10 anni di successo dell’App Store

App Store

Il 10 Luglio del 2008, un anno dopo il lancio del primo Iphone, Apple rilasciava per la prima volta l’App Store, il negozio virtuale dove scaricare applicazioni, giochi e contenuti per i dispositivi iOS, aprendo le porte a sviluppatori esterni, cambiando così radicalmente il modo di distribuire le applicazioni.

I primi numeri

App Store

Al momento dell’uscita dell’App Store non si sapeva ancora se avrebbe avuto successo o meno, ad oggi sappiamo che questo e tutti gli altri store che ne seguirono hanno rivoluzionato il mondo della telefonia mobile, creando device unici ed adattabili alle esigenze di chiunque. L’App Store uscì con sole 500 applicazioni, tutte di terzi parti, installabili su iPhone e iPod. Tra queste vi erano giochi, utility, app di intrattenimento e moltissime app dedicate all’istruzione, di cui solamente il 25% erano gratuite. Dopo solo una settimana l’App Store contava 10 milioni di app scaricate, dopo sei mesi 500 milioni e, il 23 Aprile del 2009, solamente nove mesi dopo la sua uscita, lo store di Apple raggiunse la soglia del miliardo. Dopo dieci anni dal lancio, oggi l’App Store conta oltre 200 milioni di app disponibili, in 155 paesi, con circa 170 miliardi di download effettuati, i quali hanno portato ad un giro d’affari di oltre 130 miliardi di dollari.

Il primo anno di vita

App Store

Apple ha rilasciato le classifiche delle applicazioni più scaricate nel primo anno di vita dell’App Store e sembra incredibile non riconoscerne quasi nessuna. A parte qualche app inevitabile che nel tempo sono entrate nella cultura popolare, come Facebook o Shazam, i quali, però si trovano solamente al secondo e quarto posto tra i contenuti gratuiti più scaricati di quell’anno. Al primo posto, invece, troviamo Pandora Radio, app per lo streaming musicale, predecessore di Spotify. Al terzo ed al quinto posto, infine troviamo due giochi, Tap Tap Revenge e Labyrinth Lite Edition. Tra le cinque app a pagamento più scaricate nel primo anno, invece, non ne troviamo più nessuna che ancora oggi esista: Koi Pond, Texas Hold’em, Moto Chaser, Crash Bandicoot: Nitro Kard 3d e Super Monkey Ball.

Le app più scaricate di sempreApp Store

Come detto il primo anno di vita dello Store di Apple ha visto numerosi giochi ed applicazioni scaricate, arrivando a superare il miliardo molto prima di compiere un anno, e da lì il successo è stato esponenziale. Abbiamo visto quali sono state le app protagoniste del suo primo anno, ora diamo un’occhiate alle app più scaricate di sempre. Conosciamo tutti chi è oggigiorno il leader indiscusso dell’intrattenimento social e quanto quest’ultimi siano entrati nell’ordinario di tutti. Mark Zuckerberg si piazza non solo al primo posto, ma anche secondo, quarto e quinto, spodestato solamente da Youtube che si piazza al terzo posto. Al primo posto nemmeno a dirlo troviamo Facebook, mentre a seguire, al secondo posto, c’è Facebook Messenger. Al quarto e quinto posto, invece, si piazzano Instagram e Whatsapp, sempre di Zuckerberg. Al sesto posto troviamo Google Maps ,al settimo Snapchat e all’ottavo Skype. La nona e la decima posizione, infine, sono state raggiunte da WeChat e QQ, entrambe applicazioni cinesi.

La via per la ricchezza

App Store

Se, invece, vogliamo parlare di soldi, l’applicazione più redditizia della storia dell’App Store è Netflix, la quale ha accumulato quasi 1 miliardo di dollari solamente dalla sua app dello Store di Apple. Dopodiché, tra le app più redditizie troviamo Spotify, Pandora Radio, Tencent Video e Tinder. Come detto già in precedenza l’ingresso dell’App Store di Apple, così come di tutti gli altri Store, hanno non solo cambiato il modo di vivere i device, ma anche il modo di guadagnare. L’azienda che più ha guadagnato dallo store di Apple è la cinese Tencent, seguita da InterActiveCorp, produttore di diversi marchi, tra cui Tinder e Meetic, Line e solamente al quarto posto da Netflix, che, a differenza delle altre si classifica tra le prime compagnie più redditizie nonostante conti una sola app.

Ad oggi, dopo dieci anni dall’introduzione dell’App Store, non riusciremmo mai ad immaginare come potrebbe essere senza. Aprire il telefono e non trovarvi Whatsapp, Facebook, Youtube, giochi, utility ed applicazioni per tutti i tipi di attività. Ed oggi invece possiamo aprire il telefono e crearvi al suo interno il nostro mondo personale, con le app più indicate alle nostre esigenze. Buon Compleanno App Store.

This post is also available in: enEnglish

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

Accedi con



This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.