Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Reflex Nikon: la fine di un’era

Dopo Canon, anche Nikon dice addio alle reflex

La diffusione di smartphone con fotocamere di ultima generazione spinge il colosso giapponese a dire addio al prodotto che l’ha reso famoso. Le reflex Nikon continueranno ad essere in commercio e a ricevere supporto tecnico, ma i nuovi modelli punteranno tutto sulla tecnologia mirrorless.

Reflex Nikon la fine di un'era? Probabilmente sì, ma non nell'immediato. Le reflex hanno modellato l'immaginario comune delle macchine fotografiche, spodestando i modelli precedenti senza troppa confusione. Ora è il momento dell'arrivo silenzioso delle mirrorless!

Per anni le abbiamo viste ovunque: nei punti vendita Mediaworld, nelle vetrine dei negozi di fotografia, in mano ai migliori fotografi. Le Reflex Nikon sono diventate il nostro immaginario collettivo di quello che è il modello tipico di macchina fotografica.

Thank you for reading this post, don't forget to subscribe!

Ma lo standard di un corpo macchina abbastanza pesante, con gli obiettivi intercambiabili ancora più imponenti sta per finire. La diffusione sempre più massiccia di smartphone con delle ottime fotocamere incorporate ha messo a dura prova il settore.

Perché portarsi dietro una reflex, impegnativa sotto il punto di vista del peso, del costo e degli accessori quando il nostro telefono è in grado di scattare foto altrettanto belle? È questo il problema che il colosso della fotografia giapponese si è trovato davanti. Un problema abbastanza comune.

Reflex Nikon
Reflex Nikon la fine di un’era? Probabilmente sì, ma non nell’immediato. Le reflex hanno modellato l’immaginario comune delle macchine fotografiche, spodestando i modelli precedenti senza troppa confusione. Ora è il momento dell’arrivo silenzioso delle mirrorless!

Prima le Canon, ora le Reflex Nikon

La prima ad annunciare che non avrebbe più prodotto macchine fotografiche reflex è stata la Canon. Pare che l’EOS-1D X Mark III sarà l’ultimo modello Canon di reflex disponibile. A seguire, sono iniziate e scomparire le reflex anche dal sito della Sony. Ora tocca anche a Nikon.

La casa produttrice giapponese da anni vede i suoi prodotti sul podio per quanto riguarda le migliori reflex in commercio. Fino ad ora erano questi i prodotti di punta del marchio, ma da qualche tempo sembra che l’aria sia cambiata radicalmente.

Sul sito vengono spinti gli ibridi mirrorless e, soprattutto, la Z 9, una fotocamera senza specchio che viene definita “inarrestabile”. Cercando nel menù è ancora possibile trovare le fotocamere DSLR, ma sono già passate al secondo posto della lista, appena sopra le compattine.

Le reflex Nikon rimarranno in commercio?

Assolutamente sì, almeno per un primo momento. Secondo Nikkei, il giornale economico giapponese, la Nikon non svilupperà più dei nuovi modelli di fotocamere DSLR. La risposta della società è stata una smentita, ma molto sibillina.

“Nikon non ha fatto alcun annuncio a riguardo. Nikon sta continuando la produzione, la vendita e l’assistenza di reflex digitali”.

Produzione, vendita e assistenza… ma non sviluppo, quindi. Questo significa che i modelli attualmente esistenti rimarranno in commercio e continueranno ad avere assistenza ufficiale presso i centri Nikon. Ma ci saranno in futuro dei nuovi modelli?

Attualmente le ultime novità a riguardo sono ormai di 2 anni fa, con l’uscita della D6 e della D780. Aggiungendo il fatto che la Nikon ha ufficialmente mandato in pensione le sue reflex entry level storiche D3500 e D5600… il futuro sembra abbastanza chiaro.

Reflex Nikon in pensione
Reflex Nikon in pensione? No, non tutte. Le ultime ad essere dichiarate fuori produzione sono la D3500 e e la D5600. Con la cessazione della produzione i pezzi di questi modelli sul mercato sono diventati sempre di meno, e in breve scompariranno del tutto.

Nikon punta tutto sul mirrorless

Il mercato delle reflex digitali è sotto attacco da entrambi i lati: dall’entry-level arrivano gli smartphone a rimpiazzare le DSLR, dal lato professionale ci sono le mirrorless. Un prodotto che fa da cuscinetto non è sicuramente abbastanza per supportare i costi. E proprio in questo contesto si insinua il programma a medio termine di Nikon fino al 2025.

Quelli che erano le punte di diamante della Nikon, i modelli entry-level, verranno gradualmente (ma non troppo lentamente) rimpiazzati con modelli di fascia medio alta. Il nuovo pubblico di riferimento quindi sono i professionisti e gli hobbisti, non più gli appassionati.

Da tempo queste categorie preferiscono sempre di più le mirrorless a causa dell’abisso che c’è nelle prestazioni. Per prima cosa le mirrorless sono più piccole, compatte e leggere, in altre parole sono maneggevoli. Secondariamente (si fa per dire) l’assenza della meccanica dello specchio, permette alle mirrorless di lavorare direttamente sul sensore. Così facendo, il tempo di scatto e quello di lettura sono davvero molto ridotti.

Reflex Nikon
Una delle slide di presentazione al Nikon IR Day 2022. I prodotti di punta sono due mirrorless, lenti intercambiabili e binocoli.

 

Con tutta l’esperienza che ha Nikon quindi è facile capire come sia più proficuo migliorare nei top di gamma, invece di cercare di spodestare le fotocamere basic degli onnipresenti cellulari.

Potrebbe piacerti anche

I commenti sono chiusi.