Emulatori: cosa sono e a che servono

emulatori

Tutti abbiamo sentito parlare almeno una volta degli emulatori senza però magari comprendere fino in fondo a cosa si facesse riferimento. Tuttavia questi sono divenuti nel corso degli ultimi anni sempre più diffusi e hanno permesso di riportare in auge “tecnologie del passato”.
Un emulatore non è altro che un software in grado di replicare l’hardware e le funzioni di un determinato sistema su di un sistema secondario.

Ma come utilizzarli? Scopriamolo insieme

Applicazioni pratiche

Le applicazioni pratiche degli emulatori sono sostanzialmente due e si differenziano tra loro. Alcuni di essi infatti sono utilizzati in ambito informatico per testare un programma o un’applicazione.
Volendo prendere come esempio un sistema operativo come iOS, prima che la sua versione finale sia rilasciata vengono effettuati dei test proprio attraverso un emulatore che ne riproponga le caratteristiche.
Questo naturalmente permette di analizzare nel dettaglio il programma al fine di individuare eventuali bug o errori da correggere.emulatori

La seconda applicazione riguarda invece quello che è l’ambito videoludico. Ci sono infatti console del passato come PlayStation, Game Cube o Game Boy Color che, ormai, non sono più in produzione e, pertanto, non è possibile più giocare a titoli che comunque hanno fatto la storia del videogame.
Il compito dell’emulatore è proprio questo e permette, per l’appunto, di riproporre queste console (e di conseguenza questi titoli) su altre macchine come i PC.
Nel caso di emulatori più piccoli come ad esempio quello per il Game Boy Advance/Color ecc. si può addirittura utilizzare il proprio smartphone giocando a questi titoli direttamente sul proprio dispositivo mobile.

Vantaggi e giochi migliori

Tuttavia ci sono anche altri motivi per i quali andare ad utilizzare degli emulatori anche per quanto riguarda console più recenti. In questo modo infatti si potrebbero superare quelli che sono i limiti tecnici imposti dalla console originale andando a sfruttare una piattaforma più performante.
Ogni gioco infatti è programmato per girare in base alle caratteristiche della console che lo andrà ad ospitare. Proprio per questo molto spesso sono imposti dei limiti che non permettono di ottenere il massimo delle prestazioni da questi.
Per andare incontro a questo tipo di problematica è possibile sfruttare proprio un PC il quale presenta delle specifiche di gran lunga superiori.

emulatori

Acquistando ad esempio un PC da gaming di fascia medio alta si riesce a superare come potenza qualsiasi console attualmente sul mercato. In tal modo è possibile sfruttare al massimo tutte quelle che sono le caratteristiche del gioco facendolo girare magari a 60 FPS invece dei 30 di limite imposti o ancora godersi un titolo in Full HD laddove era stato impostato un limite a 480 p in quanto la console era in grado di reggere fino a tale risoluzione.

Qualche emulatore consigliato

Dopo aver fatto una panoramica riguardo quelli che sono gli emulatori e il loro utilizzo pratico è bene consigliare qualche elemento interessante da poter scaricare.
Per quanto riguarda quelli da PC i più gettonati sono senza dubbio gli emulatori per PS1 e PS2 i quali rappresentano un po’ l’infanzia di tutti con titoli indimenticabili.
Nello specifico quello per PS1 è il PCSXR del quale scaricare naturalmente anche il BIOS PSX. Questo tipo di emulatore permette di replicare quelli che sono i titoli per PlayStation 1 e presenta anche un’ottima stabilità parlando di titoli non eccessivamente pesanti o complessi.emulatori

Per quanto riguarda quello per PS2 è noto con il nome di PCSX2 che permette oltre a riprodurre i giochi per questa console di apportare delle modifiche importanti in veste grafica che aumentano senza dubbio la godibilità dei titoli.
Infine per chi volesse godersi invece i giochi sul proprio dispositivo mobile per Android sono disponibili emulatori del Game Boy Advance o tra i più consigliati quello del Nintendo 64 denominato N64 Games sul quale trovare classici come The Legend of Zelda: Ocarina of Time, Super Mario 64 e tanti altri.

This post is also available in: enEnglish

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.