Samsung Galaxy S8 e S8+ finalmente sul mercato

Mercoledì 29 Marzo è stato presentato il nuovo gioiellino di casa Samsung: dopo numerose attese, indiscrezioni e rumors Galaxy S8 e S8+ sono al loro debutto ufficiale sul mercato.

Il top di gamma dell’azienda coreana è disponibile sul mercato in due modelli, S8 ed S8+, che si differenziano tra di loro per le dimensioni: 5,8 pollici per il primo e 6,2 pollici per il gemello più grande.

Il nuovo arrivato di casa è stato definito così dal Presidente Mobile Communications Business: “Galaxy S8 e S8+ sono il nostro modo per riconquistare la fiducia dei consumatori, ridefiniscono il concetto stesso di sicurezza e rappresentano una pietra miliare nella storia degli smartphone Samsung”. L’azienda coreana, infatti, ha vissuto un momento difficile a causa del danno d’immagine derivato dai problemi di Galaxy Note 7. Samsung Galaxy S8 rappresenta la rivincita di casa Samsung e l’azienda coreana non poteva sbagliare il colpo: il nuovo smartphone non era pronto per il Mobile World Congress di Barcellona e così l’azienda ha deciso di presentarlo, rispettando i propri tempi, un mese dopo in contemporanea a Londra e New York.

Per certi versi sono davvero sorprendenti le caratteristiche tecniche e le prestazioni create da Samsung per gli utenti. Vediamole nel dettaglio le principali qualità che rendono questo smartphone davvero unico.

La prima caratteristica di Samsung Galaxy S8 è l’Infinity Display caratterizzato dall’assenza di cornice che gli permette di occupare completamente la parte frontale del dispositivo fino ai bordi. Infinity Display consente una visione immersiva e molto limpida dello schermo.

Vi abbiamo anticipato la novità già la scorsa settimana, Samsung Galaxy S8 ospita Bixby, il nuovo assistente personale dell’azienda coreana, in grado di regalare agli utenti un’esperienza di utilizzo davvero unica. Bixby è stato creato tenendo fede a tre caratteristiche fondamentali: completezza, ovvero la possibilità di eseguire tutte le operazioni supportate da ogni specifica app, consapevolezza del contesto, ossia la capacità di attivare funzionalità pertinenti al contesto fisico in cui si trova, e tolleranza cognitiva, che consiste nel comprendere eventuali comandi incompleti forniti dall’utente.

La fotocamera del nuovo gioiellino di casa Samsung riesce a colmare un gap considerevole rispetto alle performance a cui ci avevano abituato i competitors. Samsung Galaxy S8 è dotato di fotocamera frontale da 8 megapixel con l’opzione smart autofocus per garantire selfie perfetti in tutte le condizioni. La fotocamera principale, invece, è da 12 megapixel e possiede una lente luminosa con apertura focale in grado di catturare più luce possibile anche quando la luminosità è bassa.

Samsung Galaxy S8 permette di scegliere in quale modo si desidera sbloccare lo smartphone tra le alternative proposte. Il primo metodo richiede l’utilizzo delle impronte digitali attraverso il sensore presente sul retro, che permette all’indice di appoggiarsi naturalmente sul sensore quando si prende in mano il telefono. La seconda alternativa è il riconoscimento del viso: posizionando lo smartphone in corrispondenza del volto Samsung Galaxy S8 si sblocca immediatamente. La terza opzione, sicuramente quella più innovativa, è la possibilità di sbloccare il proprio smartphone attraverso il riconoscimento dell’iride. Un bell’upgrade in termini di sicurezza e privacy per gli utenti.

Gli altri dettagli tecnici del device sono 4 o 6 GB di memoria RAM, porta Usb-C, jack per gli auricolari prodotto da AKG (azienda parte del gruppo Harman, acquisita da Samsung per 8 miliari di dollari), processore Snapdragon 835 o Samsung Exynos, a seconda dei mercati, 64 GB di storage espandibili con scheda mini SD e resistenza ad acqua e polvere.

Infine Samsung Galaxy S8 può essere utilizzato come se fosse un computer grazie alla tecnologia Dex, Desktop Extension, che grazie ad un dock permette di collegare il dispositivo a tastiera, monitor e altre periferiche.