5 funzionalità di Android che non utilizziamo mai

funzionalità di android

Android è uno dei sistemi operativi per smartphone più diffusi in assoluto e racchiude in sé tantissime peculiarità che lo hanno reso negli anni così popolare. Esistono però alcune funzionalità che nessuno conosce ed utilizza nonostante possano rivelarsi davvero interessanti.
Vediamo quindi quali sono le 5 funzionalità di Android che non utilizziamo mai.

Monitoraggio automatico dei dati

Quante volte ci è capitato di restare senza Giga e non avere quindi alcuna possibilità di connetterci se non tramite qualche rete wifi d’emergenza? Non tutti sanno che esiste una funzionalità di Android che permette di monitorare in maniera automatica e completamente gratuita i propri dati.
Invece di scaricare app da terze parti basta andare in Impostazioni Principali > Utilizzo dati. Qui sarà possibile controllare tutti i dati relativi sia il consumo di Giga, quello che riguarda la carica e tanto altro ancora.
In più si possono impostare anche un tetto massimo di consumo e delle notifiche che ci segnalino quando ci stiamo avvicinando a questa soglia.
È possibile inoltre impostare questa funzione in modo che limiti le applicazioni che consumano più energia.

Non disturbare

Una delle funzionalità di Android più semplici e allo stesso tempo più efficaci è il Non Disturbare. Questa funzione specifica permette di evitare che arrivino sul nostro smartphone notifiche che potrebbero disturbarci durante il lavoro, lo studio o semplicemente quando si dorme.
È possibile trovarla accedendo a Impostazioni Principali > Audio e Notifiche > Accesso non disturbare.
In questo modo si evita di far arrivare notifiche fastidiose senza però dover spegnere il cellulare o disattivare la connessione dati.

Sblocco intelligente

Lo sblocco è una delle funzionalità di Android più personale in assoluto in quanto ne esistono davvero di tutti i tipi. In particolare è possibile impostare un pin numerico, una combinazione di punti, riconoscimento facciale o vocale. Ognuno ha la possibilità di provare e scegliere quello che meglio gli si addice.
Tuttavia molti utenti non cambiano le proprie impostazioni perché non sanno, praticamente, dove trovare questa funzionalità.
Per modificarla basta andare in Sicurezza > Opzioni Avanzate, anche se c’è da dire che in alcuni dispositivi questo posizionamento può cambiare.
In questo modo si può anche eliminare completamente l’inserimento di codici o altro per velocizzare lo sblocco.

Fissare le applicazioni

Questa è probabilmente la funzionalità di Android più interessante della quale però praticamente nessuno è a conoscenza. In particolare, quante volte è capitato di mostrare una foto o un contenuto ad un amico sul nostro smartphone e lui, noncurante della privacy, ha iniziato a farsi un giro tra le applicazioni? Capita praticamente più di quanto vorremmo.
Per evitare questo fastidioso inconveniente è possibile fissare le applicazioni in modo da determinare il blocco dello schermo quando meglio crediamo.
Questa funzione è attivabile dal menu multitasking e può essere disattivata solo utilizzando il proprio codice di sblocco del telefono.
Un’utile invenzione per salvaguardare la propria privacy.

App in standby

L’eccessivo utilizzo di applicazioni può portare a continui bug e rallentamenti oltre al fatto che la batteria, naturalmente, durerà di meno. Tra le funzionalità di Android più interessanti troviamo quella che permette di mettere in standby le applicazioni che non utilizziamo spesso ma che comunque in remoto continuano ad operare.
Per farlo basta andare in Impostazioni Principali > Opzioni Sviluppatore > App Inattive da dove sarà possibile mettere in standby quale si preferisce.
Ma non sarebbe più semplice disattivarle completamente? La domanda sorge spontanea anche se la risposta è No in quanto, così facendo, ogni volta dovremo tornare nel drawer e lanciarle nuovamente mentre, con app in standby, basterà rientrare nell’applicazione perché essa ricominci a funzionare.

This post is also available in: enEnglish