Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Dispositivi pieghevoli: tutte le novità

Siamo entrati nel nuovo anno ed ecco che i dispositivi pieghevoli entrano sempre di più a fare parte della nostra vita. Vediamo tutte le novità in merito per smartphone e tablet.

Il 2019 è entrato nella storia della tecnologia come l’anno in cui gli appassionati di smartphone hanno visto cambiare il modo di utilizzare questi dispositivi. E’ stato l’anno del debutto in società dei dispositivi pieghevoli, che promettevano di rivoluzionare il settore. Entrati nel 2021 possiamo dire che la missione è riuscita.

Dispositivi pieghevoli, come nascono

In primis ci sono stati Samsung e Huawei, che hanno aperto la strada di questi nuovi prodotti tech. Gli altri produttori hanno subito seguito le loro orme e proposto le loro idee, tutte molto diverse tra loro.

Ad oggi la lista dei dispositivi pieghevoli acquistabili è piuttosto variegata perciò oggi vedremo di fare un giro tra le varie proposte del web e vedremo quali sono le migliori del momento.

Smartphone pieghevoli, che costano molto

Non vi abbiamo detto una cosa. Questi dispositivi pieghevoli al momento sono ancora molto costosi. Parlando di smartphone i due migliori oggetti sul mercato al momento sono il Motorola Moto RAZR 5G e il Samsung Galaxy Z Flip, che costano rispettivamente 1378€ e 1299€.

Il primo non ha ancora ufficialmente un anno, visto che è stato lanciato sul mercato lo scorso febbraio 2020, ma al momento è uno dei più acquistati della gamma. Finalmente dopo tanto tempo Motorola torna ad essere concorrenziale sul mercato degli smartphone e propone un prodotto alla moda e funzionale.

dispositivi pieghevoli motorola razr
Il Motorola Razr 5G è la novità 2020 tra i dispositivi pieghevoli ed è attualmente il più venduto sul mercato.

Il Motorola Razr 5G fa parte della gamma dispositivi pieghevoli a conchiglia che concilia la necessita di avere un smartphone diciamo classico a quella di farlo diventare tascabile per non dovervi preoccupare che non stia in borsa o nella tasca più piccola dei vostri pantaloni.

E’ costruito con materiali di pregio, come il profilo in alluminio o il retro in vetro. La cerniera invece è realizzata in acciaio. Da aperto ha uno spessore di 7,9 mm ed è sottile e leggero. Insomma, un prodotto ricercato e curato nei dettagli che piace soprattutto alle donne.

Unica pecca sono forse i tasti fisici che sono stati incastonati nel profilo tagliente e risultano essere molto piccoli una volta aperto lo smartphone. Forse questo è uno dei motivi per cui è più amato dalle donne che dagli uomini.

Samsung Galaxy Z Flip

Passiamo ora a parlare del modello Samsung sui dispositivi pieghevoli che sta facendo la differenza sul mercato degli smartphone di ultima generazione.

dispositivi pieghevoli galaxy z flip
Il Samsung Galaxy Z Flip è un’ottima alternativa se avete voglia di passare ad un dispositivo pieghevole.

Anzitutto è al momento il più economico sul mercato (se così si può dire) ed è uno dei telefoni più ergonomici tra quelli con schermo pieghevole. Ha curve morbide su di un profilo metallico lucido, mentre le due metà perfettamente simmetriche sono in vetro, anch’esso ricurvo sui bordi.

E’ innovativo anche per come è stata ripensata la cerniera che ha una maggiore resistenza che permette di bloccarlo in qualsiasi posizione intermedia. Nonostante ciò non ha ancora garanzia di resistenza ad acqua e polvere, ma questo non toglie che sia comodo da utilizzare ed ergonomico.

Dispositivi pieghevoli del mondo tablet

Abbiamo parlato di smartphone, adesso passiamo al mondo tablet. Anche qui la tecnologia sta facendo passi da gigante e anche se i dispositivi pieghevoli oltre che costosi risultano essere ancora poco conosciuti e scelti dal grande pubblico per le loro relative capacità di resistenza a urti ed intemperie, al momento sul mercato ci sono alcuni oggetti da segnalare.

Il primo a presentare un tablet con schermo pieghevole è stato Lenovo, che con il suo ThinkPad X1 Fold ha stupito tutti. Si tratta di un dispositivo con schermo OLED pieghevole da 13,3 pollici e una risoluzione da 2048×1536 pixel.

dispositivi pieghevoli lenovo
Tra i tablet il primo con schermo pieghevole è stato il Lenovo ThinkPad X1 Fold. Anche se costoso è il più competitivo sul mercato al momento.

E’ basato su Windows 10 Pro, anche se si sta già pensando ad una versione basata su Windows 10X, ovvero l’OS di Microsoft progettato proprio per i dispositivi pieghevoli.

Una volta aperto mostra una tastiera sulla parte inferiore dello schermo, che consente di piegare lo schermo ad angolo per poterlo utilizzare in modalità laptop. Ma non è il solo modo che avete di scrivere su questo tablet: infatti, è dotato anche di una tastiera bluetooth che si aggancia magneticamente alla metà inferiore dello schermo.

Su entrambi i lati ha 2 porte USB-C per collegarlo ad un monitor esterno o a estensioni di memoria e chiavette per la condivisione dei file.

La versione attuale costa più di 2000 euro ed ha una durata di batteria paria a circa 11 ore. Attualmente, al di là del suo costo, risulta essere l’unico tablet della gamma dispositivi pieghevoli degno di nota per funzionalità e prestazioni.

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.