Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

WhatsApp smetterà di funzionare su alcuni dispositivi?

Sono ormai un paio di settimane che gira la voce che ben presto Whatsapp smetterà di funzionare su alcuni dispositivi. Sono solamente fake news o c’è qualcosa di vero? Scopriamolo insieme.

Whatsapp smetterà di funzionare

Sono ormai un paio di settimane che gira la voce che ben presto Whatsapp smetterà di funzionare su alcuni dispositivi. Sono solamente fake news o c’è qualcosa di vero? Scopriamolo insieme.

Whatsapp smetterà di funzionare su alcuni dispositivi… per davvero

Già dai primi giorni del mese di dicembre 2020 il web si è riempito di notizie che allarmavano gli utenti su un imminente stop di Whatsapp, sui dispositivi più obsoleti.

Whatsapp smetterà di funzionare
Whatsapp si prepara all’annuale e ormai consueto aggiornamento

Eppure non stiamo parlando di giornaletti “acchiappa views”, la notizia è uscita su tutte le più importanti testate giornalistiche, per questa ragione non può essere una fake news.

Come sempre la notizia ha portato a non pochi allarmisti, ma in realtà non c’è nulla su cui allarmarsi. La notizia è vera, anche se in molti hanno gridato alla bufala. In realtà è una cosa che si ripete ogni anno.

Si tratta, infatti, di un aggiornamento consueto, che gli sviluppatori apportano ogni anno, più o meno tra gennaio e febbraio. E, a causa di questo aggiornamento Whatsapp smetterà di funzionare su alcuni dispositivi. Ma si tratta di dispositivi davvero obsoleti, che sono quasi completamente spariti dalla circolazione.

Whatsapp smetterà di funzionare se non accetti i nuovi termini sulla privacy

C’è, però, un’altra notizia che sta facendo il giro del web: whatsapp smetterà di funzionare se non accetti i nuovi termini sulla privacy.

Whatsapp termini sulla privacy
Oltre all’annuale aggiornamento, Whatsapp sta aggiornando anche i suoi termini sulla privacy

Il messaggio sulla modifica dei termini della privacy dice “Whatsapp sta aggiornando i propri termini e l’informativa sulla privacy. Toccando “accetto”, accetti i nuovi termini e l’informativa sulla privacy, che entreranno in vigore l’8 febbraio 2021. Dopo questa data dovrai accettare questi aggiornamenti per poter continuare ad utilizzare whatsapp.

Puoi anche visitare il centro assistenza se preferisci eliminare il tuo account e desideri maggiori informazioni”.

Ovviamente ciò ha scatenato il panico e in molti hanno iniziato a pensare a un complotto. Ed è anche tale informazione che ha alimentato la voce che Whatsapp smetterà ben presto di funzionare su molti device.

In realtà anche quella della modifica della privacy non è una cosa così insolita. Il panico e il complotto sono però generati dal fatto che, come sappiamo, Whatsapp fa parte della grande famiglia Facebook, e tale aggiornamento mira proprio a favorire l’interazione tra i due social, lasciando che Facebook utilizzi le informazioni di Whatsapp.

L’aggiornamento non avrà nessun effetto in Europa

File di paranoici hanno gridato al complotto, senza, tuttavia, sapere che tale aggiornamento non avrà alcun effetto in Italia, così come in tutta Europa.

L’Unione Europea, infatti, prevede un rigido regolamento in materia di privacy. La legge, molto più rigida qui che dall’altra parte dell’oceano, parla chiaro e vieta a Whatsapp di condividere i dati dei propri utenti con Facebook. Inoltre, non stiamo parlando nemmeno della stessa società. Perché mentre gli utenti americani, così come quelli del resto del mondo, sono gestiti da Whatsapp Inc, in tutti i paesi dell’Unione Europea e nel Regno Unito c’è Whatsapp Ireland.

La compagnia ha voluto tranquillizzare gli utenti affermando che “non ci sono modifiche alle modalità di condivisione dei dati di Whatsapp nella regione europea, incluso il Regno Unito. Non condividiamo i dati degli utenti dell’area europea con Facebook allo scopo di consentire a Facebook di utilizzare tali dati per migliorare i propri prodotti e le proprie pubblicità”.

Quali device saranno interessati all’aggiornamento di febbraio

Se la normativa sulla privacy non interesserà la regione europea, il consueto aggiornamento annuale sì. Tuttavia si è alzato un polverone per nulla. È più di un mese che gira la voce che whatsapp smetterà di funzionare su molti dispositivi obsoleti, molti dei quali, tuttavia, ancora in circolazione.

Whatsapp smetterà di funzionare su alcuni dispositivi
Whatsapp smetterà di funzionare solamente su alcuni device davvero molto obsoleti

Si parla, addirittura, dell’iPhone 5S, del Samsung Galaxy 2, dell’HTC Desire. Infatti, la voce riportava che whatsapp smetterà di funzionare sui sistemi operativi antecedenti a iOs 9, Android 4.0.3 e KaiOS 2.5.1.

Ciò ha creato non poca confusione, soprattutto tra gli utenti Apple che ancora posseggono i primi modelli di iPhone. Tuttavia, è alla fine arrivata la notizia ufficiale, che smentisce la notizia. Whatsapp non smetterà di funzionare su nessun iPhone successivo al 4. Ma questa non è una novità, perché l’iPhone 4 era stato tagliato fuori già con l’aggiornamento del 2020.

Nel corso del 2020 whatsapp ha smesso di funzionare su altri modelli obsoleti: Gingerbread (Android 2.3.7), l’intera gamma honeycomb (Android 3.0-3.2.6) e tre versioni di Ice Cream Sandwich (Android 4.0-4.0.1-4.0.2).

Adesso Whatsapp abbandonerà i dispositivi che utilizzano la versione Android 4.0.3 entro la fine del mese. Questa è in realtà, l’unica vera novità del 2021, che poi non avrebbe dovuto nemmeno alzare tutte queste polemiche, perché i modelli di smartphone interessati sono davvero obsoleti e il numero di utenti quasi irrisorio.

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.