Facebook: arrivano le gif animate che si aggiungono ai sondaggi

A poche settimane di distanza dall’introduzione dei sondaggi nelle storie di Instagram e nell’app di messaggistica istantanea di Google, è toccato al CEO di FacebookMark Zuckerberg, dare l’annuncio dell’arrivo di questa feature nella nota piattaforma social. Facebook Poll, infatti, permette agli utenti di creare dei sondaggi da sottoporre ai propri amici ed arricchirli con GIF ed immagini personalizzate.

In realtà Facebook aveva già implementato l’opzione dei sondaggi in passato, ma quest’ultima è stata poi rimossa prima di tornare alla ribalta con una veste migliorata che possiamo ammirare adesso. Nel nostro articolo, dunque, abbiamo deciso di raccogliere tutti i dettagli inerenti a questa funzionalità che, ne siamo certi, garantirà maggiore interazione anche tra brand e consumatori, proponendo interessanti strategie di content marketing.

Facebook: creare sondaggi animati con gif ed immagini

Creare un sondaggio su Facebook non è mai stato così semplice, ma l’apposita funzione presenta alcune limitazioni: al momento le opzioni di risposta sono soltanto due, i classici sì e no, e la lunghezza del testo da scrivere non può superare i 25 caratteri. Se siete indecisi su quale film andare a guardare al cinema, quale smartphone acquistare o semplicemente volete un consiglio culinario dia vostri amici, Facebook Poll farà al caso vostro. Tale funzionalità, supportata da immagini e GIF animate, è disponibile sia su desktop sia su Android e iOS.

Facebook Poll

Per creare un sondaggio è sufficiente scrivere un nuovo post e cliccare sull’icona con i tre pallini in basso a destra. Una volta selezionata la voce “sondaggio”, potrete scrivere la vostra domanda ed inserire nei due campi sottostanti le opzioni di risposta tra cui i partecipanti potranno scegliere. Accanto ai tab delle risposte sono presenti le icone dedicate all’inserimento delle foto e delle immagini animate. Prima di pubblicare il sondaggio, gli utenti potranno stabilire una scadenza, ovvero il tempo entro cui dall’invio al sondaggio non sarà più consentito rispondere. Le opzioni disponibili sono ‘1 giorno’, ‘1 settimana’, ‘Mai’ e ‘Personalizzato’, con quest’ultima che consente di aprire il pop-up col calendario per scegliere un giorno in cui chiudere il sondaggio. Tenetevi pronti ad una colorata invasione di immagini e gif sulle vostre bacheche.

To Be Honest: ecco l’app di Facebook per i sondaggi in forma anonimaTo Be Honest

Per restare in tema sondaggi, vi segnaliamo che in questi giorni Facebook ha acquisito TBH, una particolare app che nelle scorse settimane è finita sotto i riflettori negli Stati Uniti per aver saputo raggiungere l’incredibile risultato di 5 milioni di download in pochissimo tempo. Grazie a questa mossa, Zuckerberg è riuscito ad accaparrarsi anche il target di utenti in piena fase adolescenziale, che va dai 13 ai 17 anni. Secondo quanto riferito da TechCrunch, Facebook avrebbe pagato meno di 100 milioni di Dollari per concludere l’acquisizione, ma la compagnia di Menlo Park ancora non ha confermato in via ufficiale le cifre. Un portavoce del social network, nel corso di un’intervista con The Verge, ha sottolineato che “TBH e Facebook condividono un obiettivo comune, ovvero costruire una community per permettere alle persone di essere vicine. Siamo impressionati dal modo in cui TBH sta portando avanti questo obiettivo con i propri strumenti, e siamo sicuri che con le nostre risorse continuerà ad espandere i propri servizi e a migliorare l’esperienza messa a disposizione degli utenti”. 

Acronimo di “To Be Honest” (“a essere sinceri”), l’app permette di creare e spedire ai propri contatti dei mini sondaggi tra i cui protagonisti possono apparire proprio le persone selezionate come destinatari, il tutto in forma anonima. La tipologia di quiz pubblicizzata dai creatori dell’app e prevalente nelle domande preimpostate è piuttosto banale, nelle schermate dimostrative ne spiccano una su chi ha il sorriso più magnetico e una su chi è la persona più divertente, ma è anche possibile creare sondaggi da zero. Ovviamente, per evitare qualsiasi forma di contestazione e cyberbullismo, Facebook ha specificato che i sondaggi devono ispirare positività all’interno della community, e verranno pubblicati previa approvazione da un admin della nota piattaforma. Ecco un breve video esplicativo che ne illustra il funzionamento: