Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Emergenza climatica: l’Europa si riscalda più velocemente

L'Europa si riscalda più del doppio rispetto al resto del mondo

Emergenza climatica

I dati riportati da Copernicus, il programma europeo finalizzato al monitoraggio globale per l’ambiente e i cambiamenti climatici, non sono per niente rassicuranti. Tutto il mondo si sta riscaldando, ma l’Europa si riscalda più velocemente, al meno il doppio rispetto al resto del mondo. I dati sull’emergenza climatica europea fanno davvero paura. Ma perché l’Europa si riscalda più velocemente rispetto al resto del mondo?

Thank you for reading this post, don't forget to subscribe!

Emergenza climatica: che caldo fa in Europa!

Lo scorso ottobre è stato il più caldo mai registrato in Europa. No, non era solamente un’impressione quella che avevamo avuto su quest’estate che non voleva finire mai. Le temperature registrate, infatti, erano di due gradi superiori rispetto alla media 1991-2020.

Scioglimento ghiacciai
I ghiacciai si sciolgono

In particolar modo, i paesi che hanno superato i +°2 rispetto alla media sono stati Francia, Svizzera, Italia, Austria, Spagna e Germania.

Nel resto del mondo si è riscontrato un aumento della temperatura media che in alcuni casi sfiorava il +1°, niente in confronto all’emergenza climatica in Europa.

Negli ultimi tre decenni abbiamo visto un aumento della temperatura di poco più di mezzo grado a decennio e ciò ha portato oggi all’aumento di due gradi.

Eventi climatici estremi e scioglimento dei ghiacciai

Il problema lo riscontriamo ogni giorno, con un susseguirsi di eventi climatici estremi, che portano con sé numerosi danni e, purtroppo, anche diverse vittime.

Eventi climatici estremi
Gli eventi climatici estremi aumenteranno ancora

Ma uno dei fenomeni più allarmanti è, senza dubbio, lo scioglimento dei ghiacciai alpini. Ghiacciai che avrebbero dovuto essere perenni ma che, negli ultimi venti anni, hanno perso almeno 30 metri di spessore.

La causa di tutto ciò, però, non è solamente interna all’Europa. Il continente risente anche di fenomeni che stanno avvenendo in altre parti del mondo e che si riversano inesorabilmente sul vecchio continente. Uno di questi è lo scioglimento della calotta polare della Groenlandia, che sta innalzando il livello del mare e sta provocando ingenti danni a tutte le zone costiere.

Emergenza climatica: perché l’Europa si riscalda più velocemente del resto del Mondo

Ma veniamo alla domanda fondamentale: perché l’Europa si sta riscaldando più velocemente rispetto al resto del mondo.

Scioglimento ghiacciai
Scioglimento ghiacciai perenni sulle Alpi

Da ciò che è emerso dalle ultime ricerche e dalla Cop 27 da poco conclusasi le motivazioni sono essenzialmente due:

  • La sofferenza degli oceani. Come dicevamo le calotte polari si stanno sciogliendo, i mari e gli oceani si stanno innalzando. Tuttavia, essi ci stanno anche salvando. Ciò che sta avvenendo sulla terraferma non è nulla in confronto a ciò che sta succedendo negli oceani. Essi stanno assorbendo il 90% del calore in eccesso. Tuttavia, le acque si riversano, poi, nel Mar Mediterraneo.
  • Il gas serra nell’atmosfera. La concentrazione di gas serra nell’atmosfera è ai massimi storici.

In Europa abbiamo assistito a un riscaldamento più che doppio rispetto al resto del mondo. Questo a causa del riscaldamento dell’Artico, che ha un grande impatto sulla parte settentrionale dell’Europa. A livello globale, il Mediterraneo è la seconda regione che si sta riscaldando più velocemente. Nell’artico lo scioglimento delle nevi e dei ghiacciai contribuisce al riscaldamento. E nella regione mediterranea, il clima sta diventando sempre più secco, quindi non c’è abbastanza evaporazione per smorzare il riscaldamento in atto”.

Cosa succederà

Le prospettive per il futuro non sono certo rosee. Secondo gli esperti sull’emergenza climatica i disastri metereologici, climatici e idrologici aumenteranno ancora. Le temperature in Europa continueranno ad aumentare.

Bisogna intervenire subito, perché gli esperti avvertono che nessuno è pronto per ciò che succederà se non si cambia rotta, “nemmeno la società più preparate saranno al sicuro”.