Nokia FP4 il processore di rete più veloce di sempre

Nokia sbaraglia letteralmente la concorrenza presentando il suo nuovo chipset FP4. Il dispositivo surclassa completamente la concorrenza raggiungendo una velocità di elaborazione superiore di ben 6 volte a tutti gli altri presenti sul mercato. Nokia ha dichiarato, infatti, che il nuovo FP4 è capace di elaborare oltre 2,4 terabit al secondo.

Grazie a questa potenza e a questi numeri, Nokia FP4 è il primo processore di rete multi-terabit per flussi IP. Nokia FP4 sarà utilizzato per alimentare i Nokia 7750 Service Router (SR)-s e Nokia 7950 Extensible Routing System (XRS)-XC.

L’annuncio del nuovo prodotto è stato fatto durante l’evento IP Network Reimagined, tenutosi a San Francisco, dedicato alla presentazione delle soluzioni Nokia per le reti IP che aiutino gli operatori a prepararsi al futuro attraverso la creazione di reti molto più grandi, sicure e adattive. La volontà dell’azienda è quella di “creare reti drammaticamente scalabili, sicure e adattabili senza compromessi”.

Steve Vogelsang - CTO Nokia
Steve Vogelsang – CTO Nokia

A detta delle parole del CTO di Nokia Steve Vogelsangil chipset è stato creato per fornire la velocità richiesta dalla tecnologia emergente”.

Il tenace e costante lavoro dell’azienda che ha condotto a questo risultato straordinario è legato alle previsioni, elaborate da Nokia stessa, che prevedono un incremento di traffico IP addirittura raddoppiato solo nei prossimi cinque anni, raggiungendo 330 exabyte al mese entro il 2022, con una crescita annua addirittura del 25%.

Secondo le analisi dell’azienda aumenterà costantemente anche la velocità di trasferimento dei dati che ogni anno potrebbe crescere di quasi il 40%. Tale crescita così importante è legata, in parte, alle richieste degli utenti che fruiscono sempre di più di video in alta definizione in streaming e, in parte, all’avanzamento della tecnologia che prevede nell’imminente futuro l’introduzione massiva della realtà virtuale che farà raggiungere entro il 2025 la quota record di 100 miliardi di dispositivi connessi.

Sempre il CTO di Nokia Steve Vogelsang ha dichiarato in merito: “Stimiamo che nei prossimi 10 anni, 100 miliardi di nuovi dispositivi entreranno in rete e questi dispositivi non saranno solo punti finali per ricevere informazioni, ma saranno sempre più sensori che raccolgono informazioni, aumentando nettamente il traffico in rete”.

Rajeev Suri – CEO Nokia

Lo stesso CEO dell’azienda, Rajeev Suri, ha dichiarato personalmente la volontà di Nokia di realizzare dispositivi ad elevatissime prestazioni per imporsi anche all’interno di questo nuovo ed esigente mercato.

Nokia, nel realizzare FP4, non si è dedicata solo al raggiungimento di velocità di elaborazione incredibili mai toccate prima, ma ha lavorato alacremente anche per garantire ai propri clienti la massima sicurezza. Gli ingegneri dell’azienda, infatti, hanno strutturato il chipset in modo da assicurarlo nei confronti di attacchi DDOS in rete.

Il CTO Nokia Steve Vogelsang, infatti, afferma: “Quello che siamo riusciti a fare con il nuovo chipset è strutturarlo in modo da poter assicurare la maggior parte della protezione DDOS nella rete in modo che ogni router nella rete diventi un dispositivo di mitigazione DDOS e questo emerge veramente come un passo enorme quando parliamo con i clienti. Circa il 90 per cento del traffico – quello che causa i maggiori problemi di traffico volumetrico – noi possiamo fondamentalmente bloccarlo nella rete stessa”.

Il nuovo Nokia PF4 è il risultato di anni di ingegneria e di ricerca durante i quali gli sviluppatori dell’azienda hanno sfruttato i più recenti progressi in termini di design multi-dimensionale. Il dispositivo è ricco di innovazioni anche dal punto di vista architettonico come la memoria intelligente che migliora l’efficienza e le prestazioni, riducendo al minimo le dimensioni del processore.

nokia fp4