facendo due rapidi e semplicissimi conti, l’Italia consuma ben più di 2 Terre l’anno.

Il Covid non è servito a ridurre il debito ecologico

In molti speravano che la pandemia e i conseguenti lockdown avrebbero dato una mano alla questione ecologico. Tuttavia, così non è stato.

Nel primo anno di pandemia, nel 2020, abbiamo effettivamente visto un’inversione di tendenza che ci ha fatto ben sperare. L’Overshoot Day quell’anno è arrivato il 22 agosto, quasi un mese dopo rispetto a questi ultimi anni.

Tuttavia, la speranza si è spenta presto, dato che non appena siamo tornati alla “normalità” l’impronta lasciata dall’uomo sul pianeta Terra è tornata ad essere quella consueta.

I commenti sono chiusi.