Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Anticipazioni sul nuovo Android Q

Android Q

Google ha annunciato Android 9 Pie il 6 agosto 2018. Nonostante sia stato il primo a essere rilasciato negli ultimi tempi, solo una manciata di dispositivi avrà ricevuto il sistema operativo entro la fine dell’anno. In effetti, una buona fetta di utenti sta ancora aspettando Android Oreo.

Poiché conosciamo lo schema di denominazione di Google, sappiamo che la prossima versione del sistema operativo più popolare si chiamerà Android Q, probabilmente la versione 10.

Android Q
Android Q

Quando verrà rilasciato Android Q?

La presentazione del nuovo sistema operativo targato Android è prevista per il mese di marzo 2019.

È interessante notare come l’ultima volta che Android ha annunciato così platealmente il rilascio di una nuova versione del proprio sistema operativo, è stato nel 2012 con l’uscita di Android Jelly Bean.

Effettivamente, esso introduceva molte novità.

Con questo in mente, ci aspettiamo di vedere l’anteprima per Android Q (Android Q DP1) a metà marzo, mentre la prima build beta pubblica potrebbe essere necessario attendere maggio 2019.

La versione stabile finale, installabile da tutti gli utenti sui propri smartphone, invece, potrebbe vedere la luce nel prossimo agosto 2019.

Quale dolce sceglierà Google per Android Q?

Ora che Android 9 P è ufficialmente chiamato Android Pie, la domanda che è nella mente di molti appassionati è quale dolce Google sceglierà per la sua prossima versione numero 10, Android Q.

A tal proposito sono state fatte delle ipotesi: Quesadilla, Quiche e Quinoa piacciono già ai fan, ma Google ha anche altre opzioni come Quail, Quesito, Qurabiya, Quaker Oats, Quenelle, Quinoa Pudding e così via.

Come sempre, Google ama che i propri utenti provino a indovinare quale sarà il nome del prossimo OS. Ma l’unico modo per saperlo è attendere che esso venga rilasciato.

Android Q
Android Q

Il mio dispositivo riceverà Android Q?

Mentre alcuni potrebbero essere preoccupati per il nome della prossima versione di Android Q, ciò che altri vogliono sapere è se il sistema operativo sarà rilasciato per i propri dispositivi attuali.

Al momento, non è facile da dire. In genere, i telefoni di fascia Premium e alcuni di fascia Midrange ricevono due importanti aggiornamenti del sistema operativo durante la loro vita.

Tuttavia, recentemente abbiamo visto OnePlus promettere un terzo aggiornamento del sistema operativo principale per OnePlus 3 e 3T. I due sono stati rilasciati ​​con Android Marshmallow e attualmente montano Android Oreo, il secondo aggiornamento del sistema operativo principale dal loro lancio nel 2016.

Se altri OEM seguiranno questo modello è ancora presto per dirlo, ma con l’aiuto di Google Project Treble, potremmo vedere un cambiamento in futuro, un futuro in cui è presente Android Q.

Android Q
Android Q

Per sapere se il tuo dispositivo attuale riceverà Android Q, dunque, si può solo attendere. Tuttavia, si può stare più tranquilli se si è in possesso di uno smartphone che, alla data del rilascio, aveva preinstallato Android Oreo.

Si può stare ancora più tranquilli se il suo prezzo era maggiore o uguale ai 700$. Ma, come sottolineato, Treble potrebbe portarci una nuova alba in termini di aggiornamenti software.

Pare, infatti, che più Midrange (e anche telefoni di budget come Nokia) con Oreo preinstallato si uniranno ai modelli di fascia alta per ricevere gli aggiornamenti di Android Q.

Cosa posso aspettarmi da Android Q?

Il nuovo Android 9 Pie è una revisione importante del sistema operativo come lo conosciamo, in particolare per quanto riguarda l’interfaccia utente. Il clou è l’aggiunta di nuovi controlli gestuali che dovrebbero migliorare notevolmente l’esperienza utente di Android Q.

Il fatto che Android Pie rappresenti un cambiamento importante rispetto ad Android Oreo e alle versioni precedenti, dà l’impressione che Android Q non sarà accompagnato da un’ulteriore revisione.

Di conseguenza, l’aggiornamento sarà perlopiù basato sulle modifiche tecniche introdotte in Pie, con una rivisitazione della grafica. Tuttavia, questo non significa che Android Q sarà a corto di funzionalità eleganti che vale la pena di esplorare.

This post is also available in: enEnglish

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.