Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Scegliere la stampante; meglio laser o inkjet?

Scegliere la stampante, ci conviene una laser o un getto d'inchiostro?

Come scegliere la stampante fra laser e inkjet

Scegliere la stampante è un dilemma con cui tutti prima o poi si trovano a fare i conti. È meglio una laser o una inkjet a getto d’inchiostro? Il neofita alla sua prima stampante spesso è in crisi di fronte a questa scelta. Ma anche per un professionista vale la pena ponderare con attenzione di quale dispositivo equipaggiarsi.

Anche nell’era di Internet, delle app su smartphone e dei contenuti “liberi”, le stampanti continuano spesso a essere una delle periferiche di maggior consumo. I modelli più avanzati combinano addirittura la triplice funzione di stampante, scanner e fotocopiatrice.

Inoltre proprio dalle stampanti su carta sono derivate le stampanti 3D di ultima generazione che ci consentono di realizzare progetti tridimensionali di ogni genere.

Ma, in generale, come scegliere la stampante più adatta alle nostre esigenze? Quali sono i parametri da tenere in considerazione? E come possiamo capire qual è la stampante che fa per noi?

Scopritelo con la nostra guida al mondo delle stampanti, per casa e per l’ufficio!

Stampanti laser e inkjet, quali sono le differenze?

Prima di vedere come scegliere la stampante perfetta per ogni necessità, vediamo brevemente quali sono le due macro categorie in cui si dividono queste periferiche.

Le stampanti inkjet o a getto d’inchiostro sono le classiche stampanti alimentate da una cartuccia o bobina d’inchiostro, che può essere a colori o in b/n. Alcune stampanti hanno una sola bobina, mentre la maggior parte di esse al giorno d’oggi può alloggiarne tranquillamente due allo stesso tempo.

La stampante a getto d’inchiostro può stampare su un gran numero di supporti e anche su carta di spessore e dimensioni inusuali. Le cartucce rilasciano l’inchiostro combinandolo in base alle necessità di stampa, per ottenere scale di grigi o determinate sfumature di colore.

Kit di ricarica per cartucce a getto d'inchiostro
Inchiostro a secco? Con un kit di ricarica non dovrete acquistare nuove cartucce

Quando l’inchiostro inizia a scarseggiare, inoltre, le stampanti spesso lo segnalano con un messaggio di errore. A quel punto si potrà decidere se acquistare una nuova cartuccia o, dove possibile, ricaricarla grazie ai tubetti di colore.

Al contrario la stampante laser utilizza un toner, e può continuare a stampare senza problemi finché quest’ultimo non si esaurisce.

Le stampanti laser possono essere semplici o multifunzione, con l’aggiunta quindi di scanner e fotocopiatrice combinata.

Per contro, questi dispositivi sono più costosi delle stampanti a getto d’inchiostro. Se una stampante laser in bianco e nero può ancora essere abbordabile, per quelle a colori il prezzo lievita decisamente.

Al contrario, le cartucce a getto d’inchiostro hanno costi abbastanza bassi, tanto in bianco e nero quanto a colori.

Come scegliere la stampante adatta a noi

La stampante inkjet è la soluzione più indicata per chi cerca un dispositivo funzionale e dai costi contenuti. Solitamente, con poche centinaia di euro è possibile acquistare dei modelli di buona qualità.

Tuttavia quando acquistiamo la nostra stampante inkjet ricordiamo di tenere in considerazione il budget che andremo a consumare per quanto riguarda le cartucce.

Se prevediamo di stampare una grande quantità di documenti con molte foto a colori, una soluzione potrebbero essere le cartucce ricaricabili. A fronte di una spesa minima, potremo utilizzare i tubetti di colore in più occasioni, dando sempre nuova vita alle nostre cartucce. I kit per la ricarica hanno un costo medio di una ventina di euro e possono essere decisamente convenienti.

Vista la loro grande versatilità sono anche ideali per progetti fotografici, per stampare etichette o adesivi.

Per l'ufficio è preferibile scegliere la stampante laser
Per uffici o contesti professionali è meglio scegliere la stampante laser multifunzione

Ma se il nostro obiettivo è la qualità professionale e i tempi di stampa più brevi, allora dovremo orientarci su una laser.

Queste stampanti possono gestire facilmente un maggior numero di stampe  rispetto alle inkjet, e nella metà del tempo. Inoltre, il toner dura molto più di quanto non farebbero le cartucce.

In questo caso valutiamo se ci conviene usufruire di una multifunzione o di una stampante singola. Ad esempio, anziché stampare direttamente più copie di uno stesso file, potremmo optare per una stampante con fotocopiatrice integrata. Idem per quanto riguarda lo scanner, anche se questi dispositivi sono in genere meno richiesti con l’avvento delle fotografie digitali.

In genere questi dispositivi sono i più indicati per gli uffici o per l’ambito professionale.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.