Gioco d’azzardo: cosa c’è da sapere

gioco d'azzardo

Il gioco d’azzardo è senza dubbio una delle peggiori “piaghe” se così vogliamo definirla, del nostro tempo. Sempre più persone infatti buttano via i loro soldi alla ricerca di guadagni da sogno e cifre che gli permetterebbero finalmente di svoltare.
Purtroppo la percentuale di quelli che effettivamente qualcosa vincono è spaventosamente vicina allo zero, nella maggior parte dei casi infatti si perdono solo soldi. Ma perché le persone giocano d’azzardo e in che modo questa attività si è evoluta nel tempo? Scopriamolo insieme.

Psicologia e falsi miti

Il principale motivo che c’è alla base della diffusione così esponenziale del gioco d’azzardo è da attribuire alle tecniche psicologiche applicate in questo settore. Le persone difatti entrano in un circolo vizioso nel quale, stranamente, l’unica cosa che conta è giocare.
Attenzione però: abbiamo detto giocare non vincere. Secondo alcuni studi infatti è stato dimostrato che anche quando si va molto vicini ad una vittoria (ovvero si perde di poco) le zone del cervello attivate sono le medesime di quando si vince.
Pertanto una persona che perde per poco, in teoria, sarà egualmente soddisfatta ed eccitata di una che vince.gioco d'azzardo

Questo tipo di tecnica è alla base dei Gratta & Vinci, giochi molto diffusi nei quali i numeri vincenti e i propri sono sempre molto vicini, trasmettendo al giocatore la sensazione di aver perso veramente per poco e di poter essere più fortunato con il prossimo biglietto. Naturalmente basta compiere una semplice ricerca su Google come questa per rendersi conto che le probabilità di vincita sono davvero molto basse.

Si ma cosa centra tutto questo con la tecnologia e lo sviluppo del gioco? Vediamo il passaggio successivo.

Immediatezza e soldi non fisici

Vi siete mai chiesti per quale motivo i siti di scommesse negli ultimi anni hanno raggiunto numeri spaventosi? In effetti il sistema che c’è alla base è tanto semplice quanto geniale: il risultato naturalmente è una dipendenza, anche piccola, che però si protrae nel tempo.
I due fattori che rendono i siti di scommette così popolari sono l’immediatezza ed il fatto di non toccare i soldi giocati.

Mi spiego meglio.

Su un qualsiasi sito che permette il gioco d’azzardo basta selezionare gli eventi, i giochi e in generale quello su cui si vuole scommettere tramite pochi click. In questo modo si ha la possibilità di accedere immediatamente ad un turbine di possibilità tra le quali c’è solo “l’imbarazzo della scelta”.gioco d'azzardo
Solitamente i siti permettono di caricare i propri soldi in maniera rapidissima attraverso procedure incredibilmente semplici le quali incentivano senza dubbio a farlo.

Altro fattore di rilievo è il fatto che non si ha la percezione dei soldi giocati. Per comprendere meglio quanto detto rispondete ad una semplice domanda: sarebbe più semplice giocare cifre importanti pagando direttamente con i propri soldi fisici o attraverso un rapido ed indolore click?!

Cosa fare per evitare

Come detto il gioco d’azzardo, soprattutto nell’era della tecnologia e del 4.0 può rappresentare veramente un pericolo reale. A quanto visto infatti si aggiunge anche un fenomeno in forte crescita: le pagine social di scommesse.
Sempre più personaggi si spacciano per “Re delle scommesse” o “Mago dei pronostici” e cose di questo tipo, invogliando le persone a giocare (in cambio di un guadagno) su determinati siti sponsorizzati.

Per cercare di arginare questo fenomeno ed evitare di arrivare con l’acqua alla gola bisogna innanzitutto comprendere che il gioco nel 90% dei casi non porta mai a vittorie. In più un consiglio personale è quello di cercare di limitare l’utilizzo della tecnologia in tal senso.

Uscire da quel processo psicologico che porta ad eseguire giocate attraverso un semplice click può rivelarsi davvero utile. Naturalmente questo tipo di discorso vale per qualsiasi altro gioco d’azzardo come può essere ad esempio il poker, le slot ecc.

This post is also available in: enEnglish

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.